Utente
Salve dottori ,aspettando una visita dal neurologo volevo sapere delle informazioni.Mio padre ha 72 anni , abbiamo fatto una risonanza magnetica perche accusa confusione mentale e spesse volte non ricorda il presente. Esito RM ENCEFALO: Marcato dilatazione ex-vacuo del terzo ventricolo e dei ventricoli laterali compresi i comi temporali in relazione ad involuzione della corteccia entorinale. Nel como frontale del ventricolo laterale di destra continua ad apprezzarsi un esile setto che si congiunge a un focolaio di eteropatia corticale,di scarsa valenza clinica. Leucoaraiosi della sostanza bianca periventricolare. Grossolana cavità poroencefalico malacica occipito temporo-mesiale-parietale destra di cm 2,5 circa circondata da orletto gliotico malacico. Qualche puntiforme areola gliotica iperintensa in FLAIR nei centri semiovali. Corpo calioso assottigliato. Normale aspetto della ghiandola ipofisaria . Ampliamento dei solchi subaracnoidei della convessità cerebrale e temporo-polare. Pensate che si tratti di morbo di alzheimer o demenza senile ? Grazie di una Vs. risposta

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

i reperti riscontrati alla RM encefalica sono compatibili con un'involuzione cerebrale, sia cellulare che vascolare. Una demenza può essere possibile ma la diagnosi non si può fare soltanto tramite la RM ma va integrata con la visita neurologica e con test neuropsicologici.
Né tantomeno è possibile differenziare una demenza senile da un Alzheimer.
Utile rivolgersi ad un centro U.V.A. per una valutazione diretta del caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Scusi dottore le volevo fare un altra domanda, mio padre e da circa 6 mesi che soffre di diarrea acuta si sospetta la celiachia e dimagrito tanto ed è stato ricoverato in ospedale perché era disidratato, è possibile che questo problema abbia indebolito le cellule della testa e provocato questo problema?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in effetti sono stati segnalati casi di demenza associati alla celiachia con reperti RM di atrofia cerebrale e/o cerebellare in soggetti sotto i 60 anni.
All'età di Suo padre ovviamente non è possibile stabilire un nesso sia perchè ancora non ha una diagnosi di celiachia sia perchè le alterazioni riscontrate possono essere correlate all'età stessa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Mio padre sta mangiando celiaco e un po di miglioramento lo abbiamo visto , spero che alla fine tutto sia provocato dalla celiachia e che si possa riprendere sia fisicamente che mentalmente.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ovviamente mi associo al Suo augurio e lo faccio mio.
Dr. Antonio Ferraloro