Utente 296XXX
Buona sera.
Ieri l'altro, mentre lavoravo al pc mi si è presentato davanti come un punto luminoso fisso e, se provavo a leggere, alcune lettere delle parole erano annebbiate, come se non ci fossero.
Nel giro di 10 minuti il punto luminoso si è trasformato progressivamente in strisce luminose che scintillavano... finchè nel campo visivo di sinistra di entrambi gli occhi si è formato un semicerchio luminoso e scintillante. facevo fatica a guardare cose o persone.
Dopo circa 5-10 minuti è scomparso e io sono tornata a vedere bene, normale. Questo mi ha lasciato un leggero mal di testa, durato un paio d'ore, ma senza problemi. Il tutto sarà durato 40 minuti, dall'inizio alla fine dei sintomi. Ieri e oggi sono stata bene, senza sintomi.
Un episodio simile mi era successo l'inverno scorso. Dall'episodio dell'inverno a ieri l'altro non ho avuto più problemi, nè altri sintomi.
Mi ricordo che all'età della scuola media mi era successa una cosa simile transitoria (non vedevo tutte le lettere delle parole) per un fatto di indigestione. Poi negli anni più niente fino all'inverno scorso.
Ho effettuato il mese scorso una visita oculistica di controllo anche con fondo dell'occhio, dove tutto risultava a posto (ho fatto il laser alla retina dell'occhio sx 7 anni fa per prevenirne il distacco).
Sto vivendo un momento di forte tensione emotiva e di notte non riesco a dormire serenamente (mi sveglio tante volte e ho anche degli incubi), non so se può dipendere anche da questo o da un'indigestione. Sono una persona molto ansiosa. A volte mi pare di sentire formicolii alla testa che durano 1-2 secondi (ma non so se sono veri).
Posso stare tranquilla visto la transitorietà dell'evento e la reversibilità dei sintomi?
La prossima settimana sarò in giro per lavoro. Posso andare serenamente? Sono un pò preoccupata...
Ringrazio per l'attenzione e porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'episodio descritto da Lei molto bene sembrerebbe un attacco di emicrania con aura che si manifesta appunto con queste caratteristiche.
Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di una cefalea primaria, cioè senza causa nota, ciò non toglie che possano esserci dei fattori scatenanti come lo stress psicofisico che riferisce.
Per una diagnosi corretta però è necessaria una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee.
Controindicati sono il fumo di sigaretta e l'anticoncezionale orale.
Le invio un link sull'emicrania con aura
https://www.medicitalia.it/minforma/neurologia/31-emicrania-aura.html

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 296XXX

La ringrazio per la risposta. Sono molto preoccupata (essendo anche una persona ansiosa e ipocondriaca), ho paura di avere un tumore. Ma potrebbe essere un tumore, visto che non ho altri sintomi e visto che non ho avuto problemi dall'inverno scorso (primo episodio) a questa settimana?
Oggi sono andata dalla mia dottoressa che i ha prescritto la visita neurologica entro 30 giorni. La prossima settimana sarò via per un lavoro intenso. Secondo lei posso andare tranquillamente e fare la visita dopo o è più urgente?
Mi scusi l'ansia che sto riversando sulla testiera del pc...
Buona serata

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

due episodi molto distanti fra loro non farebbero pensare un'eziologia neoplastica, peraltro rara in queste situazioni.
A mio avviso può fare la visita neurologica dopo.
Consideri però che lo stress psicofisico può rappresentare un fattore di rischio di attacco emicranico con aura.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 296XXX

Buongiorno,
oggi ho eseguito la visita neurologica. Esito:
EON nella norma. Cammina senza caratteri patologici, tiene mingazzini I e II non decificit di forza e di sensibilità, bene eseguite le prove cerebellari, non rigor nè lasegue, nervi cranici indenni.
In conclusione: emicrania con aura in paziente emicranica. Faccia rm encefalo con sequenze di angio rm come studio.
Se tutto negativo non necessita di controlli.

Ora mi chiedo, perchè devo eseguire la risonanza magnetica (ammesso che riesca a farla, essendo claustrofobica)? Si sospetta qualcosa di grave? Sono sempre la solita persona ansiosa........
Grazie dell'attenzione

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, tranquilla, con la visita neurologica negativa non vedo motivi di preoccupazione.
È prassi di molti neurologi prescrivere la RM encefalica dopo il primo attacco di emicrania con aura, non Le nascondo che sono fra questi e pertanto condivido il consiglio del Suo neurologo.
Mi sembra una garanzia per il paziente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 296XXX

La ringrazio cordialmente. Questo mi tranquillizza, altrimenti adesso passo 20 giorni a pensarmi già mezza morta... comunque la dott.ssa mi diceva che in caso non riuscissi a fare la rm, posso fare la tac. Intanto provo con la rm... le saprò dire l'esito. Grazie ancora e buon pomeriggio.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM è preferibile alla TC in quanto ha un maggior potere di risoluzione (''si vede meglio e di più'') e non utilizza radiazioni ionizzanti, cioè è innocua.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 296XXX

Buona sera,
scusi ma sono molto agitata.
Ieri ho eseguito la Rm encefalo e del tronco encefalo come studio all'emicrania con aura avuta un mese e mezzo fa.
Il referto è il seguente:

Lieve iperintensita' di segnale della sostanza bianca periventricolare in corrispondenza dei corni frontali dei ventricoli laterali.
Sfumate alterazioni segnale della sostanza bianca peritrigonale.
Focali alterazioni di segnale si apprezzano a livello dei centri semiovali.
Regolari i solchi corticali della volta e le cisterne della base.
Sistema ventricolare in asse, di normale morfologia ed ampiezza.
Non alterazioni ischemiche recenti nella sequenza pesata in diffusione.
Non anomalie delle strutture della linea mediana.

Mi devo preoccupare? Avrò qualcosa di grave?
Scusi la mia ansia....
Grazie. Buona serata

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si dovrebbero visionare direttamente le immagini per dare un parere attendibile, faccia vedere l'esame al neurologo ma senza ansia. E' possibile che debba fare un approfondimento con mezzo di contrasto ma ovviamente prima si devono vedere le immagini.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 296XXX

Buongiorno, sono stata dalla neurologa la quale ha visto immagini delle RM e ha detto che è tutto a posto. Anche le alterazioni rientrano nel quadro dell' emicrania. Il tecnico però non ha eseguito le sequenze di angio-Rm che la dottoressa aveva aggiunto come nota nell'impegnativa. La dottoessa mi ha detto che non importa, che non era ciò che le interessava di più.Ieri sera ho avvertito delle piccole fitte in testa, di cui non ho parlato alla neurologa avendole avute dopo la visita. ora ho paura di avere un aneurisma visto che non è stata fatta la Rm angio. Se ce l'avessi si sarebbe visto?Avendo una rm normale posso stare in pace riguardo le fitte?Ma possibile che non posso mettermi in pace? secondo lei, essendo io ansiosa e ipocondriaco, posso stare tranquilla o devo andare di nuovo dalla dottoressa?
Grazie per la pazienza. Buona giornata

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

può stare tranquilla, non vedo elementi per sospettare un aneurisma cerebrale, si tranquillizzi e si goda l'estate.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 296XXX

La ringrazio di cuore. Ora sono tranquilla. Mi sono preoccupata perché circa 21 anni fa ho preso una botta in testa quando mi è caduta una lampada di bronzo (da circa 40-50 cm di altezza) ma senza conseguenze se non il dolore della botta. Non ero neanche andata a farmi vedere. Allora pensavo che magari quell' episodio avesse potuto creare un'aneurisma. Ma le fitte che sento ogni tanto durano 1-2 secondi e sono piccole. Cordiali saluti e buona estate a lei

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona estate anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro