Utente 197XXX
Buonasera di seguit riporto un diario del mal di testa che tra alti e bassi mi accompagna da giorni.

• Inizio sabato 23 nel pomeriggio
• Dolore da sopra occhio vicino il naso a parte superiore destra fino al centro della testa
• Preso aulin alle 16.00
• Persistente per tutto il pomeriggio in maniera continua e di media intensità
• Preso toradol alle 22.00
• Persistente ma leggero. Sentito nel sonno fino alle 2 di notte. Poi riposato bene.

• Mattina di domenica 24 svegliata senza ma un po’ stordita
• Dopo un’ora comparsa di primi sintomi (dolore naso occhio fino alla tempia) preso toradol alle 11.00
• Scomparso dolore alla testa ma persistente e di media intensità sull’occhio e setto nasale
• Presa tachipirina 1000 alle 16.00
• Persistente ma leggero. Poi riposato bene tutta la notte.

• Svegliata lunedi 25 gennaio bene ma stordita.
• Dopo un’oretta tornato leggero sull’occhio.
• Incontrato Dottore : misurazione pressione 80/130 – battiti regolari
• Sospetta emicrania consigliata visita centro cefalee
• Dato tachicaf – presa una bustina alle 10.00
• Dolore molto migliorato – leggerissimo solo intorno all’occhio
• In serata intorno alle 19.00 forte dolore all’orecchio destro al tatto (durato dieci minuti)

Martedi 26 gennaio
• Mal di testa setto nasale, occhio fino alla tempia ancora esistente ma leggero
Effettuata visita presso il centro cefalee del Sant’Andrea
Diagnosi: Emicrania senza aurea (con aurea) allego referto
Prescritto magnesio supremo (iniziato subito) e almogram 12.5 da prendere ad inizio attacco
Si richiede RM encefalo + angio RM vasi intracranici (prenotata per 8 febbraio) anche se per il medico è solo per tranquillizzarmi.

Mercoledii 27 gennaio
• Ore 5:30 svegliata da dolore fisso naso occhio tempia fino al centro della testa di media intensità
• Presa una capsula di almogram – dopo 90 minuti dimezzato
• Ore 7:30 presa seconda dose di almogram dopo 60 minuti dolore scomparso
• Nel corso della giornata tutto bene solo qualche fitta naso e occhio ma leggerissima ed occasionale

Giovedì 28 gennaio
• Ore 12:30 primi accenni di attacco, dolore occhio e tempia preso almogram
• Sentito telefonicamente il medico del centro cefalee : conferma emicrania. Prendere il farmaco ancora (per un massimo di dieci giorni – 1 o 2 al giorno) se non passa risentirci
• Ore 14.30 presa seconda dose perché ancora presente ma più leggero dopo un'ora ancora leggero.

MI piacerebbe avere un vostro parere ed un consiglio su come procedere. Sono un soggetto ansioso e questo mal di testa pressapoco continuo e tutti questi medicinali mi rendono nevrotica e preoccupata.

Aggiungo che non ho altri sintomi . ne vomito - ne nausea - non peggiora con il movimento - non è pulsante - non mi danno fastidio luci e rumori.

In passato ho sofferto di mal di testa nel periodo del ciclo o in momenti particolarmenti stancanti. ma sempre risolti facilmente e velocemente con un antidolorifico. Massimo 2/3 mal di testa al mese.

Per ora grazie dell'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'efficacia del triptano (almogran) confermerebbe la forma emicranica della cefalea. Ovviamente deve dare tempo al magnesio, che presumo sia il farmaco di prevenzione, di agire. Se non dovesse avere benefici si possono utilizzare diversi altri farmaci come profilassi dell'emicrania.
Condivido l'indicazione alla RM encefalica e all'Angio-RM.
Presumo che la visita neurologica abbia avuto esito negativo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 197XXX

Buonasera dott. Ferraloro

grazie della risposta.
Si la visita neurologica ha dato esito negativo. La richiesta delle RM è solo a scopo precauzionale visto la mia età, 44 anni e l'insorgenza di un mal di testa così diverso dal solito. Fa stare tutti, specialmente me, più tranquilli.

