Utente 461XXX
Buonasera, sono una ragazza di 23 anni. Premetto di essere un po' ipocondriaca e appena sento un sintomo vado a fare delle ricerche su internet, sapendo che è sbagliato. Ho sempre sofferto di mal di testa ma prendendo un moment o una tachipirina è sempre passato. Tuttavia è da circa due mesi che sento diversi fastidi alla testa, in particolare fitte alla testa non localizzate in un punto preciso, pesantezza sopra e in mezzo agli occhi, bruciori in diversi punti sempre alla testa. ho effettuato una visita neurologica completamente negativa e la neurologa mi ha detto che si trattava di nevralgie dovute anche alla mia cattiva postura e mi ha prescritto delle vitamine da prendere tutti i giorni. Tuttavia dopo qualche settimana ho avuto un forte mal di testa che mi sembrava diverso da quelli soliti e mi sono recata al pronto soccorso, avevo male in tutta la testa. Al pronto soccorso mi hanno fatto fare alcuni esercizi ma hanno visto che era tutto a posto, dicendomi che probabilmente si trattava di sinusite; non mi hanno fatto fare nessuna tac o risonanza. Ad oggi però le fitte alla testa e i fastidi non sono ancora passati, io non ho sto prendendo nessun farmaco. Ora devo dire che sono molto preoccupata dopo aver letto alcuni casi di aneurisma cerebrale e questo mi spaventa molto, non vorrei che i sintomi che sento possano riguardare proprio quello. Con i limiti del consulto online, secondo lei è necessario fare ulteriori accertamenti o anche lei conferma che si potrebbe trattare di nevralgie e sinusite? la ringrazio in anticipo per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
è abbastanza evidente che Lei sia affetta da cefalea per la quale necessita porre una corretta diagnosi ed impostare un programma terapeutico adeguato. La cefalea da nevralgia non è quella che ha descritto Lei, parimenti l'infiammazione dei seni paranasali non è responsabile del tipo di dolore che lamenta. Se vuole una panoramica completa delle diverse cefalee (inclusa quella da abuso di antalgici) consulti su Medicitalia il mio Speciale "Tutto sulla cefalea". Per ultimo, l'aneurisma dei vasi arteriosi cerebrali è asintomatico sino a quando non si rompe ed allora si manifesta in modo deflagrante.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 461XXX

La ringrazio molto per la risposta, farò ulteriori accertamenti per individuare il mio tipo di cefalea ed avere una cura adatta. Grazie ancora.
Cordiali saluti.