Utente 420XXX
Gentili dottore, questa mia per chiedere un consulto o un conforto, in quanto da circa 3 settimane soffro di alcuni disturbi.

Il tutto è iniziato con un semplice formicolio alla gamba sinistra che poi si è esteso anche al braccio sinistro. Non passando in nessun modo mi sono recato in pronto soccorso ove mi hanno effettuato un ECG ( ritmo sinusale ) e prelevato per troponina ( valore di 4,8 ) .
Il formicolio alla gamba non si è arrestato mentre al braccio sinistro non è sempre presente. Mi sono recato dal mio medico di famiglia il quale era assente per ferie . Il suo sostituto , senza visitarmi mi ha detto di recarmi da un neurologo in quanto poteva essere un esordio di sclerosi multipla.
In attesa di avere l'appuntamento ho iniziato a sentire tutti i sintomi più disparati finchè preso dall'ansia dopo 3 giorni sono tornato in pronto soccorso molto agitato con una pressione di 190/100 e formicolii sparsi ovunque. Effettuato nuovo ecg che non rileva nulla e altri prelievi del sangue di ogni tipo tutti nella norma. Eseguo TAC ENCEFALO : negativa, VISITA NEUROLOGICA : negativa. DOPLER TSA : negativo.
vengo dimesso con prescrizione di eseguire RNM encefalo e cervicale : che evidenzia solamente un ernia in D1 .
Torno pertanto dal mio medico di base ( il titolare ) che mi fa una nuova visita neurologica perfettamente nella norma. E mi prescrive di svolgere un elettromiografia ai 4 arti giusto per stare del tutto tranquilli e di assumere del URBASON per l'ernia.

Le mie domande sono
1 ) con visita neurologica negativa e rnm solo encefalo e cervicale/dorsale negativa si può escludere un esordio di sclerosi multipla?
Sono entrato un po in ansia e dal quel giorno sento debolezza a tratti alle braccia e gambe ma in realtà cammino senza problemi e alzo pesi . Mi trema solo un po la mano destra e sinistra se appoggio i gomiti su un piano ( tipo scrivania ) e alzo il braccio. Oppure mi inizia a tremare l'indice se tengo la mano appoggiata sul mouse del pc. Ho letto che con l'elettromiografia si può diagnosticare la SLA e sono andato un po in paranoia.

2 ) i sintomi che ho, a tratti formicolii, a tratti tremori , a tratti gambe che cedono, possono essere rincoducibili all'ernia come unico problema evidenziato dalla RNM?

Il medico di base mi ha inoltre detto che dopo l'emg si potrebbe provare con del NICETILE o lYrica

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

con RM encefalica e cervico-dorsale negativa per lesioni demielinizzanti può escludere la SM.
L'ernia D1 potrebbe giustificare alcuni sintomi ma dipende dai rapporti che contrae con le strutture adiacenti per cui si devono visionare le immagini dell'esame per dare un parere attendibile.
Già la visita neurologica negativa esclude anche la SLA in assenza pure di sintomi sospetti per tale patologia.
In conclusione starei tranquillo, almeno dai dati clinici e strumentali riferiti nel consulto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 420XXX

La ringrazio per la risposta:
il referto RM riporta : ernia discale posteriore paramediana-laterale sinistra ad impronta subaracnoidea anteromidollare è riconoscibile al passaggio D1-D2
inoltre : mantenuto l'allineamento metamerico sul piano sagittale, in quadro di tendenza all'inversione della fisiologica lordosi cervicale.

Secondo lei questo tremore al braccio destro se prendo qualche oggetto in mano a che cosa è dovuto se non all'ernia ? sono un po spaventato , visto che tac e rnm sono negative non si può sospettare nemmeno Parkinson vero?

Grazie di tutto

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il tremore che riferisce si manifesta solo in determinate posizioni per cui non penso sia preoccupante, in ogni caso questo è un segno che va valutato solo direttamente mediante visita medica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 420XXX

Gentile Dottore,
in attesa di svolgere l'elettromiografia non riesco a darmi pace , in quanto non riesco a capire come mai mi è stata prescritta.
Ho letto che con questo esame si può diagnosticare la SLA e sono spaventato.
Inoltre ogni sintomo che accuso in questi giorni mi fa pensare a questo.
Sento una forte debolezza alle gambe ma realtà se cammino non ho problemi, ho anche usato le scale per più di 4 piani senza problemi. Stessa cosa alle braccia, mi fanno male tutti e due gli avambracci spalle comprese e le sento deboli. Sono destrimane e ho come l'impressione di essere più maldestro del solito , ma pesi li alzo, scrivo senza problemi sia a mano che al pc ma non mi sento apposto.
Insomma, che cosa possono essere questi sintomi ? tutto riconduce sempre lì, se fosse veramente ciò riuscirei a fare tutte queste cose?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a mio avviso niente riconduce lì.
L'EMG si richiede in tutti i casi di sospetta patologia discale o vertebrale in generale ed altri casi anche banali (tunnel carpale, ecc..). Lasci perdere internet per autodiagnosi, crea solo ansia e preoccupazione immotivata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 420XXX

gentile dottore,
ho svolto oggi visita neurologica approfondita che riporta:
ideazione tendenzialmente ansiosa, nulla ai nervi cranici, non tremore, non impaccio fine manualità. migazzini mantenuta ai 4 arti solo minima pronazione As ds, prove di coordinazione ben eseguite. Romberg nei limiti, marcia possibile su punte e talloni. funambolo negativo. minima ipopallestesia 7/8 malleolo ds.

Al momento attuale non si ravvedono estremi per eseguire una eng/emg , utile emocromo, omocisteina, AST, alt, creat, azotemia, glicemia col tot e hdl, trigliceridi, ac urico vit D elettroliti , tsh , ferro.
PRESCRITTO
NECENIOL 2 BUSTINE PER 20 GIORNI
XANAX 0.25 MG .

La neurologa ha detto che alla luce di ciò e della rnm effettuata la scorsa settimana esclude categoricamente sia SM che SLA anche senza aver fatto l'EMG.
che ne pensa?

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in base all'esito della visita neurologica concordo con quanto detto dalla collega, pertanto inizi la terapia prescritta e valuti nel tempo gli eventuali benefici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore torno a disturbarla in quanto comincio a non capire più nulla riguardo al mio corpo e a quello che potenzialmente sta cercando di dirmi.
Come si ricorderà è partito tutto dal lato sinistri ( gamba e braccia ) ora questo lato è tornato ad essere sano, nessun sintomo nessun segno.
Dopo la visita neurologica di 3 giorni fa non accusavo più nulla. anche il tremore alla mano destra che io notavo il neurologo non l'ha riscontrato e nemmeno io lo vedo più.
Da ieri sera ancora un dolore ( non so nemmeno se definirlo tale ) alle due gambe .. tutti e due i quadricipiti mi facevano male ma molto di più quello a destra. Questa mattina mi sono svegliato bene, dormo bene e non accuso nulla durante il sonno. nè mi sveglio in preda a sintomi o dolori. Guido per 20 minuti verso il luogo di lavoro. Lavoro dalle 7 alle 14 con un senso di debolezza alle gambe, maggiormente a destra e un dolore che va dal fianco fino al tallone, specificatamente quadricipite, ginocchio , polpaccio e tallone. Sembra sempre che la gamba stia per cedere da un momento all'altro ma ho lavorato 7 ore quasi sempre in piedi. finisco di lavorare, guido , cammino per un'ora circa senza problemi. ora sono seduto al pc da un paio d'ore, è come se sentissi il cuore che pulsa nel polpaccio destro e ogni tanto lo stesso si muove da solo. in più è come se avessi delle fitte all'interno del polpaccio. dopo poco devo cambiare posizione alla gamba altrimenti mi si addormenta. in questo preciso istante anche il bicipite, sempre a destra pulsa da solo ma al braccio sono 3 giorni che non ho altri fastidi. Sinceramente, non capisco cosa stia succedendo, Sempre gli stessi sintomi di nuovo solo questo movimento dei muscoli ma in parti diverse. E sempre alla luce di tutte le visite ed esami che ho fatto che non hanno rilevato alcunchè. manca solo l'elettromiografia . Che fare?

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come ha già diagnosticato il neurologo, è probabile che in Lei coesistano due condizioni, quella ansiosa e quella neuropatica, cioè con risentimento dei nervi periferici da compressione, infatti la terapia è indirizzata in queste due direzioni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore, ecco qui il referto dell'elettromiografia :
MUSCOLI TIBIALE ANTERIORE, GEMELLO TIBIALE, VASTO MEDIALE DX E SX, INTEROSSEO, BICIPITE BRACHIALE E TRICIPITE BRACHIALE : att spontanea assente, PUM di durata e ampiezza nei limiti riclutati in quadro di interferenza per sforzo massimale.

CONCLUSIONI
nei limiti di norma i parametri di conduzione sensitivo motoria ed elettromiografici negli arti esaminati.

Non hanno scritto altro se non dirmi a voce che non c'è nulla di nulla di cui preoccuoparsi.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le confermo che l'esame è perfettamente normale.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 420XXX

Gentile Dottore, avevo piacere di aggiornarla in merito agli esami ematici che ho ritirato oggi e prescritti dalla neurologa, non ricordo i valori precisi in quanto al momento non li ho con me comunque

emocromo tutto nella norma escluso i globuli bianchi di poco superiori al range superiori e monociti anche questi di poco superiori al limite superiore. Il valore di ematocrito più alto è stato imputato al fatto che bevo poco come il 15 emoglobina al fatto che cmq sono un fumatore. Gli stessi valori erano uguali anche all'accesso in pronto soccorso del 12 agosto.

omocisteina nella norma
, AST nella norma
, alt, nella norma
creatinemia di qualche decimo di punto superiore al range ( mi pare 1.25
, azotemia nella norma
, glicemia 68 col tot 198
e hdl 27 trigliceridi nella norma
, ac urico nella norma
vit D molto ma molto bassa rispetto ai valori di range
elettroliti tutti nella norma apparte il sodio a 149 valore già rincontrollato e ora a 142
, tsh nella norma , ferro nella norma
elettroforesi delle proteine nella norma.

Ho ricontattato la neurologa ma ora è in ferie non voglio finire in altri mani che non conoscono tutta la storia di un mese. Sto seguendo la schema che mi ha dato per lo xanax e ad oggi sono arrivato a prendere 1 cp alle 10 mezza alle 14 e una alle 19 . Questa posologia dovrei prenderla fino a controllo di ottobre il problema che ho una sonnolenza abbastanza forte . Come da indicazione del pronto soccorso controllo almeno 3 volte al giorno la pressione e si aggira sempre intorno ai 115/70, ogni tanto rilevo un valore di 140/90 ma molto sporadico.
Per quanto riguarda la sintomatologia che accusavo
debolezza formicolii e tremori alle gambe e braccio sinistro completamente sparita da quasi due settimane.
L'unica incognita rimane il braccio destro ma oltretutto questa sintomatologia non c'è sempre e comincio a pensare che sia un problema posturale/ortopedico . Nessun formicolio, tremore solo in determinate posizioni ovvero in questo momento che sono al pc se appoggio alla scrivania tutto il braccio inizio a tremare ma appena alzo le braccio il tremore sparisce. ho dolore alla spalla destra come se qualcuno più alto di me mi spingesse verso il basso ma credo sia qualcosa di osseo. Tutto sommato aver escluso problematiche neurologiche definitivamente, mi ha tranquillizzato, chiederò al mio medico di base se ritiene il caso di farmi vedere da un ortopedico. Sto cercando di smettere di fumare come mi è stato consigliato, al momento sono passato da un pacchetto da 20 al giorno a circa 7-8 al giorno ma più di cosi al momento non riesco. che ne pensa?

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Penso che di neurologico non ci sia nulla d'importante ma deve parlare con la neurologa che La segue.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 420XXX

attenderò il suo rientro dalle ferie.
Oramai è un mese che sono dietro a questo tipo di sintomi e dopo tutti questi esami che non hanno riscontrato alcuna cosa di anomalo se non l'ernia in D1 vorrei solo capire che cosa ho esattamente. Non credevo che uno stato ansioso di cui ancora devo capire l'origine possa generare tutto questo.
Il vero problema è che apparte i formicolii che sono spariti ovunque senza mai più ripresentarsi da almeno due settimane. Tutte le altre manifestazioni compaiono e scompaiono come e quando vogliono loro e oltretutto non tutti i giorni.
Sono convinto che una problematica fisica se c'è ci deve essere sempre e non a tratti. che ne pensa?

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Sembrerebbe una sintomatologia di tipo psicosomatico e questa è stata l'interpretazione anche della neurologa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore,
ho prenotato la visita di controllo qualche giorno prima rispetto ai 30 giorni in quanto finalmente andrò in ferie "estive" e spero che questo sia anche di aiuto a tutto questo stress che sto attraversando dalla fine del mese di luglio.
Solo una domanda, la faccio a lei in quanto non voglio ricercare con dottor google che potrebbe essere assolutamente deleterio.

Lo xanax può dare eccessiva sonnolenza e debolezza ?
al momento assumo come da prescrizione una compressa al mattino mezza alle 14 e una alle 19.

So che basterebbe leggere il foglietto illustrativo ma ho buttato la scatola per portarmi dietro solo il blister .

Per quanto riguarda i sintomi, sto cercando non farci caso, ogni qual volta che li sento mi ripeto che ho fatto 3 visite neurologiche negative, ho una risonanza che parla chiaro e un'elettromiografia che anch'essa parla chiaro. Quindi ogni tanto ci rido anche sopra . Pensi che l'altra notte ho sognato che mi chiamavano dall'ospedale dicendo di correre a rifare l'elettromiografia perchè si erano sbagliati poi per fortuna è suonata la sveglia almeno non so come questo sogno si sia concluso. cerco di riderci su insomma

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Lo xanax può causare gli effetti collaterali che riferisce, soprattutto la sonnolenza, se invalidante lo comunichi allo specialista che La segue.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 420XXX

Buongiorno dottore, mi rifaccio vivo , questo venerdi farò la visita neurologica di controllo a esattamente un mese da quella effettuata e con la neurologa che mi segue.

Ho terminato di prendere il neceniol prescrittomi ( 2 bustine al giorno per 20 giorni ) e continuo con lo xanax. Alla neurologa chiederò se posso scalarlo o sostituirlo con altro .

Mi sono comparsi dei dolori muscolari concentrati ai bicipiti ( di più a destra ) e alle cosce. In più ho notato che spesso questi muscoli si contraggono da soli sopratutto la sera quando mi metto a dormire o durante il giorno quando sono in alcune posizioni. Forse queste " contrazioni " che vedo anche ad occhio nudo se faccio in tempo ad girare lo sguardo prima che smetta da solo le ho sempre avute ma non ci ho mai fatto caso e le noto solo adesso dopo tutte le vicissitudini di questo mese e mezzo. Non saprei se questi sono dolori muscolari. come dire : sembra che qualcuno durante la notte mi abbia preso a pugni proprio sulle cosce e sulle braccia e sui polpacci e di conseguenza ho la sensazione che siano indolenziti.

Il neceniol mi ha dato parecchia diarrea, adesso sono 4 giorni dal termine della sua assunzione che mi è passata anche questa.
Non saprei cos'altro aggiungere , Lei ha qualche consiglio da darmi?

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

al momento no, veda cosa Le dice la collega, considerato che la visita è solo tra tre giorni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta. Vorrei da lei una rassicurazione in merito a un mio ragionamento che mi è stato consigliato di fare per cercare di convincere anche il mio subincoscio del fatto che non abbia la SLA. questa procedura mi è stata consigliata da un amico che studia psicologia nel momento in cui mi prende ancora l'angoscia della malattia.

1) mi conferma che la malattia è rara di per se e a 32 anni lo è ancora di più , questo comunque non toglie che fra 20 anni non venga ma come potrebbe succedere a chiunque.
2) ho fatto due visite neurologiche che apparte un ipopallestesia al malleolo dx non hanno riscontrato nulla
3 ) i sintomi della malattia compaiono quando i motoneuroni morti sono tanti , ma in realtà la malattia è già in atto anche prima . Quindi anche se non avessi avuto sintomi l'elettromiografia che ho fatto che è negativa avrebbe rilevato qualcosa. invece nulla.
4) la sla all'inizio non da dolore quindi questo dolore alla spalla che ho potrebbe anche essere altro
5) che ogni tanto mi si muova qualche muscolo da solo non ha nessun significato patologico . parlo di 3 o 4 movimenti involontari al giorno. che spesso vedo e non ho la sensazione di vermetti ( come ho letto ) sotto cute , ma vedo proprio un pezzo di muscolo che si alza e si abbassa.
6) non ho crampi
7 ) cammino e non inciampo
8) scrivo bene, mi aumenta solo il dolore alla spalla
9 ) tremo solo se ci penso, in realtà nessuno vede questa cosa

Ho cercato di non andare a casaccio su internet ma sono finito su un sito di un ospedale di milano dove spero che le informazioni siano giuste.
Le chiedo solo se non sto sbagliando con il mio ragionamento.
Grazie e ci tengo ad aggiornarla venerdì dopo la visita di controllo

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

tutti i punti del ragionamento sono corretti, stia tranquillo.

Ok, mi faccia sapere l'esito della visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore, oggi ho svolto la visita neurologica di controllo che riporta
EON nulla ai nervi cranici, non tremore, non impaccio fine manualità, mingazzini mantenuta ai 4 arti solo minima pronazione As sin non patologica, prove di coordinazione ben eseguite, romberg nei limiti, possibile il saltello su singolo piede, funambolo negativo.
La neurologa mi ha spiegato che se avessi avuto la sla sicuramente non avrei saltellato per più di un minuto su un singolo piede e anche mingazzini avrebbe avuto un altro risultato rispetto a quello ottenuto.
Sotto questo punto di vista sono tranquillo.
Guardando gli esami del sangue che mi aveva prescritto ad agosto ha notato che ho un valore molto basso di vitamina D e pertanto secondo lei questi dolori muscolari e ossei che accuso quasi sicuramente sono attribuibili a questo valore. Pertanto mi ha prescitto DI BASE gocce per i prossimi 3 mesi ( 4 gocce per pasto) . in più per tranquillità mi ha prescritto esami del sangue per ck aldolasi e calcemia . ma mi ha detto di farli con calma quando rientro dalle ferie che finalmente sono arrivate anche per me . Quindi li farò a metà ottobre.
Per quanto riguarda la xanax mi ha detto di non sospenderlo subito e di restare su almeno 1 compressa al giorno , e se sentissi la necessità di prenderne una seconda.
Le ho chiesto se era il caso di fare una risonanza alla parte di colonna mancante ( lombare e sacrale ) per vedere se ci fosse qualche ernia ma mi ha detto di no in quanto l'elettromiografia ai 4 arti è completamente negativa e pertanto anche l'ernia che ho in d1 probabilmente è lì da parecchio tempo ed è venuta fuori giusto per tutte le vicissitudini di questo periodo che mi hanno portato a fare una risonanza encefalo e cervico dorsale fino a d3.
Penso di poter stare tranquillo, se però questi dolori ai muscoli e ad alcune ossa passassero subito sarebbe meglio, ma capisco che forse ci vorrà un po.

che ne pensa?

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Mi aspettavo l'esito negativo della visita neurologica, infatti fin dal primo post Le avevo detto che non vedevo elementi preoccupanti.
Segua le indicazioni della neurologa e si rilassi durante le ferie.

Buone vacanze
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore, torno a scrivere dopo le mie ferie che sono andate benino . Mi è passata la paura di avere patologie infauste ma determinate sintomatologie vaganti e diverse fra di loro non accennano a mollarmi, Mi spiego meglio :
Sono sintomi vaganti nel senso che non sono mai nello stesso posto e mi hanno accompagnato carinamente anche durante le ferie :
1 ) dolore alla schiena a livello lombare che non c'è tutti i giorni . Su questo avevo fatto un rx lombo sacrale prima di partire Ipoplasia del XII paio di coste
Non significative deviazioni scoliotiche
conservato l'allineamento dei muri somatici posteriori
Probabile piccola ernia di Schmorl a livello limitante inferiore del SOMA D12
Qualche iniziale appuntimento osteofitosico margino somatico a alterazioni artrosiche in sede interapofisaria al passaggio lombo sacrale.
Discreto assottigliamento dello spazio intesomatico l5-S1 un poco ridotto d'ampiezza anche lo spazio discale l4-l5 .
Non significative alterazioni a livello delle sacro iliache
2 ) persistono ogni tanto questi guizzi muscolari che si concentrano o alla coscia destra ( davanti e dietro o vicino al ginocchio) , poi vanno a quella sinistra per spostarsi alla spalla destra. Più o meno una decina volte al giorno. Noto che succedono quasi sempre quando sono seduto o a letto.
3) A tratti sento dei bruciori sempre alla cosce o agli avambracci
4) dolori muscolari qua e là
5) persiste un senso di debolezza generalizzato ma nonostante ciò in ferie ho fatto quotidinamente quasi 10km al giorno di passeggiate.
Ho fatto le analisi del sangue che mi erano state chieste prima di partire.
L'emocromo va bene tranne i monociti a 1,1
creatinina è tornata nei range.
ck e aldolasi nella norma così come il paratormone
persiste la carenza di vitamina D a 17 nonostante prenda da quasi un mese 10 gtt al giorno di di base abbia passato 2 settimane al sole . Il calcio è lievemente sopra i range e il magnesio al limite inferiore del range. NOn ho dietro i risultati quindi sto andando a memoria.
non so più cosa pensare, io sono convinto che sia colpa dello xanax ma il medico di base dice che devo sentire la neurologa che me lo ha prescritto e che secondo lei sono sintomi psicosomatici. La neurologa che ho contattato telefonicamente dice che ne parleremo a dicembre quando è fissato il controllo. Francamente quasi 4 mesi di xanax mi sembrano un po troppi, sono quasi tentato di rivolgermi ad un altro neurologo in quanto ho anche pensato di sospenderlo e vedere se mi passa tutto ma so che sospendere ua farmaco del genere drasticamente potrebbe avere effetti avversi. praticamente sono in un vicolo cieco e non so che fare.
come dovrei comportarmi? So solo che sono partito da un formicolio a fine luglio e ora mi trovo senza formicolii ma con un corredo di altri sintomi che mi lasciano perplesso.

