Utente 461XXX
Salve a tutti, vorrei parlarvi di un problema che mi perseguita dal 28 Gennaio di quest'anno. In pratica io fumo sigarette da quasi 2 anni ( non sono un fumatore accanito, un pacco da 20 anche benissimo un settimana mi può bastare ) e ogni tanto mi capita di farmi qualche tiro di spinello ( anche qua sempre con prudenza ). Ogni volta che fumo mi divertivo e stavo bene con i miei amici, fino ad una sera. Nel mese di Gennaio ho cominciato ad avere ansia perchè avevo problemi con una ragazza e per la prima volta nella mia vita ho avuto un attacco di panico dopo aver visto un video horror che mi ha colpito profondamente... Nulla di strano, fino a che un sabato sera, proprio il 28 Gennaio io sono uscito con dei miei amici e mi sono fatto qualche tiro di spinello ( anche perchè nella mia età mi piace provare tutto perchè sono sempre gli anni dove noi giovani ci divertiamo e qualche sbaglio posso pure commetterlo ), dopo i tiri, al solito tante risate, fino a che dopo 5 minuti comincio a sentirmi strano: comincio ad avere brividi,comincio a non vedere più niente, comincio a sentirmi male, il cuore batte a mille, nella mia testa mi immaginavo io che morivo per infarto, attacchi di panico e sono caduto a terra.. quella sera ero terrorizzato al punto di dover chiedere ai miei amici continuamente se l'indomani mattina mi sarebbe passato tutto, gli continuavo a ripetere sempre la stessa domanda, ero troppo terrorizzato e poi quella sera mi veniva di eruttare e non mi saliva l'aria, avevo il nodo alla gola. Fatto sta che l'indomani mi sveglio strano.. mi sentivo ancora un po sballato, un po impaurito perchè mi sono convinto che gli effetti non mi sarebbero passati più, comunque sia da quel giorno inizia l'incubo: Attacchi di panico per ogni cosa ( Dal barbiere è diventato un incubo perchè fermo non riesco a starci che sono sempre nervoso e il barbiere si arrabbia ) PENSIERI LONTANI O MEMORIA CORTA, I pensieri mi sembrano ricordi lontani e mi fa troppa paura questa cosa perchè è il fatto che mi fa pensare che io abbia avuto danni celebrali, non riesco a mangiare calmo e serenamente ( Infatti cerco di mangiare sempre da solo perchè quando mangio faccio sempre respiri profondi ) Mi manca l'aria a volte quando esco, ho tic nervosi infatti rutto sempre mi sale sempre l'aria. La mattina non ho più quella sensazione di essere sveglio e riposato, non riesco a provare emozioni, sono sempre senza appetito, sono sempre stanco, ho fastidi nella parte destra del petto, come se i muscoli mi tirano. Ho sempre paura di tutto, ah e ho paura anche a fumare sigarette.. spinelli non ne parliamo ho il terrore dopo quello che è successo. Ho raccontato tutto al dottore e a mia madre e mi hanno detto tutte e due la stessa cosa: "Non ho niente... è una cosa psicologica mia, non c'entra niente lo spinello, lo devo superare da solo... Non c'è nemmeno bisogno del neurologo" Mia madre anche lo sa e non mi ci vuole portare perchè è convinta che io non abbia niente, tornerò mai normale?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

succede frequentemente che l'uso di sostanze, anche se assunte saltuariamente, possa scatenare un attacco di panico ed instaurare uno stato ansioso di base che poi è quello che Lei descrive molto bene. A questa situazione può subentrare anche un disturbo dell'umore con varie sfaccettature, come pare stia succedendo anche a Lei.
Mi sentirei di tranquillizzarLa riguardo eventuali danni cerebrali irreversibili ma il problema va affrontato tempestivamente rivolgendosi ad uno psichiatra, meglio se perfezionato in medicina delle dipendenze.

Cordiali saluti e buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 461XXX

Grazie della risposta. Dal dottore ci sono andato ben 3 volte ! e tutte e 3 volte mi ha ripetuto che sto bene e non c'entra nulla, l'ultima volta l'ho chiamato 1 settimana fa e mi ha detto che è una cosa mia, non c'è bisogno nemmeno del neurologo. Ma come faccio a far "rifunzionare" il mio cervello? Non so come descriverlo ma non riesco a immaginare o stare sereno, mentalmente mi sento strano

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se si è rivolto al Suo medico curante capisco la risposta, il caso non è generalmente dì sua competenza, infatti Le avevo scritto di rivolgersi ad uno psichiatra e non ad un neurologo, in tal senso concordo con quanto detto dal curante, cioè che non occorre il neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 461XXX

La mia vita è diventata un inferno, come si spiega tutti questi sintomi: Continuo respiro affannoso, fastidio ( non dolore ) alla parte destra del petto, continua stanchezza, zero forze, mi sento terribilmente stanco e debole, attacchi di panico, visione sbiadita e poco chiara, forte nervosismo, inappetenza, memoria debole, testa leggera, mente offuscata, depressione... Il dottore mi ha detto 3 volte che con quel episodio dello spinello non c'entra null ed è una cosa mia... ma io non voglio andare dallo psichiatra o prendere farmaci voglio uscirne solo... ma come? Sono sintomi di qualche danno? Quello spinello cosa mi ha causato vorrei sapere..

Grazie Dottore della risposta

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

personalmente Le ho risposto secondo scienza e coscienza, Le ho consigliato la visita psichiatrica che è l'opzione più corretta per il Suo caso.
Lei risponde che non vuol fare questa visita, ovviamente ne ha tutto il diritto, la scelta è solo Sua, noi possiamo soltanto dare un consiglio ma poi il paziente è libero di seguirlo o meno.

"ma io non voglio andare dallo psichiatra o prendere farmaci voglio uscirne solo", Le auguro che possa riuscirci ma spesso è molto difficile uscirne da soli.

Cordiali saluti e buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 461XXX

Ma i sintomi tipo i fastidi al petto o la sensazione che avverto spesso di sentirmi tirare i muscoli sempre del petto oppure questa continua stanchezza o il non riuscire più a ragionare non sono danni ? è sempre solo ansia ? Scusa l'insistenza ma dopo 9 mesi diventa dura riuscire a convincermi che non ho nulla

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è vero che non ha nulla, le somatizzazioni ansiose sono già una malattia che va curata come qualsiasi altra, soltanto che non ha la gravità di alcune malattie.
Se Lei avesse un'ulcera gastrica non la curerebbe? E i disturbi d'ansia nelle loro varie sfaccettature vanno ugualmente curati, altrimenti la qualità della vita diventa scadente, non Le pare?
Personalmente non sarei stato 9 mesi senza curarmi, stando male, ma ognuno è libero di fare ciò che vuole, ci mancherebbe, la legge garantisce la libertà di cura.

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 461XXX

Sono andato dal dottore 1 volta e gli ho chiamato 2 volte ricevendo sempre la stessa risposta " lo spinello non c'entra nulla, è una cosa tua, non c'è bisogno nemmeno del neurologo " Dopo queste continue rassicurazioni non so perchè il mio cervello mi fa avere ancora paura, come se non vuole accettare la cosa... è come se il mio cervello abbia capito " Si, hai una malattia molto grave al cervello "

Grazie della risposta

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lei scrive "è come se il mio cervello abbia capito " Si, hai una malattia molto grave al cervello ", infatti sono questi pensieri che vanno curati, questi pensieri sono già un sintomo, a prescindere se lo spinello c'entri o meno, lo lasci perdere per il momento, è il disturbo ansioso che Le fa elaborare quel tipo di pensiero che va curato.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 461XXX

Grazie della disponibilità Dottore, quindi dopo che il medico curante mi ha ripetuto più volte che lo spinello non c'entra niente, devo andare a farmi delle radiografie al petto destro perchè mi da troppo fastidio da come le ho scritto al primo messaggio,appena ho la certezza che non ho nulla a livello celebrale e a livello fisico, a questo punto i sintomi di stanchezza continua, debolezza, pensieri che sembrano ricordi lontani, mente annebbiata da cosa può ancora dipendere? Cosa mi manca da controllare?

Scusi ancora della mia insistenza riguardo l'argomento e il mio caso

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia che riferisce è chiara, a mio avviso non deve controllare nulla, Lei però faccia come crede.
Ha chiesto un consiglio su questo sito e Le è stato dato, Lei può seguirlo o meno.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 461XXX

Dottore mi creda, io vorrei andare da uno psicologo o psichiatra come dice lei, ma a mia madre gli racconto la stessa storia da 9 mesi e lei si è stancata, perchè il dottore gli ha detto che non ho nulla, lei mi dice che non ho nulla... gli do solo fastidio ripetendogli di andare da un psicologo, quindi ho cercato in questo sito una soluzione al di fuori della medicina. Grazie dottore mi ha chiarito cmq molti dubbi, non mi resta che aspettare purtroppo che si risolva tutto da solo, ma mi pare molto difficile