x

x

Dolori cronico

Salve , avrei bisogno di un consulto . al momento sono seguito dalla terapia del dolore , ma non mi hanno mai detto se devo fare una visita neurologica . nel 2005 caddi sulla spalla sx, scivolando sul ghiaccio . Diedi una botta fortissima e rimasi con dolore al braccio e al collo . Quest ultimo non potevo più girarlo verso sinistra dal male . non muovevo braccio e collo . Al pronto soccorso mi dissero che era una periatrite scapolo omerale acromion claveare . Nel giro di 10 gg sono tornato al
Lavoro , avendomi prescritto. Brufen 600 mg piano piano mi è passato . Ma msi del tutto . Ho iniziato fisioterapia , con qualche beneficio ma poi questo dolorino si faceva sempre sentire . Onde d urto per qualche calcificazione nel tendine sovrsspinoso , ecografie spalla tutto ok ... nel 2010 questo dolore aumenta e oltre al braccio mi prende la zona occipitale collo mandibola naso braccio posteriore fino anulare e mignolo . Il tutto sia ventralmente che dorsalmente , è solo nella parte sinistra . Oltre a tutto ciò dal 2010 ho una ipersidorazione da quando mi alzo fino alla sera alle 2030/21 poi smette completamente . Ipersudiraxione ascellare in particolare modo . Poi inguinale . Se il dolore è un po' meno la sudorazione e meno . Negli ultimi due anni mi è venuto un rossore al collo torace alto e volto e nella parte sx è più rosso . Brividi di freddo caldo eccessivo sbandamento e dolori nei piegamenti , gocciolo dalle ascelle . Narice sx chiusa , occhio sx leggermente con palpebra più bassa , è solo a muoverlo mi si fa sentire il dolore . Quando parlo il sudore aumenta . 2014 intervento al setto nasale , 2015 intervento per osteoma osteoide in 3 costola laterale , nel 2016 piccola ernia addome . Tutto è derivante da questo dolore bruciante , dolore che mi prende la testa . Spalla collo , è noto che si intensifica nei piegamenti della testa nei giramenti del capo ...sono attualmente seguito dalla terapia dal dolore , che mi ha fatto un blocco del ganglio stellato , con un leggero miglioramento . Anche se con un po' di movimento i dolori tornano . Quando ho dolore alla notte sudo e mi sveglio bagnato fradicio . Faccio fatica ad appoggiare la nuca sx sul cuscino , e se tocco col cuscino la spalla sx e dolore . Parlano di unz possibile disfunzione del plesso cervicale inferiore e del snp , non mi ha mai visitato un neurologo , secondo voi ci devo andare , o la terapia del dolore si avvale anche di questo specialista per arrivare ad una diagnosi ? Sono 3 anni che non esco fuori con amici , è un anno che non riesco a lavorare per il dolore presente 25 giorni su 30 . Ed il restante 5 giorni il dolore è un filo meno . Non si può continuAre a vivere così . Così non è vita . Cordiali saluti e scusate se mi sono allungato , ma per me è diventato un problema serio .
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7k 193 52
Buonasera a Lei,

sono molto sorpreso da quanto scrive: non le è mai stata prescritta una visita neurologica !?

In quel che scrive ravviso molti sintomi e segni di competenza neurologica:
-iperidrosi ascellare ed inguinale,
-narice sx chiusa , occhio sx leggermente con palpebra più bassa , è solo a muoverlo mi si fa sentire il dolore,
-faccio fatica ad appoggiare la nuca sx sul cuscino , e se tocco col cuscino la spalla sx e dolore,
-dolore bruciante , dolore che mi prende la testa, ecc

La indicazione è quella di Visita Neurologica con Esperto "certificato" in Diagnosi e Terapia del Dolore Cronico.

Con quali farmaci la stanno trattando per il dolore, i disturbi disautonomici, la limitazione funzionale?

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottor Poli , la ringrazio per la risposta . Al momento con nessun farmaco , uso ancora il brufen , per cercare di abbassare un po' il dolore forte . Comunque due mesi fa ho fatto una cura con palexia 50mg e cortisone con scarsi benefici , più cerotti versatis alla lidocaina . Se mi tocco la zona del rachide in zona c7/c8 , leggermente spostato a sx , il dolore è tutto il resto si attenua ,la narice si apre correttamente , ma appena stacco la mano , ricompare . Ho dolori davanti dietro , costanti , 24 ore al giorno , ogni tanto si abbassa leggermente . Da quando ho fatto il blocco dello stellato , mi è passato il dolore mento mandibola e collo sx . Rimane solo un cero gonfiore alla guancia sx e dolore braccio e collo zona clavicola e dietro . È tutto ciò che porto felpe , camicie ormai non posso più mettere nulla . Perfino i giubbotti d inverno mi fanno fastidio al solo tocco leggero e mi incentivano il crescere del dolore . Ho risonanze di spalla sx , rachide cervicale , dorsale , lombare, tac massillo facciale , ecografie.spalla , tac torace . E da esse non risulta nulla . Solo una piccola ernia in c5/c6 in paramediana destra , è una artrosi acromion , ma lo specialista porcellini di cattolica , mi ha detto che ciò non è l origine del mio dolore . Sono stato dal neurochirurgo ma mi ha detto che non è di sua competenza . La terapia del dolore mi ha dato appuntamento per luglio dove si discuterà se usare le radiofrequenze , o apparecchi contro il dolore . Lei cosa mi consiglia di fare dottore , ho bisogno di una mano per uscire da questa situazione che sta compromettendo lavoro , vita sociale e umore personale . Ha 38 anni non posso chiudermi in casa a piangere , girare per la strada e piangere ... non è vita . Limitazioni funzionali all arto non ce ne sono , il movimento e la forza ci sono , solo che ad ogni movimento il dolore si intensifica , e se tengo il collo piegato in avanti e un po' meno . A parer mio tutto queste situazioni sono collegate tra loro .... non ho altri dolori , oltr a questi . Mi hanno detto che è l ansia alcuni dottori , ma , posso sicuramente dirgli che è tutta derivante da questo dolore . Elettromiografia al. Braccio sx tutto ok . Grazie dottore , e mi scusi , sono molto provato , dopo 7/8 anni messo così giornalmente , sono arrivato ad non avere più forze , la gente mi prende per matto , e non riesco ancora ad avere una diagnosi ed una soluzione . Vorrei tornare a fare il mio lavoro , vorrei tornare are a vivere una vita dignitosa . Grazie mille davvero cordiali saluti . Elton
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7k 193 52
Non comprendo perchè aspettaare luglio per discutere con i colleghi deella terapia del dolore circa le radiofrequenze.
Le consiglierei di accelerare i tempi.

Altro non saprei...questo è solo un consulto a distanza e come tale non può sostituire una buona visita medica.

Inoltre storia articolata e lunga.

Da studiare la documentazione sanitaria ma prima/contestualmente la valutazione clinica.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie , vedrò di chiamare e provare ad accelerare i tempi . Secondo lei è meglio anche che prenoto una visita neurologica per avere altro parere ? Cordiali saluti e la ringrazio per avermi risposto . Grazie