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

alcuni sintomi sono compatibili con il reperto riscontrato alla radiografia lombo-sacrale, per es. la lombalgia.
Per il resto, quattro mesi di xanax sono eccessivi, non tanto perchè responsabile dei sintomi descritti, infatti non lo credo proprio, ma perchè si potrebbe essere instaurato il fenomeno dell'assuefazione per cui il farmaco risulta poco o nulla efficace.
Non faccia l'errore di sospenderlo autonomamente, dicembre mi sembra lontano per il controllo neurologico.
Un secondo parere lo riterrei indicato.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 420XXX

Grazie dottore,
lunedì provo a prenotare una visita neurologica con altro medico, non credo siano comparse problematiche dal punto di vista neurologico visti i precedenti ma quantomeno vorrei capire cosa fare con lo xanax perchè ho la sensazione che non sia adatto.
Dimenticavo una cosa, il medico di base, visti i dolori, mi ha prescritto il NORMAST una compressa da 600 al giorno.
Lo assumo da circa una settimana ma pure questo sembra che sia acqua fresca.

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Per il Normast, non essendo un antidolorifico classico, è necessario pazientare un po' per vedere eventuali benefici.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 420XXX

Gentilissimo, le riporto qui l'esito degli esami del sangue che dovevo fare
Globuli bianchi 10.3 (4.8-10.8)
Globuli rossi 5.20 (4.70-6.10)
Emoglobina 16.2 ( 14-18)
Ematocrito 46.7 (42-52)
MCV 89.8 ( 80 - 94)
MCH 31.2 (27-34)
MCHC 34.7 (31-36 )
RDW 12.6 (11-14.5)
PIASTRINE 242 (130-400)
mpv 10.9 (9.1-12.5)

CREATININA 0.97 ( 0.50 - 1.25 )
UREA 38 ( 10 - 50 )
CALCIO 2.62 ( 2.10 - 2.60)
magnesio 0.85 ( 070 - 1 )
CK 88 ( 20-195 )
latticodeidrogenasi 177 ( 125 - 220 )
ALDOLASI 4.1 ( 1.2 - 7.5 )
paratormone 24 ( 15 - 65 )
S25 OH VITAMINA D 18.2 ( 20 - 68 )
ANTICORPI IGG CITOMEGALO VIRUS 444,2 ( >15 PRESENZA ANTICORPI)
ANTICORPI IGM CITOMEGALOVIRUS 0.29 ( dubbio o debole reattività)
ANTICORPI IGG EBV 72.4 ( PRESENZA ANTICORPI
ANTICORPI IGM EBV 12.9 ( anticorpi non rilevabili )

Il medico di base mi ha detto al telefono che visti gli enzimi muscolari così non si spiega i dolori e che quindi va bene fare una seconda visita neurologica per lo xanax ma si orienterebbe da un fisiatra e da un reumatologo .

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo riguardo la visita neurologica, poi veda cosa Le consiglia il collega, nel senso come procedere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore,
ho prenotato per domani una visita neurologica ovviamente a pagamento per fare prima in quanto il corteo di sintomi continua imperterrito e mi abbandona solamente quando riesco a prendere sonno per poi ripresentarsi non appena apro gli occhi.
Di mia spontanea iniziativa ho prenotato anche una visita psichiatrica in quanto ho bisogno di capire cosa fare con lo xanax che presumo non stia funzionando o semplicemente non fa per me.
Non credo che sia insorto qualcosa di neurologico , non ho fatto autotest in quanto non credo siano attendibili. Ho provato solo a camminare su punte e talloni e ovviamente ci riesco anche se il dolore e bruciore alla schiena alle cosce e ai polpacci aumenta in maniera esponenziale.
Con un po di razionalità pur non essendo un medico non posso credere che esista una qualche patologia che due giorni mi da problemi sul lato motorio per poi farli sparire e farli comparire sul lato sensitivo in altra parte del corpo. Anche perchè ho fatto una risonanza magnetica encefalo , cervicale e fino a D2 che non ha mostrato niente esattamente due mesi fa. Dubito che possa essere comparso qualcosa in due mesi ( tipo placche ) o che ci sia qualcosa più in basso se non qualche altra ernia. Non so più che pensare. Di certo non posso continuare a dormire per stare bene.

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

bene, ha prenotato una visita neurologica.
Mi faccia sapere cosa Le dirà il collega, se Le farà piacere.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore,
oggi sono andato da un secondo neurologo.
La visita è stata molto veloce ma comunque penso completa.
Il diapason l'ho sentito ovunque me l'abbia messo sia mentre vibrava e anche quando lo appoggiava senza farlo vibrare.
Con il martelletto sia sulle ginocchia che sulle braccia non ha notato nulla di strano. Così come quando mi ha passato qualcosa di appuntito sotto le piante dei piedi. La penna con gli occhi l'ho seguita senza problemi.
Dopodichè mi ha chiesto il motivo della visita e le ho raccontato tutto dal principio ovvero dalla fine di luglio.
Mi ha interrotto appena ho pronunciato la parola SLA dicendomi , adesso mi dirai che vedi e senti i muscoli che si muovono. Alla mia risposta affermativa ha ripreso a ripercuotermi con il martello sia sulle cosce che sui polpacci che sulle braccia e ovviamente non è comparso assolutamente nulla. ho camminato e saltato sui piedi e talloni e saltato anche su un piede solo. Poi mi ha detto basta perchè il resto l'ho già visto mentre ti vestivi e rivestivi e da come sono salito sul lettino.
Mi ha detto che nonostante sia un po sovrappeso i muscoli sono molto sviluppati e trofici. e dove c'è sviluppo di muscoli, trofismo e sopratutto dove c'è dolore la SLA non c'è. I bruciori che sento a tratti non sono da imputare a nulla di neurologico visti anche gli esami del sangue. Ha guardato molto bene le immagini della risonanza magnetica che ho fatto ad agosto fino a D3 e mi ha detto che se non c'era sclerosi multipla ad agosto non c'è nemmeno ora, così come l'elettromiografia di agosto non ha rilevato nulla nemmeno se ne facessi un'altra ora salterebbe fuori qualcosa e quindi mi ha rispiegato che quella malattia c'è anche prima dei sintomi solo che ancora non si fa vedere ma la EMG l'avrebbe beccata.
In conclusione mi ha consigliato solo di rifare il dosaggio degli ormoni tiroidei visti che ad agosto erano al limite superiore più il calcio ionizzato. Poi a mano sotto ha scritto di non cercare più neurologi almeno per i prossimi 20 anni . Per lo xanax mi ha detto di iniziare a ridurlo da domani da 2 compresse al giorno a una e di chiedere un consulto psichiatrico per eliminarlo cosa che ho già fatto . Per i dolore al braccio e il senso di debolezza che ho non l'ha riscontrato e mi ha detto che se voglio di andare da un fisiatra perchè da come mi muovo il problema è posturale e niente di più.
In sintesi stretta di mano, pacca sulla spalla e smetti di fumare e pensare a malattie allo stato attuale assolutamente inesistenti nel mio corpo. Dopo che le ho stretto la mano ha aggiunto... dov'è che avresti la mano debole?

[#33] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi aspettavo questo esito della visita neurologica.
Ora si tranquillizzi e viva serenamente la Sua vita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
Utente 420XXX

Grazie comunque per la sua disponibilità a rispondere praticamente dopo poche ore nonostante immagino che abbia anche altro da fare.
Se le va, le farò comunque sapere come andrà con psichiatra e il fisiatra sempre sperando che quest'ultimo mi trovi una soluzione anche se comincio a convincermi che sia tutto un fattore psicosomatico. Poca cosa rispetto a quello che pensavo nelle scorse settimane.

[#35] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, potrà farmi sapere.

Buon fine settimana

Dr. Antonio Ferraloro

[#36] dopo  
Utente 420XXX

Gentile Dottore,
continuo in questo consulto in quanto mi sembrava inutile aprirne un altro. Sono stato dal fisiatra che dopo attenta visita mi ha prescritto della fisioterapia da fare e dopo aver visto l'rx lombosacrale mi ha prescritto di fare la risonanza lombosacrale e un'altra emg. Per la risonanza ci vorrà un sacco di tempo in quanto non mi posso permettere di farla a pagamento. L'EMG l'ho già fatta, in realtà mi è sembrata molto più accurata di quella che avevo fatto ad agosto. Il medico alla fine mi stava spiegando i risultati ma nell'ambulatorio di fianco ci deve essere stato qualche problema con un paziente ( mi pare di aver sentito la parola defibrillatore ) ed è andato lì anche lui. Non mi è sembrato carino aspettare lì e sono andato via con il referto . Le riporto qui il referto, in quanto per mia scelta personale non vado più su google alla ricerca di termini e torno da medici quando ho finito tutto quello che mi è stato chiesto di fare.
ELETTROMIOGRAFIA ( esame ad ago)
MUSCOLO PERONEO LUNGO E TIBIALE POSTERIORE DX: att spontanea assente, PUM prevalenza regolari con forme residue medio-lunghe e polifasiche, reclutamento in quadro di transizione ricca per sforzo massimale
MUSCOLO VASTO MEDIALE, GEMELLO MEDIALE, I INTEROSSEO DORSALE E BICIPITE BRACHIALE DX: att spontanea assente, PUM regolari, reclutamento in quadro di interferenza per sforzo massimale
CONCLUSIONI
Lieve rallentamento della velocità di conduzione nervosa sensitiva nel tratto palmo/polso mediamo bilateralmente, più accentuato a sx. Nella norma i restanti parametri di conduzione sensitivo-motoria esaminati. Screzio neurogeno periferico cronico senza denervazione in atto nei muscoli peroneo e dx e tibiale dx. Non segni di denervazione nei rimanenti muscoli esaminati.
L'esame è indicativo di
- lieve sofferenza bilaterale nel nervo mediano in corrispondenza del carpo più accentuata a sx e con interessamento delle sole fibre sensitive.
- lieve sofferenza radicolare l5 dx.

