Utente 431XXX
Salve!
Sono un ragazzo di 26 anni e, dopo aver subito un incidente d'auto nel Marzo scorso, ho cominciato a fare tutti gli esami diagnostici inerenti la sfera neuronale. In primis, alla prima tac fatta in ospedale, è venuto fuori un focolaio emoragico di piccole dimensioni, che comunque è rimasto fino a tutt'ora.
Il mio allarme nasce dal risultato dell'elettroencefalogramma fatto circa un mese fa, nel quale si presentavano alcune assenze di attività cerebrale. Da qui, la successiva RM Cerebrale, fatta poco più di 10 giorni fa, della quale le riferirò il referto:

L'esame è stato eseguito con sequenze sul piano assiale T1,DP, T2 dipendenti e in diffusione, con sequenze sul piano sagittale T2 pesate e con sequenze FLAIR sul piano coronale.
Millimetrica area di iperintensità di segnale nelle sequenze FLAIR in regione frontale iuxtacorticale dal lato sinistro compatibile con esito gliotico microfocale di significato aspecifico.
Non apprezzabili altre alterazioni di segnale del tronco cerebrale e del parenchima cerebrale e cerebellare.
Sistema ventricolare di normale morfologia e dimensione.
Strutture mediane in asse.
Regolari gli spazi cisternali ed i solchi corticali.

Le chiedo di potermi spiegare se l'incidente mi abbia potuto provocare tali condizioni cliniche oppure se, soffrendo mia madre di idrocefalo, dal quale è stata operata, (il mio timore nasce dalla comparazione delle nostre RM e perciò le chiedo se può essere genetico), posso aver sofferto dalla nascita o dalla fanciullezza e non essermene mai accorto!

Aspetto risposta e, se lo ritiene opportuno, sarei disposto anche ad una visita presso la sua azienda ospedaliera!
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

una millimetrica area di significato gliotico aspecifico, peraltro isolata, non desta preoccupazione. L'origine può essere varia, ovviamente anche il trauma del pregresso incidente può essere chiamato in causa. Non si può escludere anche la natura congenita. Escludo però una correlazione con idrocefalo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 431XXX

La ringrazio per la repentina risposta!
Vorrei sapere se posso prenotare un controllo con lei.
Ho anche il glaucoma ormai da 15 anni e non vorrei sottovalutare i referti di elettroencefalogramma e risonanza magnetica.
Essendo della provincia di Reggio Calabria, sono disposto a venire al Policlinico di Messina tranquillamente!

Mi faccia sapere come prenotare.

Grazie e buona giornata!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per prenotare una visita al Policlinico di Messina basta telefonare al Numero Verde che troverà on line.
Io però a Messina non lavoro al Policlinico ma solo privatamente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro