Utente cancellato
Gentile Dottore le avevo scritto privatamente però preferirei scriverle qui infatti mi sento meno inopportuno nel poterle scrivere.
Come le avevo spiegato nel messaggio "Cercavo di stabilire un contatto con un Dottore preparato su questa branca perché ho ricevuto prescrizione di un EEG dal neurologo poiché 5 anni fa caddi dalla bici e colpii con la testa l'asfalto, non avevo il caschetto per stupidità in quell'occasione. Non persi conoscenza però mi fu effettuata RM per la notevole botta e per fortuna non c'erano segni di problemi dovuti al trauma.
Per un problema attuale di cefalea con poca concentrazione e qualche vertigine il mio neurologo dell SSN mi ha prescritto un EEG di "controllo", anche perché all'epoca non fu eseguito per vedere se vi siano anomalie nel tracciato riconducibilia trauma cranico."

Ho svolto stamane l'esame EEG standard con un tecnico neurofisiopatologo con 20 elettrodi, e mi piacerebbe chiederle alcuni chiarimenti, come vedevo da alcune immagini di EEG http://img.medicalexpo.it/images_me/photo-m/67901-9306117.jpg (questa è solo un esempio) solitamente alcuni elettrodi sono posti sulla fronte praticamente due dita sopra le sopracciglia, mentre nel mio EEG sono stati posti tutti sulla fronte molto in alto (direi un palmo di mano sopra le sopracciglia, molto al di sopra dell'attaccatura dei capelli)
le volevo chiedere, essendo stato il mio trauma di 5 anni fa e si nota ancora la cicatrice due dita sopra le sopracciglia, avendo svolto un EEG con elettrodi così in alto potrebbero non essere in grado di evidenziare problemi del lobo frontale basso?

Ammiro la sua gentilezza che ho visto nei messaggi in questo sito e le sono grato per l'aiuto, mi piacerebbe colmare con lei alcune domande dettate dal mio non sapere. Grazie per la sua pazienza.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi pare che sia stato effettuato l'esame standard con 20 elettrodi posizionati sul cuoio capelluto lungo delle linee ideali longitudinali e trasversali, questo è il corretto posizionamento.
Ritengo che l'esame possa essere attendibile.
Aspetti l'esito ma Le ricordo che i reperti di un tracciato EEG non vanno valutati in modo assoluto ma in rapporto alla sintomatologia del singolo paziente, nel senso che uno stesso esito può essere patologico per un paziente e non clinicamente rilevante per un altro.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
455196

dal 2017
Grazie Dottore per il suo chiarimento così rapido,

Esatto erano 20 elettrodi come dice Lei, però il problema è sulla parte frontale (che poi è proprio quella che più interessava, penso, avendo avuto il trauma in regione frontale (punti Fp se ho ben capito)..
Cioè anziché essere così la disposizione (molto bassa sulla fronte):
http://img.medicalexpo.it/images_me/photo-m/67901-9306117.jpg

Era così:
http://www.sanakron.it/wp-content/uploads/2016/02/cuffia_silinone_CUEP20L.jpg

Per questo mi chiedevo se poteva rilevare le funzioni frontali con tale disposizione.

Grazie nuovamente.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

esistono dei punti di repere per posizionare gli elettrodi, in totale, in posizione anteroposteriore centrale, cioè dalla fronte all'occipite si posizionano 5 elettrodi, quello più basso, detto fronto-polare, va posizionato ad una distanza del 10% dalla base del naso riferito alla distanza totale.
Questa è la spiegazione scientifica e codificata a livello internazionale, capisco certamente che è poco chiara per chi non si occupa di questa materia.
Al momento non si ponga problemi ed aspetti l'esito dell'esame. Poi, in base al referto, potrebbe essere possibile rispondere al Suo dubbio.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
455196

dal 2017
Gent.mo Dottore,
la ringrazio di aver confermato quanto leggevo, più che altro perché su internet non è mai sicuro.
Proprio il Fronto polare (Fp) di cui lei accenna (che so essere due simmetrici) mi "preoccupa", nel senso che non erano posizionati sulla fronte come vedo dalle numerose immagini e dallo stesso foglio illustrativo rilasciato dall'ospedale dopo prenotazione. Nel mio caso non li avevo...
Inoltre il 10% di 36 cm medi (distanza inion nasion) confermerebbero i 3-4cm che leggo a cui di solito sono applicati i Fp sopra il naso (nasion) nel sistema internazionale 10-20.
nel mio caso l'elettrodo più basso era a circa 8-9cm (ho ancora il segno e ho misurato con il metro)

La mia paura è che l'esito dell'esame sia influenzato da questa strana applicazione non proprio consona al modello indicato 10% 20%..

Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

vediamo l'esito, poi fare un altro EEG non comporta alcun rischio in quanto non si tratta di un esame radiante, parliamo di un esame assolutamente innocuo, è solo una registrazione dell'attività elettrica cerebrale.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
455196

dal 2017
Gent.Mo Dottore,
come dice non mi preoccupa ovviamente il ripeterlo proprio per il motivo che lei indica.

Mi sfugge però perché l'esito possa esser dirimente, quel che volevo chiedere col post anteriore all'attuale è se possa risultare un esito negativo per colpa del posizionamento quando invece poteva essere positivo se ben effettuato.
In pratica mi pare di capire dalla sua risposta che dall'esito si può capire se era posizionato male?
Giuliano.