Questo il referto, volevo chiederle che cosa voleva dire forme residue medio-lunghe e polifasiche quando parla dei PUM , screzio neurogeno periferico cronico.
In più quando vagavo per google mi ricordo che l'assenza di denervazione era una cosa positiva oppure mi sbaglio?
In sintesi mi pare di capire che ho una specie di tunnel carpale e che l5 mi dia un problema ormai diventato cronico ma che non indica patologie temute in passato.
Grazie mille dottore

[#37] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ha capito bene l'esito dell'EMG, cioè agli arti superiori è stata riscontrata una probabile lieve sofferenza del nervo mediano che configurerebbe una sindrome del tunnel carpale.
A livello lombare invece il riscontro di una lieve sofferenza di L5 a destra è indicativo di probabili problematiche alla colonna lombosacrale. Tale reperto dovrebbe poi essere confermato dalla RM, peraltro già rilevato dalla precedente radiografia di questa regione.
Ovviamente i Suoi timori non sussistono, personalmente ne ero convinto anche prima.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#38] dopo  
Utente 420XXX

Grazie per la sua risposta veloce, tempestiva e puntuale come sempre.
I miei timori passati sono spariti.
Volevo solo chiederle che cosa sono questi PUM polifasici . per il resto l'aggiornerò quando farò la risonanza ma credo che passerà un bel po. oggi mi sono dimenticato l'impegnativa a casa e in accettazione mi ha detto che c'è molta coda.

[#39] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i PUM sono i potenziali di unità motoria che entro certi limiti sono normali, un loro aumento è espressione di sofferenza radicolare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#40] dopo  
Utente 420XXX

Grazie dottore per la risposta come sempre.
Solo un piccolo aggiornamento.. quest'oggi sono andato in pronto soccorso ( non per me ma per accompagnare una mio amico epilettico noto) . Visto che i genitori sono in viaggio ho preso io informazioni dal neurologo. Mentre mi parlava della situazione guarda caso ha iniziato a muoversi il mio bicipite destro. Ero in maniche corte dato il caldo in pronto soccorso. il Neurologo si è accorto perchè per un attimo mi sono bloccato dal parlare. E mi ha detto ( ovviamente lui non sa nulla di tutta la mia trafila ) testuali parole : non so se ti succede spesso oppure no ma per favore non andare su google a cercare cos'è. Già stamattina è venuto un ragazzo in ps convinto di avere la SLA. Quella non è una fascicolazione ma è una miochimia e scommetto che ti succede sempre negli stessi posti.
Io gli ho risposto di sì ma francamente a me questo termine non dice nulla. Cos'è questa miochimia?

[#41] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la definizione è molto tecnica, le miochimie sono delle contrazioni spontanee ed irregolari causate da un certo numero di unità motorie di un muscolo e sono associate spesso a stati emotivi, stress, ansia, ecc.
Mi pare che sia stato rassicurato anche dal collega del P.S.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#42] dopo  
Utente 420XXX

Credo proprio anche io che siano miochimie allora, almeno per quelle che riguardano i miei episodi. In riferimento all'episodio di ieri era irregolare nel senso che sembrava nel muscolo ci fosse sotto il cuore che pulsava ma non con un battito regolare. Ha fatto così per circa 30 secondi e poi ha smesso.
Oggi, e sono le 17, mi è successa la stessa cosa però al gluteo sinistro, la prima in assoluto della giornata e guarda caso ora che sono seduto al pc. Sette ore di lavoro in piedi e non ho avvertito nulla. Penso che in casi di patologie temute gli episodi siano davvero più frequenti se non continui, non crede?
Credo si essere sufficientemente tranquillo , dopo tutto questo tempo , dovrei probabilmente avere qualche problema in più e oltretutto presente a tutte le ore della giornata e verosimilmente più grave del giorno prima. Farò questi ultimi accertamenti prescritti ma penso che ho sicuramente un banale problema di postura e alla colonna nonchè un inizio di tunnel carpale ma niente di più . Penso di poter escludere anche la fibromialgia, dalla descrizioni che ho letto, il dolore dovrebbe impedirmi o per lo meno limitarmi la quotidianità ma così non è. Le farò sapere della risonanza, mi è stata anticipata al 3 novembre in quanto si era liberato un posto con il ssn.

[#43] dopo  
Utente 420XXX

Caro dottore, prima che mi risponda , le scrivo di nuovo in quanto mi sono arrivati per mail i risultati della marea di analisi del sangue che mi ha prescritto la fisiatra.
Sono nella norma tutti questi :
UREA- BILIRUBINA- COLESTEROLO-TRIGLICERIDI- CALCIO - SODIO- POTASSIO- ACIDO URICO - CREATININA - VELOCITA' FILTRAZIONE GLOMERULARE - GGT - LDH -CK - FOSFATASI ALCALINA - AST - ALT - ALDOLASI - FERRO - TRASNFERRINA - MAGNESIO - ALBUMINA - ANTI CITRULLINA - ANTI DNA NATIVO -ANTI MUSCOLO STRIATO - ANA - ENA - ANTI RECETTORI ACETIL COLINA - C3 E C4 COMPLEMENTO - REUMA TEST - PCR - VES - CK MB - FERRITINA - ACIDO FOLICO - PROLATTINA

Queste invece quelle un po fuori posto
calcio ionizzato 4, 0 range 4,5 - 5.3
vitamina b12 205 range 220 - 911

questi invece che sono più alti di quelli fatti ad agosto e si sono avvicinati ai limiti
T3 LIBERO 4.30 range 2 - 4.30
T4 LIBERO 16.04 range 7.60 - 17.90
tsh 4,501 range 0.550 - 4.780

[#44] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

va bene, i valori delle analisi li faccia vedere al Suo medico curante, probabilmente un po' di calcio e di vitamina B12 Le farebbero bene.
Per il resto mi fa piacere che si sia tranquillizzato.
Anche i ragionamenti che fa sono corretti, ora stia sereno.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#45] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore rieccomi con un grande dubbio che un po mi sorridere.
Ho ritirato l'esito della rnm lombosacrale, non sto a riportarle il referto perchè non c'è un bel niente. tutto nella norma, vertebre, canale ect ect. Conclusione nessuna nota patologica.
Ora mi chiedo... credo la risonanza sia estremamente precisa e non può sbagliarsi. Ma il risultato dell'EMG che dava quel problema a l5 cronico e senza denervazione?
Falso positivo? errore di lettura della macchina o dell'operatore? Sul serio non riesco a capire, da un lato molto bene! la schiena è in ottime condizioni non ho proprio voglia di rifare l'emg ....idee?
grazie e buona domenica!

[#46] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

però il referto della radiografia riportava <<Discreto assottigliamento dello spazio intesomatico l5-S1>> ed in misura minore anche di L4-L5.

Pertanto il consiglio che Le posso dare è di fare visionare direttamente le immagini della RM (insieme a tutti gli altri esami diagnostici, radiografia compresa ovviamente) al neurologo che l'ha prescritta per avere una valutazione diretta del caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#47] dopo  
Utente 420XXX

ecco qui il referto rnm completo
Tecnica di studio: esame eseguito con tecnica Fast Spin Echo T2 e T1, T2 STIR nella condizione di base come da richiesta medica; sono state acquisite immagini orientate secondo i piani sagittale e assiale con sezioni dello spessore di 3 mm.

E' stato studiato il rachide compreso tra la limitante somatica inferiore di D10 ed S4.
Mantenuto l'allineamento dei metameri.
Canale vertebrale di ampiezza nella norma.
Non alterazioni morfostrutturali o del segnale delle vertebre in esame.
I dischi intervertebrali sono in sede, di spessore conservato e con normale intensita' di segnale.
Non alterazioni del cono midollare.

Conclusioni: lo studio non ha documentato rilievi patologici, ne' in particolare correlabili alla sintomatologia di invio.

[#48] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

capisco, ma è indispensabile visionare direttamente le immagini dei vari esami diagnostici effettuati e questo è compito del neurologo che La segue.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#49] dopo  
Utente 420XXX

Farò senz'altro così! anche se ritengo di non dovermi preoccupare più di tanto : stiamo parlando di una lieve sofferenza radicolare cronica l5 a dx senza denervazione a me fa pensare che abbia avuto qualcosa in passato oramai cronicizzato e quindi non più in atto. Ho capito bene? ho guardato il cd dell'rx e in effetti qualche disco è più assottigliato. L'rnm non mi si apre quindi non saprei . Però penso anche che l'rx segnala appuntimenti osteofitosico e artrosi da quelle parti, quindi una sofferenza potrebbe anche essere data dagli osteofiti che se non ricordo male quando studiavo alle superiori sono cose che non sono naturali così come l'atrosi. Il corpo umano e la medicina sono veramente un rebus

[#50] dopo  
Utente 420XXX

Gentile dottore,
solo per aggiornarla che a seguito di una visita approfondita la diagnosi di tutta questa trafila che niente ha che fare con l'inizio di questo consulto ma che probabilmente è sopraggiunta dopo è cervicobrachialgia e lombosciatalgia destra. Inizierò fisioterapia e tecar fra qualche giorno.
Giusto per rimanere nel suo ambito specialistico, le famose pulsazioni dei muscoli sono 3 giorni che non si fanno vedere. Ho notato che se la mia testa si concentra a pensarle puntualmente si manifestano dopo qualche minuto. Le immagini di RM e rx sono state visionate sia dal mio medico di base che dall'ortopedico che dal neurologo. La risonanza in effetti è negativa nel suo complesso ma si nota che un discreto assottigliamento c'è , diciamo che chi l'ha refertata non l'ha giudicato patologico anche perchè nella prescrizione del medico di base non vi era indicato cosa cercare esattamente e quindi si sono limitati a dire che non c'è nulla di cui preoccuparsi ovvero non patologico. L'ortopedico ha comunque fatto un mini esame neurologico ( oramai sono esperto ) che ovviamente non ha mostrato nulla come i precedenti.

[#51] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

bene, adesso inizi la terapia prescritta, mi pare che adesso si possa tranquillizzare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#52] dopo  
Utente 420XXX

Caro dottore, passavo da queste parti e ci tenevo ad aggiornarla. Sto facendo fisioterapia e mi sta seguendo anche un'osteopata. Le cose vanno un po meglio. Sono stato anche da una dietologa per perdere pese. Durante questa visita la dottoressa anche endocrinologa , vedendo un ( secondo lei ) TSH a 4,5 , unito alla sintomatologia che mi perseguita mi ha palpato il collo con molta attenzione e ha notato, facendomi deglutire, che la tiroide è ingrossata.
Farò a breve un'ecografia e nuovi esami per il TSH e gli anticorpi contro la tiroide in quanto secondo lei è proprio la tiroide la responsabile della maggior parte della sintomatologia . IL corpo umano è proprio strano!

[#53] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

La ringrazio per l'aggiornamento.

Colgo l'occasione per augurarle buone feste.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro