Paura aneurisma

Gentili dottori,
sono un ragazzo di 28 anni che al momento risiede in Australia per questioni lavorative.
Ultimamente per me e' stato un periodo purtroppo ricco di problem fisici ( ragade anale ancora non risulta del tutto, problemi di respiro/asma e altri doloretti ) ultimamente pero', nell'ultima settimana mi sono accorsi dei preoccupanti problemi alla testa. Mi sento come una vena che si gonfia all'improvviso sul lato destro della testa che pulsa a intermittenza e fa male, pensavo fosse una cosa legata al lavoro ma anche tornando a casa e rilassandomi sul letto il problema continua, questo fastidio e' associate a una sorta di paralisi di quel lato di cranio e oggi e' sorto anche una sensazione di freddo alla tempia. Qualche giorno fa si era associato anche un mal di testa piuttosto intenso e un senso generale di stordimento. Io subito corso a leggere su internet ho pesanto immediatamente al peggio, ossia all'aneurisma celebrale, so bene che voi non potete fare prescrizioni on line o emettere "sentenze" ma io vi chiedo aiuto in quanto se fossi in Italia mi sarei gia recato a fare una visita neurologica ma essendo qui per ovvi motivi mi trovo impossibilitato se non al Massimo ad andare da primo dottore generic ed esporre il problema. Vi ringrazio in anticipo.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

l'ipotesi dell'aneurisma cerebrale è poco probabile considerate le caratteristiche che descrive. Ovviamente è impossibile da questa postazione e con gli elementi in possesso darLe un orientamento diagnostico attendibile, senza una visita diretta.
Inizi a rivolgersi, per avere un parere attendibile, al "medico generico", poi sarà questi a consigliarLe come procedere.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Utente
Utente
Dottore intanto la ringrazio per la sua celere risposta, la volevo aggiornare dicendole che il fastidio/dolore arriva fino a sopra il sopracciglio e per tutta la parte destra della testa.. purtroppo nella giornata di oggi è durato tutto il giorno.. mi sto iniziando a preoccupare davvero.. domani vado per quella visita anche se non so.bene come descrivere il disturbo.. potrebbe un esame essere chiarificatore? Ho paura di non essere ben compreso.. il fatto è che è strana la situazione visto che non ho mai sofferto prima di mal di testa o problemi di questo genere.. poi questa sensazione di freddo alla tempia e poco sopra cosa puo essere..? Mi sono come tutta questa parte un po intorpidita non é il classico mal di testa e non è associato a febbre o raffreddore
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

non è possibile stabiire a distanza la natura del mal di testa che riferisce.
Esami diagnostici vanno effettuati dopo la visita, anche se l'esame di elezione in questi casi resta la RM encefalica.

Cordialmente
[#4]
Utente
Utente
Dottore intanto la ringrazio per la prontezza nelle risposte,
sono andato dal medico mi sono state fatte prove tipo segui il dito con gli occhi, spingi la mano e tutto quel genere di prove.. piu chiesto tutta la mia storia familiare e condizione di salute attuale, mi e' anche stata toccata la testa ma purtroppo credo che il problema sia stato preso sotto gamba, mi e' stato prescritto per ora paracetamolo e fatto fare analisi sangue, mi trovo al lavoro ed ho la parte destra della testa come addormantata e che mi rtira allo stessa tempo, strane sensazioni in testa che prima e mai ho avuto, dolore alla tempia se contraggo la testa, e come senso oppressione non so come spiegarlo quasi. Non sono ancora impazzito, so quando ho qualosa, conosco il mio corpo, che dovrei fare dottore? La ringrazio in anticipo.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

assuma il farmaco prescritto dal medico curante, poi il passo successivo è la visita neurologica.
"Dolore se contraggo la testa" farebbe supporre una componente muscolare all'origine del problema, nel senso di tensione o contrattura ma è solo un'ipotesi a distanza e nulla di più.

Cordialità
[#6]
Utente
Utente
dottore scusi l ennesimo disturbo, e una pressione continua sul tutto il alto destro, al tocco noto anche anche che la parte destra gonfia e dolente al tatto. Stasera ero al lavoro e ho avuto davvero strane sensazioni e grandi fastidi anche fino alla tempia, ormai questi disturbi vanno avanti da 10 giorni, comincio a temere qualcosa di serio,lunedi vado di nuovo dal medico e chiedo mi possa prescrivere una RM puo essere chiarificatrice? vivo con la paura dottore.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

una RM encefalica può chiarire il problema o quanto meno escludere alcune condizioni.

Cordiali saluti
[#8]
Utente
Utente
Dottore buongiorno, le volevo dare un aggiornamento della situazione.. lunedi scorso mi stato prescritto per il mio problema un farmaco chiamato Amytriplin 10 mg.. l ho preso per una settimana e smesso questo lunedi.. la sensazione che mi ha dato è come se avesse addormentato il problema che comunque sentivo ancora li.. poi nell ultimo giorno di terapia e a momenti ieri e oggi continuo a sentire questa vena sopra l orecchio un po spostata verso l interno che non so come si chiama sempre gonfia e dolente al tatto.. che da sempre quel senso un po di pressione in quella parte della testa.. non e costante.. ora pero la sento di nuovo.. sono tornato dal medico e mi ha prescritto di nuovo quel farmaco.. crede possa essere la terapia giusta? Mi devo preoccupare per questa vena? Spero anche di averglielo spiegato bene vista anche la barriera linguistica che su certe cose cosi tecniche magari si puo riscontrare. Aspetto sue risposte. Grazie.
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

l'amitriptilina è un farmaco largamente utilizzato, anche se "vecchio", nelle forme di cefalea tensiva. Mi pare che avesse iniziato a dare qualche beneficio ma la durata della terapia non può limitarsi ad una settimana, spesso infatti il tempo per vedere dei risultati è superiore. Di solito questo farmaco viene prescritto per alcuni mesi. Se non ha effetti positivi si sospende dopo circa 30-40 giorni. Le indico questi tempi per farLe capire che una settimana è assolutamente insufficiente.
Lo riprenda come Le ha detto il medico curante.
Se non dovesse avere benefici effettui la visita neurologica.

Cordialmente
[#10]
Utente
Utente
Dottore intanto la ringrazio,come sempre è gentilissimo a rispondermi con tempestività e pazienza. Tornando al mio problema essendo che questa terapia non sta avendo gli effetti da me disiderati e continuo a sentire questa pressione e questo dolore anche piuttosto intenso al tatto nei pressi della vena , credo in area temporale e zona adiacente ho finalmente prenotato la RM che faro martedi. Posso mandarle i risultati dottore? Cosa ne pensa a riguardo dei scarsi risultati della terapia? Un saluto. E un ennesimo ringraziamento.
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

da quanto tempo assume l'amitriptilina?
[#12]
Utente
Utente
allora una settimana poi due giorni di stop poi tornato dal medico prescritto di nuovo per altri 24 giorni, oggi da quel giorno è passata una settimana quindi in totale 14 giorni. Non vedo grossi miglioramenti, se tocco quel punto è piuttosto dolente e zona circostante ( area temporale ), mi chiedo se RM possa darmi qualche informazione in piu sul problema, puo l esame mostrare nello specifico quela zona anche a livello di vene e arterie?
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

alla RM classica deve associare le sequenze angiografiche per studiare i vasi intracranici.
[#14]
Utente
Utente
Crede dottore che dovrei chiedere l aggiunta di questo esame nel mio caso? io credo proprio, a sensazione, che il mio problema derivi da li poi magari mi sbaglio, non so pero' se mi sara' data la possibilita di aggiungere questo ulteriore parametro in quanto ho la richiesta per la risonanza magnetica " classica". Ho paura di spendere un ingente somma per poi non riuscire a vedere il mio reale problema. Che ne pensa? e per quanto riguardo la cura con l amitriptilina? Aspetto risposte. La ringrazio ancora.
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

per la cura con l'amitriptilina deve attendere alcune settimane.
Se la RM è stata prescritta senza sequenze angiografiche effettui quella "classica".

Cordialità
[#16]
Utente
Utente
Io capisco dottore che lei si attiene a cio che è stato fatto dal collega però come le ho gia spiegato questo curante magari nom ha capito bene il mio problema, un po per la lingua, un po perché non è magari uno specialista in neurologia.. non vorrei che spendo 550 dollari australiani corrispondenti a circa quasi 400 euro per non vedere cosa ho.. capisce il mio dubbio?cosa vede la RM classica? Grazie in anticipo.
[#17]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

capisco il Suo dubbio ma non saprei cosa consigliarLe senza una visita diretta.
La RM "classica" studia l'encefalo, il tronco encefalico ed il cervelletto mettendo in evidenza eventuali patologie a carico di queste strutture (patologie vascolari, infiammatorie, neoplastiche, atrofiche, malformative, ecc.).

Cordiali saluti
[#18]
Utente
Utente
io questo lo capisco dottore, il mio problema si trova in area destra laterale della testa, dalla fine del sopracciglio fino all orecchio ma anche sopra a livello superficiale,a pressione corrisponde dolore e costante senso di pressione, come se avessi preso un colpo ma in realtà non l ho preso, e senso di desensibilizzazione..questo per tutto il giorno da un mese.. puo questo esame mostrarmi cosa succede là sotto? dare un quadro piu chiaro al curante visto che anch egli mi ha detto che non riesce a dare una diagnosi precisa o dovrei chiedergli visto che non ancora in tempo di cambiare il tipo di esame? grazie.
[#19]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

la pressione delle dita che suscita dolorabilità sulla superficie esterna della scatola cranica indica problematiche "esterne", di solito muscolari (al cranio sono adesi dei muscoli detti pericranici) e indicativi, in generale, di possibile cefalea tensiva, quella che una volta era definita muscolo-tensiva.
Tali punti sono definiti "pericranial tenderness". In questi casi non ci sono esami diagnostici da effettuare.
L'"interno" della scatola cranica invece è facilmente esplorabile con la RM classica.
Questo esame, con i limiti del consulto telematico, ritengo possa essere sufficiente.

Cordialità
[#20]
Utente
Utente
dottore buongiorno le scrivo dopo tanto tempo, il dolore in questione si è attenuato con il tempo ma le volevo porre alla sua gentile attenzione dei disturbi che vanno avanti da settimane che mi danno molta preoccupazione. Da circa 3 o 4 settimane a questa parte ho continui giramenti di testa che partono gia dal mattino e durano l intera giornata, senso di stordimento, debolezza generalizzata, senso leggero di nausea anche se non mi manca l appetito, vampate di calore, sudorazione improvvisa a volte battito accelerato e negli ultimi 3 o 4 giorni sudorazione notturna piuttosto preoccupante. Le volevo chiedere secondo lei di cosa si possa trattare e se mi dovrei preoccupare. Quali esami potrei fare per chiarificare le idee o comunque escludere malattie gravi che mi portano molta preoccupazione? la ringrazio molto in anticipo.
[#21]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

la sintomatologia descritta sembrerebbe di origine ansiosa.
Non esistono esami specifici per queste condizioni, è la visita che orienta di volta in volta.
È seguito da un neurologo?

Cordiali saluti
[#22]
Utente
Utente
dottore buongiorno, la ringrazio per la sua tempestiva risposta, si mi ha seguito l estate scorsa una neurologa dicendomi che poteva trattarsi di emicrania solo che i sintomi erano simili ma diversi in qualcosa. Allora sentivo pressione laterale del cranio come una vena che si gonfiava oltre ai sintomi sopra indicati. Mi era stato prescritto Gradient da prendere per 3 mesi, dopo meno di quel periodo mi erano scomparsi i sintomi. Ora a distanza di un anno sono ricomparsi questi sintomi, senza la tensione cranica ma correlati dalla preoccuante sudorazione diurna con vampate di calore e notturna e un persistente giramento di testa. Ora purtroppo per lavoro mi trovo fuori Italia e quindi impossibiitato a riandare dalla sua collega, oggi volevo recarmi da un dottore generico e farmi visitare. Vorrei farmi prescrivere gli esami del sangue e qualche esame per escludere malattie gravi di cui ho veramente il terrore e la preoccupazione. Aspetto sue risposte dottore grazie mille
[#23]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

condivido ampiamente la scelta di farsi visitare da un medico del luogo dove attualmente si trova. Mi faccia sapere cosa Le dirà.

Cordialmente
[#24]
Utente
Utente
Certo dottore le farò subito sapere ciò che mi dice, ho preso appuntamento per martedì.. nel frattempo le volevo chiedere se posso scongiurare l idea di brutte malattie come linfoma, leucemia e tumore cerebrale, purtroppo leggendo su internet mi sono molto spaventato. Aspetto sue risposte. Grazie
[#25]
Utente
Utente
dottore buongiorno le rispondo ora dopo qualche settimana, la sintomatologia da me descritta è proseguite e dopo essermi recato dal curante trovato qui mi ha prescritto le analisi del sangue che hanno mostrato il ferro sotto ai limiti ( 40 range 60-200) e il colesterolo un po alto. Possono questi valori essere il mio motivo dei miei disturbi? inoltre in sti giorni ho avvertito delle fitte acute molto preoccupanti tra la tempia, il lato della testa e dietro l occhio sinistro che durano qualche secondo e poi fortunatamente per ora si sono attenuate. Ho paura possa essere il preludio di un aneurisma e questo mi desta grande preoccupazione. Cosa puo essere secondo lei? dovrei approfondire la cosa con qualche esame? ero in italia fino a ieri combattuto sul fare o meno una rm encefalo e rachide poi alla fine non l ho fatta non vorrei aver preso la decisione sbagliata. Aspetto sue risposte,grazie.
[#26]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

escluderei che i due valori fuori range possano essere responsabili della sintomatologia riferita.
Riguardo le fitte alla testa, sembrerebbero di tipo nevralgico, niente aneurisma, tranquillo.

Cordialità
[#27]
Utente
Utente
Gentile dott. Ferraloro la ringrazio per le sue tempestive risposte.mi aiutano molto a cercare a trovare la causa del mio problema. Putroppo continuo a sentire quei disturbi da me descritti in precedenza. stanotte ho dormito molto ma mi sento sempre come fossi molto stordito; ubriaco con un leggero senso di nausea quasi impossibilitato a poter lavorare e debolezza generalizzata,continue scosse molto dolorose nella parte sinistra del cranio che mi bloccano per diversi secondi e ora un senso come di addormentamento e pressione in quell lato della testa; vorrei sapere cosa mi consiglia di fare; la prego mi risponda e urgente.
[#28]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

faccia una visita neurologica, da questa postazione non è possibile aggiungere altro che non sia stato già detto.

Cordiali saluti
[#29]
Utente
Utente
dottore la ringrazio prenotero una visita al piu presto e la aggiorno se posso. Mi chiedevo se potevano essere associati i sintomi all emicrania e se il farmaco gradient possa aiutarmi con questi sintomi. La ringrazio
[#30]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

se il problema è emicranico il gradient potrebbe rispondere bene ma non posso sapere con certezza la natura del Suo problema.

Cordialmente
[#31]
Utente
Utente
Come fa il suo collega neurologo che sicuramente contatterò a capire la natura del mio problema piu che esporgli i miei sintomi? dice che potrebbe prescrivermi una rm??
[#32]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

dopo avere ascoltato i sintomi il collega farà la visita che è fondamentale, sui riscontri della visita deciderà come procedere, cioè se richiedere esami diagnostici mirati o prescrivere una terapia su un preciso orientamento diagnostico.

Cordialità
[#33]
Utente
Utente
Gentile dott. Ferraloro, le scrivo dopo qualche mese visto che mi sorto un nuovo problema e desiderei un suo consiglio. Da qualche giorno a questa parte mi sveglio in una stato diciamo confusionale e con una leggera nausea, le cose nel corso della giornata migliorano leggermente ma non passano del tutto. Inoltre la cosa piu preoccupante è che sento una forte pressione nella parte superiore della testa, diciamo poco piu avanti della rosa dei capelli direzione fronte e in tutta l'area e un senso di malessere generale stanchezza. Non ho problemi nel parlare o nel muovermi. Ho paura si possa trattare di qualcosa di grave come il tumore o l aneurisma cerebrale. In questo momento della mia vita sto vivendo un periodo di forte stress e a volte dormo poco, faccio un lavoro notturno con grandi dosi di stress e non sono molto soddisfatto della mia condizione attuale. Le volevo chiedere gentilmente se poteva darmi un suo parere nell'attesa della visita del medico curante e se secondo lei mi devo preoccupare o fare accertamenti diagnostici come RM o tac. La ringrazio infinitamente.
[#34]
Utente
Utente
Scusi dottore volevo anche aggiungere che sento la testa come imballata e al tatto (magari è sempre stato cosi ma non ricordo ) come l osso della testa dove mi preme piu in rilievo. Aspetto una sua risposta e la ringrazio.
[#35]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

ha fatto poi la visita neurologica? In caso affermativo cosa Le ha detto il collega?
Riguardo invece la sintomatologia attuale, sinceramente non vedo elementi sospetti che possano fare pensare condizioni importanti.
Possibilmente si tratta di una forma tensiva (il senso di pressione) associata a stato ansioso.
Al momento si rivolga al medico curante.

Cordiali saluti
[#36]
Utente
Utente
Dottore la ringrazio infinitamente per la sua puntuale risposta. Putroppo no non ho potuto ancora fare la visita neurologica, preferirei farla a casa, in questo momento sto lavorando all estero e dovrei rientrare tra un po per qualche giorno. Le volevo chiedere a cosa è associabile questo senso di confusione molto forte una volta uscito di casa, mi sentivo come fossi su una navicella spaziale, testa imballata e senso di disorientamento. Puó essere questa sintomatologia associabile all'emicrania? Sento anche nausea ma l'appetito comunque ce l'ho, una sensazione difficile da descrivere, sento un malessere fisico generalizzato e la testa come in pressione con maggiore intensità in quel punto da me descritto. Il curante l'ho chiamato dovrei vederlo domani. Ieri ho preso del paracetamolo 1 g ma senza alcun effetto. La ringrazio dottore e aspetto una sia risposta.
[#37]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

come Le dicevo precedentemente, è probabile che la sintomatologia descritta sia di origine ansiosa, veda cosa Le dirà il medico curante.

Cordialmente
[#38]
Utente
Utente
Gentile dott. Ferraloro, volevo aggiornarla sulla mia condizione. Sono stato dal medico curante che alla descrizione dei miei sintomi e avendomi conosciuto ha associato i sintomi da me descritti a una situazione causata da condizione psicologica. Secondo me ha fatto un grosso errore non ascoltandomi nemmeno per bene e snobbando cio che stavo dicendo. Infatti ho prenotato una visita neurologica e nel frattempo contattato un mio amico dottore che mi ha dato altri consigli sul da farsi. Essendo pur vero che magari ho passato periodo di stress dovuto da lavoro e altre situazioni, i sintomi che ora sento sono prevalentemente fisici. Sento pressioni costanti sopra la testa al centro e nella serata la pressione era estesa a tutta la parte destra del cranio con pressione su orecchio e retronasale. Su consigli del mio mio amico ho preso ibuprofene 400 mg che mi ha calmato la forte pressione su tutto il lato destro ma non quella al centro del cranio. Sono andato documentarmi sull anatomia della nostra testa e ho visto che in quel punto sovrastante non vi sono muscoli, quindi cio che mi chiedo è cosa possa creare questa pressione costante in quel punto. Inoltre i disturbi che mi stanno condizionando le giornate sono mutevoli, la mattina sento meno pressione nel singolo punto ma piu testa come completamente imballata e senso di totale stordimento e confusione. Con l andare avanti della giornata questa sensazione si attenua e cambia la sintomatologia. Inoltre ho notato come una sorta di appannamento intermettente dell occhio destro, dopo che lo chiudo e riapro due o tre volte passa per poi tornare poco dopo. Domani devo necessariamente tornare al lavoro e nell atteda di visita neurologica il prossimo giovedi le chiedo come di dovrei comportare e a cosa posso attribuire tali disturbi. La ringrazio come al solito in anticipo, aspetto sue risposte. Un saluto.
[#39]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

non è possibile stabilire con esattezza la natura del Suo problema.
La componente tensiva sembra prevalente (non c’entra nulla la storia dei muscoli, non funziona come pensa Lei) associata ad una componente ansiosa.
Lei riferisce sintomi "fisici", Le ricordo che la sintomatologia ansiosa causa quasi sempre sintomi "fisici" per cui questa non è una discriminante importante.
Le ricordo però che queste sono solo impressioni a distanza, senza alcun valore diagnostico.
Veda cosa Le dirà il neurologo che ha l'indubbio vantaggio di poterLa visitare.

Cordialità
[#40]
Utente
Utente
Buonasera dott. Ferraloro,
la volevo aggiornare sulla situazione e farle qualche domanda. Ho effettuato circa 10 giorni fa la visita neurologica qui in belgio, dopo aver raccontato tutti i miei sintomi con accuratezza sempre nel limite della barriera linguistica, mi è stato fatto un elettroencefalogramma per la durata di 20 minuti. Credo sia quell esame li, mi è stato messo come un caschetto e attaccati tutti gli elettrodi che è risultato nella norma. Dopo aver raccolto queste informazioni mi è stato detto che il mio problema potrebbe essere una cefalea muscolo tensiva di origine ansiosa e da stress. Il dottore mi ha prescritto dello xanax al bisogno. Sono rimasto subito un po perlesso su questa visita ma comunque speranzoso di risolvere ho preso subito una compressa. Questa mi ha si un po calmato o annulato ma inizialmete creato una forte cefalea posteriore in tutto il lato sinistro per poi sciamare nel corso delle ore. le ricordo che i miei sintomi nello scorso mese sono stati molto forti, pressioni alla testa, sudorazione, battito accellerato, forti mal di testa, pressione anche dentro al naso e tra gli occhi come quasi un senso di ostruzione. in questi giorni ho notato anche un problema alla vista che non so se e collegato al problema. Quando guardo gli schermi luminosi la mia vista fa fatica e vedo la luce piu diradata e faccio fatica a focalizzare e quando focalizzo faccio fatica e sento come una pressione alla testa e un leggero senso di appannamento. Ho gia prenotato una visita oculistica ma ho paura che possa essere collegato a sintomi neurologici. per quanto riguarda il mio problema continuo a sentire forti pressioni nella parte superiori della testa in corrispondenza dell osso vicino la rosa dei capelli e generalizzato. Ho paura a prendere quello xanax non vorrei mi tornasse quel forte mal di testa. Ho richiamato il neurologo e mi ha detto che faremo una MRI che pensava di aver gia fatto ma in realta non ho mai fatto. Le volevo chiedere cosa ne pensa e se l elettroencefalo gramma possa escludere patologie molto gravi come il tumore cerebrale, ho paura si possa trattare di qualcosa di serio nell attesa della risonaza.Qui i tempi di attesa sono molto lunghi e non vorrei la situazione degenerasse nel frattempo. Attendo sue risposte e la ringrazio come sempre in anticipo.
[#41]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Buongiorno,

un eeg nella norma è già una buona notizia.
Anche se non è un esame di prima scelta per la diagnosi di tumori cerebrali (lo è la RM) in presenza di neoplasie solitamente rileva delle alterazioni circoscritte dell’attività elettrica cerebrale, ovviamente come informazione generale considerando poi varie eccezioni.
L,ipotesi della cefalea tensiva mi pare che faccia da sfondo a tutto questo consulto, infatti i vari medici a cui si è rivolto mi pare che siano giunti tutti alla medesima conclusione.

Cordiali saluti
[#42]
Utente
Utente
Grazie dottore per la risposta celere come sempre, l'indicazione terapeutica le sembra adeguata? Gli effetti colletarali gia mostrati dello xanax sono trascurabili e come lo dovrei prendere? i problemi della vista ( mai avuti prima) le sembrano collegati? anche oggi mi sono svegliato con mal di testa come quasi ogni giorno, senso di nausea e ieri sera sentivo come un dolore nella parte alta del naso e nella fronte tra gli occhi e poco sopra. Stavo pensando di tornare a casa ( ritornare in Italia per qualche giorno ) sono per fare una RM per escludere patologie importanti, me lo consiglia o posso aspettare?? La ringrazio come.sempre
[#43]
Utente
Utente
Gentile dott. Ferraloro,
le volevo riportare l esito della Rm con sequenze angiografiche fatte circa 2 settimane fa.

Regolari i rapporti della cerniera cranio cervicale, tonsille cerebellari in sede.
Non si apprezzano evidenti alterazioni patologiche del segnale a livello sia sotto che sopratentoriale. Si nota solamente piccolo focolaio iperintenso in Flair t2 sottoinsulare sinistro, di aspetto gliale e probabilmente in rapporto con spazio perivascolare
Non focali restrizioni della diffusivita protonica ne depositi di emosiderina T2 dimostrabili.
Strutture mediane in asse. Sistema ventricolare in sede, di volume normale e con asimmetria dei ventricoli laterali per sin min,destro. Spazio subaracnoidei normali.
Aspetto nei limiti delle regioni sellare, parasellari, orbitarie e petromastoidee.
Note flogistiche nei seni mascellari con prevalenza a sinistra.
Allo studio angio Rm non sono dimostrabili evidenti malformazioni vascolari a carico dei vasi visualizzati con la tecnica utilizzata.

A seguito di cio ho avuto un leggere dimuzione dei sintomi da me descritti in precendeza, sicuramente un po esasperati dalla paura di patologie importanti anche se non spariti del tutto. In compenso come descritto in un altro consulto pubblicato in otorinolaringoiatria da un mese a questa parte avverto una forte pressione al setto nasale e a tutta l area circostante con a volte mal di testa o pressione parte superiore della testa annesso. Non e associata ,se non periodi sporadici accorsi nel corso dell ultimo mese ,a episodi di scolo nasale o muco per questo mi sto chiedendo e volevo chiedere a lei se poveva trattarsi magari a qualcosa legato alla sfera neurologica piuttosto che quella otorinolaringoiatrica in quanto a seguito di una terapia non ho avuto alcun miglioramento e questo quadro è molto invalidante. Tra l altro un suo collega su questo sito mi ha detto che dalla Rm traspeare un quadro infiammatorio, volevo sapere che ne pensa in merito a tutto cio appena riportato. La ringrazio in anticipo aspettando la sua risposta.
[#44]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

la natura infiammatoria è riferita ai reperti in ambito otorino.
Dal punto di vista neurologico non vedo problematiche importanti.
Segua al momento le indicazioni avute dall'otorino in questo sito.

Cordialmente
Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto