Utente 448XXX
Salve, il 28 ottobre ho avuto un trauma cranico, sono andato in ospedale mi hanno messo 6 punti in fronte, mi hanno fatto una visita neurologica completa di tac. Da allora ho spesso dei mal di testa, circa due/tre volte alla settimana per fortuna raramente sono molto forti, quindi riesco tranquillamente a svolgere le attività quotidiane, anche perché prendendo un antidolorifico va via per poi ritornare. La cosa che mi preoccuca anche e che non riesco a concentrarmi, per esempio leggendo una pagina di un libro non capisco cosa dice, a volte per assurdo anche quando guardo la tv non focalizzo bene cosa sta dicendo, a ciò si sono aggiunti diversi casi di vertigine, sono durati pochi istanti. Aggiungo per finire che mi fischiano le orecchie. Sono andato dal medico di base solo per il fischio alle orecchie e mi ha prescritto delle gocce, ma l effetto sperato è stato deludente. Mi arriva una comunicazione dell inail relativa al trauma cranico per una visita medico legale, li collego il tutto, facendomi sorgere qualche dubbio. I dolori alla testa li ho da natale 2016. Vi chiedo se i mal di testa, queste strane perdite di attenzione possono essere causa del trauma cranico avuto a ottobre 2016. Eventualmente mi potete indicare quali accertamenti devo fare?
Infine vi chiedo se devo far presente al medico legale dell inail questi mal di testa oppure non dirgli nulla.
Ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Signore,
desumo che l'entità del trauma non sia stata del tutto irrilevante, avendo riportato una ferita in regione frontale. Il quadro che lei descrive trova raffronto nella sindrome post-commotiva che però, in genere, non dura oltre 10-15 giorni ma che talvolta può perdurare anche mesi innescandosi quella che viene definita in Medicina Legale come "sindrome da indennizzo". Nel senso che nel traumatizzato, nell'attesa del risarcimento per il danno fisico patito, anche involontariamente tende a persistere la fenomenologia avvertita nei primi giorni dopo il trauma. Il consiglio è comunque di eseguire una RM-encefalo di follow-up ed anche un EEG.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 448XXX

Dottore la ringrazio per la risposta, ma sinceramente la mia ignoranza non mi ha fatto capire proprio nulla.
Premetto che non sono alla ricerca di nessun indennizzo, se cosi fosse agivo diversamente prolungavo l infortunio, anzi volevo rientrare prima al lavoro perché tolti i punti mi sentivo abbastanza bene, e fu proprio il medico legale ad impormi per precauzione altri 7 giorni per un totale di 21 giorni complessivi. Chiarito ciò quello che ho potuto capire da quello che ha scritto e che questi sintomi si presentano in genere dopo 15 giorni e raramente in futuro, pertanto i mal di testa che ho associati a questa difficoltà a concentrarmi per forza di cose sono quasi sicuramente da attribuire ad altre patologie. Mi informo per effetuare gli esami che mi ha indicato anche se da quello che ho letto sono esami da scongiurare mali molto brutti, infine come mi comporto, al medico legale faccio presente questi sintomi, magari e lui stesso a farmi fare questi esami, oppure lascio stare

Geazie

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Io Le suggerirei di fare questi esami prima di recarsi alla valutazione medico-legale.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it