L'almogram ieri ha funzionato benissimo, facendo scomparire del tutto il dolore. Oggi invece molto lieve è rimasto.

Dottore mi scusi ma l'emicrania può dare attacchi così continui, addirittura tutti i giorni? Può essere un periodo isolato, visto che non mi era mai capitato? Potrebbe esserci una causa specifica?

Infine, ho paura di abusare con i farmaci. per quanti giorni, in caso di attacchi, posso prendere il triptano?

Grazie e Buona serata

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

infatti in caso d'insorgenza di una cefalea diversa dal solito o in soggetti in cui si manifesta per la prima volta, associata anche all'età, è ampiamente condivisibile la richiesta della RM.
Il decorso, come Lei stessa dice, non è tipico ma certamente possibile.
Non è raro però che dopo un attacco emicranico segua una cefalea lieve che può avere caratteristiche tensive.
Si parla di abuso di triptani quando vengono assunti per più di 10 giorni al mese e da più di tre mesi.

Cordialmente



Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 197XXX

Buongiorno Dottore

grazie ancora dell'attenzione.

Mi hanno consigliato di far seguire alla RM una visita oculistica, sono astigmatica dalla nascita e porto occhiali correttivi, in quanto il dolore parte sempre dall'angolo tra naso e occhio. Spesso anche quando non c'è il mal di testa sento delle fitte in quella zona e se premuto aumenta il dolore.

Se mi permette la terrò informato sull'evolversi della situazione ed esito RM.


Cordiali Sauti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, può farmi sapere l'esito della RM.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 197XXX

Buonasera dottore
Oggi non ho avuto attacchi quindi non ho preso il triptano. Tutto il giorno però ho avuto un dolore/fastidio di lieve intensità tra occhio e naso. Come una fitta persistente. Il dolore aumenta se faccio pressione sul punto. È legato sempre all 'emicrania? In questo caso devo prendere il medicinale?

Inoltre parlando con il mio medico di base della situazione, mi è venuta un po' di ansia perché mi ha parlato di patologie importanti o aneurismi che bisogna escludere proprio con la rm.
Il dottore del centro cefalee mi sembrava abbastanza tranquillo. Capisco la difficoltà di un consulto a distanza ma vorrei chiederle cosa ne pensa.

Grazie e cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ovviamente non è possibile dare un parere di questo tipo a distanza ma l'esito negativo della visita neurologica è certamente un buon segno.
Quando ha solo una lieve dolenzia non deve prendere il triptano.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 197XXX

Buonasera dottore scusi ancora il disturbo.
Oggi continuo ad avere questo lieve dolore ma continuo tra occhio e setto nasale. Ho preso un aulin perché malgrado lieve essendo continuo comincia ad essere fastidioso.
Inoltre, probabilmente l'ansia, mi sta creando fastidi anche sulla nuca e sulla fronte ( tipo formicolio o tensione).
Non riconosco i sintomi del precedente mal di testa quindi non prendo il triptano. Possono essere legati sempre all'emicrania? Se prendo un antidolorifico in caso di crisi potrò prendere il triptano?
L"ansia non mi sta aiutando.
Saluti

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dopo un antidolorifico classico (FANS) è da evitare assumere anche il triptano.
Se Lei avverte la sintomatologia diversa da quella emicranica non sarebbe da escludere una forma tensiva che non raramente si può associare alla prima.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 197XXX

Buonasera

ho ritirato il responso delle Rm.

L'indagine ha evidenziato la presenza di alcune millimetriche are di alterata intensità di segnale, iperitense in DP e T2, localizzate nella sostanza bianca peri ventricolare riferite a zone di gliosi di significato aspecifico.
IV ventricolo nella norma e in sede. Tutto il resto nella norma.
Sono presenti alterazioni di natura flogistica a livello del seno mascellare e delle cellule etmoidali di destra.

Cosa ne pensa?


[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<Sono presenti alterazioni di natura flogistica a livello del seno mascellare e delle cellule etmoidali di destra>> indica una sinusite ed è di competenza otorino.

Le millimetriche aree di alterato segnale sono state definite "aspecifiche" cioè non indicative di determinate condizioni patologiche e gliotiche, cioè cicatriziali.

La causa? Non è possibile stabilirla. Ipotesi? Pregressi attacchi emicranici di forte intensità? Microischemie da cause da determinare?

In ogni caso faccia vedere le immagini dell'esame al neurologo.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 197XXX

Grazie dottore provvederò chiaramente a fornire immagini e referto al neurologo.
La parola ischemia, non le nascondo, mi spaventa un po".

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si tranquillizzi, eventuali microischemie, peraltro già cicatrizzate, spesso non assumono significato clinico. Forse risalire alla causa, quando possibile, potrebbe essere utile ma su questo aspetto Le dirà sicuramente il collega.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 197XXX

Gentile dottore

grazie per le risposte sempre così veloci e professionali.

Ho mostrato il referto al neurologo che mi ha molto rassicurato e non ha ritenuto necessario fare altri esami. Probabilmente è proprio emicrania, continuerò con il magnesio ogni giorno e l'almogran all'occorrenza.
(Dal 27 gennaio,data dell'ultimo attacco, ho avuto un mal di testa che mi ha svegliato alle 5 di mattina l'8 febbraio con una dose di triptano è scomparso)

Per la sinusite mi ha consigliato una visita dall'otorino.

Sono andata poi dal mio medico curante che invece mi ha detto che non serve fare proprio nulla, ne visita ne nessuna eventuale terapia.


Ma il dolore che frequentemente continuo ad avere tra occhio e setto nasale potrebbe essere la sinusite?

Lei cosa mi consiglio otorino o no?

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il dolore che riferisce potrebbe essere di origine sinusitica, la visita otorino è certamente utile ma se il medico curante ha esperienza in materia potrebbe anche lui prescrivere un'adeguata terapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 197XXX

Buonasera dottore
la disturbo di nuovo in quanto ieri ho avuto un mal di testa diverso, un fastidio dietro la nuca, un senso di oppressione.
Quando stava per aumentare ho preso un aulin ed è passato nel giro di 20 minuti.

Oggi nel pomeriggio invece è tornato un leggero mal di testa intorno all'occhio, ho preso di nuovo un aulin ma non mi è passato. è leggero ma presente con leggere fitte che arrivano al centro della testa.

Forse avrei dovuto prendere il triptano? All'inizio mi sembrava diverso da quello avuto a gennaio quindi ho scelto l'aulin.

Non le nascondo che malgrado il responso positivo della visita neurologica e il risultato positivo della rmn al primo accenno di mal di testa mi viene l'ansia. La paura che ritorni.

non so bene come comportarmi, che medicina scegliere. Ora si è aggiunto anche questo fastidio alla nuca.

Cosa mi consiglia?

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il problema non si risolve contatti il neurologo per sostituire il farmaco di prevenzione, ne abbiamo a disposizione diversi.
Il fastidio alla nuca potrebbe essere anche una contrattura muscolare che si estrinseca sotto forma di cefalea tensiva, deve essere comunque il collega a stabilire la vera natura del problema.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 197XXX

Buonasera dottore,
le scrivo a distanza di quasi 3 anni per chiederle un consiglio.

Ho controlli periodici al centro cefalee per emicrania che curo con:

- magnesio supremo un cucchiaino al giorno
- almogran quando ho l'attacco (sempre efficace)
- toliman 10 gocce per quindici giorni al mese

In questi 3 anni ho sempre avuto 4/5 attacchi al mese , da luglio gli attacchi sono saliti a 7/8 al mese.

Ho il controllo al centro cefalee a gennaio.

Intanto le volevo chiedere qualche consiglio perchè la terapia fin ora seguita non mi sembra porti giovamenti.

Mi consiglia di cambiare centro, vedere un neurologo...

Non so cosa fare!

Non mi piace assumere tanti medicinali ma ormai da 3 anni prendo dai 5 agli 8 triptani al mese, ed ho paura mi facciano male.

La saluto e la ringrazio dell'attenzione.

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ci sono altri farmaci efficaci che ancora Lei non ha provato.
Se i colleghi del centro cefalee non modificano la terapia nonostante l’aumento della frequenza degli attacchi emicranici, si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee per sentire un secondo parere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 197XXX

Grazie dottore gentilissimo.

Con l'occasione le auguro buone feste.

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Grazie, buone feste anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 197XXX

Buongiorno dottore

la disturbo di nuovo per chiedere un consiglio vista la sua squisita disponibilità.

Da ottobre ho dolori sparsi alla schiena che l'ortopedico ha diagnosticato, dopo visita e rx, radicolopatie e problemi dovuto ad una postura terribile.

Quindi inizierò un ciclo di ginnastica posturali.

Questa notte sono stata male.. appena sdraiata al letto hanno cominciato a darmi fastidio le gambe, le sentivo pesanti, rigide... in tensione. Ho sentito il bisogno di alzarmi... Mi sono spaventata e preoccupata e hanno iniziato a darmi fastidio anche le braccia...

Ho preso una camomilla... verso le 4 di notte ha vinto il sonno... mi sono addormentata, svegliandomi però spesso per fastidio alle gambe e mani addormentate.

Stamattina ho ancora fastidio, mi sento agitata, mi tremano le mani, mi batte una palpebra e se mi stendo sento di nuovo fastidio alle gambe.

Visto il peggioramento dell'emicrania di cui avevamo parlato qualche giorno fa, ed i problemi di radicolopatie, potrei avere un problema neurologico?

Non le nascondo che sono in ansia.

La informo anche che ho il controllo al centro cefalee martedi prossimo.

La ringrazio dell'attenzione.

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l’emicrania e il problema alla schiena sono due cose non collegate, indipendenti.

"Potrei avere un problema neurologico?" Ne ha due, l’emicrania e le radicolopatie in quanto sono entrambi problemi neurologici.

Mi faccia sapere cosa Le diranno al centro cefalee.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 197XXX

Buongiorno dottore la disturbo di nuovo perche ho avuto due episodi strani. Il primo notturno giovedì, sensazione di tremore alle gambe, pesantezza... Mi sono agitata si è esteso a tutto il corpo... Alla fine, dopo 4 ore, ha vinto il sonno ma la mattina avevo ancora questa sensazione di tremore e debolezza. La mia dottoressa ha diagnosticato stress emotivo e consigliato un calmante erboristici. Ho preso e sto prendendo relaxerbe. Stamattina mi è successo di nuovo... Stavo benissimo ho preso un cappuccino, ero al supermercato con la mia famiglia... Ho sentito come un malore, un senso di debolezza e hanno cominciato a tremare mani ed è ricominciata la sensazione di debolezza e tremore alle gambe. Dottore non le nascondo che comincio a preoccuparmi... Quando le parlo di problema neurologico intendo qualcosa di importante. Ho fatto una risonanza magnetica 3 anni fa... Sarebbe il caso di rifarla?

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la sintomatologia che descrive sembrerebbe tipicamente ansiosa, infatti non è correlata a malattie neurologiche ben definite, si tranquillizzi.
Se rifare la RM? Considerato che martedì ha il controllo al centro cefalee è corretto che ne parli col collega che La vedrà.
Personalmente non vedo elementi che possano giustificare l’esame ma un parere di persona potrebbe essere diverso.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 197XXX

Grazie tanto dottore. Le farò sapere il responsi di martedì. Buona domenica anche a lei

[#27] dopo  
Utente 197XXX

Buonasera dottore ho effettuato la visita al centro cefalee. Mi hanno confermato emicrania, e mi hanno prolungato il toliman 10 gocce tutte le sere ( prima lo prendevo per 15 giorni). Terremo la situazione sotto controllo se non migliora aggiungeranno un antidepressivo. Devi rivederli fra 3 mesi.
Per gli altri sintomi anche al centro cefalee hanno parlato di stress. E non ritengono necessità una nuova RM.
Da stanotte continuo ad avere tremori e debolezza alle gambe in particolare i polpacci Sono però più tranquilla. Sono in fase premestruale... Aspetto che passi il periodo e come consigliato dalla mia dottoressa, effettuero' l'esame degli elettroliti.
Lei dottore mi consiglia una ulteriore visita neurologica o altro?
Grazie dell'attenzione. Saluti

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per il momento è sufficiente, veda come va e poi si decide come procedere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 197XXX

Dottore scusi se la disturbo di nuovo. Oggi stavo benissimo, poi ho ricevuto la notizia di un lutto. Non si tratta di una persona cara, è una sconosciuta. Però i mia coetanea lascia 2 bambini. Un cancro purtroppo. Subito dopo ho cominciato a sentirmi le gambe molli... Mi sentivo strana... Sono andata in farmacia a misurare la pressione... 150/97 ( mai successo) dopo 5 minuti seconda misurazione 130/81... Mi sono agitata... Mi tremavano le mani...
Ora sono più tranquilla... Ho preso delle gocce rilassanti in erboristeria... Passiflora, Valeriana e biancospino per questo stato di ansia.
Da domani farò dei controllo periodici della pressione. Continua a battermi la palpebra... Cosa mi consiglia?

[#30] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

da ciò che scrive è evidente che si tratti di stato ansioso considerate le circostanze in cui è insorta la sintomatologia.
Continui a prendere per qualche giorno il preparato a base di erbe e se non dovesse avere benefici si rivolga al medico curante nell'eventualità di una prescrizione di un ansiolitico da assumere anche per qualche giorno.
Stia serena.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#31] dopo  
Utente 197XXX

Buongiorno dottore le scrivo per aggiornarla sulla situazione. Gli attacchi di ansia e i tremori vanno molto meglio.
La pressione l"ho controllata per 3 giorni ed è sempre stata 75/115 con battiti da 73 a 81...
Quello che non va meglio è il mal di testa... Questo mese sono a 11 attacchi... Ora da l'altro ieri con l"arrivo del ciclo mestruale è presente tutti i giorni (passa con almogram... Per poi tornare il giorno dopo) Speriamo il toliman con il tempo mi aiuti. Non mi piace esagerare con i medicinali. Grazie dell'attenzione dottore... Se ha dei consigli per me sono sempre ben accetti. Saluti

[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

l’efficacia dell'almogram confererma la natura emicrania della cefalea essendo questo un farmaco per stroncare l’attacco emicranico, se fosse stato un altro problema l'almogram non sarebbe stato efficace.
Il toliman è un farmaco che si utilizza, spesso con buona efficacia, nella prevenzione dell’emicrania.
Qualora, sfortunatamente, non dovesse avere benefici Le ricordo che esistono anche altri farmaci che si possono utilizzare in questi casi.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente 197XXX

Si si l'almogram sembra funzionare sempre. L"unica cosa che mi resta in questo ultimo mese di attacchi più frequenti sono delle fitte (4 o 5 al giorno) nei punti dove di solito parte l'emicrania e comunque nella parte alta della testa o sulla destra o sulla sinistra. Fitte che durano poco secondi. Grazie di nuovo dottore

[#34] dopo  
Utente 197XXX

Scusi dottore questa sera ho anche una sensazione strana alla testa... Come un formicolio... Tutta la calotta... Come se avessi la pelle d'oca e continuo ad avere qualche fitta...

[#35] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

le fitte possono starci in un soggetto che soffre di emicrania.
Il formicolio alla testa è di solito esterno, riguarda il cuoio capelluto e non dovrebbe essere nulla d’importante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#36] dopo  
Utente 197XXX

Grazie dottore.... Consideri anche che sono in pieno periodo mestruale... E il mal di testa in questi periodi è sempre stato molto presente. E sicuramente il cercare su internet risposte non aiuta (non intendo lei naturalmente)... In questo momento di insicurezza e ansia... Dovrei restare lontana da internet (ictus, aneurisma, eschemia....). Grazie per essere sempre così presente e tempestivo nella risposta. Buona serata

[#37] dopo  
Utente 197XXX

Buongiorno dottore ho avuto sicuramente dei miglioramenti. È sparito il tremore alla palpebra, la debolezza alle gambe, pressione e battiti perfetti. Quelli che non passa è il fastidio alla testa... Sono tre giorni che sento tensione e calore alla testa zona frontale... Cefalea tensiva? Ansia? Ciclo mestruale? Non prendo almogram in questo caso? Devo sentire il centro cefalee? Grazie dell'attenzione

[#38] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

se avverte solo tensione e calore alla testa non è il caso di assumere l'almogran, anche perché dovrebbe essere inefficace considerato che non manifesta una forma emicranica.
Infatti la descrizione che fa farebbe pensare una cefalea tensiva i cui fattori scatenanti possono essere molteplici, compresi quelli che Lei cita.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Utente 197XXX

Buongiorno dottore, il mal di testa non mi da pace... Dal 25 gennaio Continuo ad avere episodi di fitte sulla parte alta della testa più forti ma brevi, senso di pressione e un dolore lieve ma costante... Il fastidio è pressoché sempre presente tranne di notte quando dormo. Per poi ricomparire un oretta dopo che mi sono alzata... Aspetto qualche altro giorno o contatto il centro cefalee? Sono preoccupata perché è un mal di testa diverso dai soliti. Grazie

[#40] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

un mal di testa diverso dal solito va diagnosticato tempestivamente per cui, senza farsi prendere dall’ansia, si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee o ad un centro cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente 197XXX

Grazie dottore ho contattato il centro cefalee che mi tiene sotto cura da 3 anni e che mi ha visitato 10 giorni fa. Mi hanno rassicurato sul fatto che trattasi di emicrania cronicizzata. Di continuare con Toliman ed aspettare qualche giorno, e tranquilizzarmi.
Proverò a fare così... Vediamo come va nella prossima settimana oppure contatterò un altro neurologo o centro cefalea.
Al bisogno continuo con almogram.
La terrò informata sul proseguo... Ha altri consigli per me?

[#42] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

l'ipotesi dell'emicrania cronica è concreta.
Faccia come consigliato dal Centro Cefalee, Le ricordo che abbiamo ancora altre molecole da potere utilizzare nella prevenzione dell'emicrania, qualora non avesse benefici da questa terapia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente 197XXX

Si si dottore non le nascondo che sto valutando anche di fare una visita da un altro neurologo. Grazie mille della sua attenzione. Sempre gentilissimo. Peccato siamo così lontani. Scusi un consiglio in caso di dolore lieve ma continuo io non prendo almogram... Resisto. Faccio bene?

[#44] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

in caso di dolore lieve è consigliabile non assumere l'almogran per evitare l'abuso di questi farmaci che, alla lunga, potrebbero accentuare il Suo problema innescando quella che viene definita "cefalea da abuso".

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#45] dopo  
Utente 197XXX

Buongiorno dottore

purtroppo questi giorni continuano ad essere sofferenti.

Le descrivo cosa mi succede:

- ho fitte passeggere ma molto presenti tempie, occhio e testa in alto sia a destra che sinistra che variano la loro durata da pochi secondi a 10 minuti

- sensazione di calore forte alla testa e al viso (come quando si ha la febbre alta). La pressione arteriosa è sempre perfetta tranne i battiti un po' alterati (tra 78 e 95)

- dopo un po' che sussistono le fitte si indolenzisce anche la fronte dandomi una sensazione di malore leggero ma costante.

Questo avviene tutti i pomeriggi da 10 giorni, non assumo farmaci, poi vado a dormire e la mattina mi sveglio meglio (tranne per il calore al viso e alle mani sempre presente).

Sono 3 giorni che provo a contattare il centro cefalee senza avere risposta :(

Lunedi ho appuntamento con il mio medico generico.

Lei cosa mi consiglia?

Grazie dell'attenzione. Buona giornata

[#46] dopo  
Utente 197XXX

Ultimo aggiornamento... Sotto consiglio del centro cefalee sono andata al pronto soccorso.
Hanno eseguito analisi emocromo ed ettroliti esito perfetto, tac esito negativo e visita neurologica negativa. Fatta flebo con cotramal, plasil, urbason, diasrpam e sodio.
Diagnosi cefalea Inc cefalalgica. Prescrizione : risonanza magnetica, tachipirina ogni 8 ore per 3 giorni. E come consiglio cambiare centro cefalee.
Almeno ora sono più tranquilla. La testa va molto meglio è rimasta ancora qualche piccola fitta e il senso di calore.
Cordiali saluti

[#47] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

bene, segua le indicazioni che Le hanno dato al P.S.
Concordo per sentire un secondo parere neurologico in un altro centro cefalee o presso un neurologo esperto in cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#48] dopo  
Utente 197XXX

Dottore mi scusi lei conosce e mi consiglierebbe qualcuno a Roma?

[#49] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non è possibile fare nomi di colleghi, se vuole può trovare su questo sito "neurologi a Roma", magari tra i referenti.
Se vuole può contattarmi telefonicamente.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#50] dopo  
Utente 197XXX

Buonasera dottore la disturbo perché sono un po in ansia... Dopo 9 giorni di pace ieri sera un mal di testa forte tutto sul lato destro... È passato dopo 3 ore e dopo un almogram e un moment. Oggi poi sono stata benissimo... Ora sta tornando... Ho già preso un almogram 20 minuti fa. Ho la risonanza con mdc il 4 marzo... Sono agitata. Questa settimana arriverà il ciclo ed inoltre oggi ho iniziato una dieta per dimagrire ho paura che saranno giorni tosti. Le volevo chiedere dopo una rm negativa di 3 anni fa ed una tac negativa con visita neurologica anch'essa negativa di una settimana fa. Quanto posso stare tranquilla...? Questi peggioramenti mi fanno molto preoccupare. E l'ansia certo non aiuta. Infine l'aggiorno sul fatto che non ho trovato posto in un altro centro cefalee... Ho contattato un neurologo che vedrò dopo la rm. Grazie dottore e scusi se la disturbo. Saluti.

[#51] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

a mio avviso, con TC negativa effettuata da appena una settimana, può stare tranquilla riguardo la RM, cose importanti si sarebbero riscontrate anche alla TC.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#52] dopo  
Utente 197XXX

Buonasera dottore

la risonanza magnetica con mdc ha dato esito negativo. Confermando quella di 3 anni fa con millimetriche aree di gliosi aspecifica.

Si rileva inoltre una sinusite cronica.Ho appuntamento mercoledi con il mio medico. Potrebbe essere causa di emicrania?

Intanto sto proseguendo la profilassi con Toliman ... sembra andare meglio.

La saluto ringraziandola sempre dell'attenzione

[#53] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la sinusite può causare alcune forme di cefalea ma non l'emicrania che per definizione è a causa sconosciuta.
Una conferma indiretta che possa essere emicrania è data dall'efficacia del toliman, farmaco di prevenzione solo di forme emicraniche e non sinusitiche.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro