Utente 459XXX
Buongiorno, da più di un mese accuso delle fascicolazioni alle dita del piede sinistro quasi continue sia da seduta che in piede con relativi formicolii, vibrazioni e pulsazioni al piede. Vedo proprio che le dita si spostano con degli scattini o che si contraggono.
Sto assumendo da 15 giorni betotal e omega 3 sotto prescrizione medica.
Volevo un ulteriore consiglio su quale sia il fattore scatenante, premetto che sono una ragazza molto ansiosa, per questo vorrei sapere se si tratta di stress o altro e se con il tempo la situazione andrà migliorando da sola.
Sto anche assumendo delle gocce di lexotan, ma la sostituzione è ancora pressoché la stessa.
Grazie aspetto una vostra risposta in merito

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è probabile che lo stress e l'ansia siano all'origine della sintomatologia riferita, statisticamente questa è la condizione più frequente a verificarsi, tuttavia, essendo questo solo un consulto a distanza, qualora la sintomatologia dovesse persistere, è consigliabile una visita neurologica per una valutazione clinica diretta del caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 459XXX

Buona sera, grazie per la risposta, ad oggi la situazione è pressoché la stessa, nello scrivere il primo messaggio ho dimenticato di precisare il fatto che questi sintomi hanno iniziato a manifestarsi a causa di una banalissima rimozione di un unghia a seguito di un piccolo incidente accaduto questa estate. Per un po' di tempo a causa del mio carattere sono stata molto in tensione, forse è questa la causa della situazione attuale, porrebbe essere una conseguenza di questo stress che ho avuto che si sta sfogando in questo modo?
I sintomi spariranno da soli? Ora è più di un mese.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lo stress per l'accaduto potrebbe essere all'origine del problema, se rilegge la risposta vede che era la prima ipotesi che si era avanzata.
I sintomi possono regredire spontaneamente? È possibile ma non lo possiamo stabilire prima.
Considerato però che la sintomatologia persiste da più di un mese, una visita neurologica è consigliabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 459XXX

La ringrazio della risposta.
Ho infatti prenotato per una visita da un neurologo con il quale già ho parlato brevemente del problema e mi ha rassicurata dicendomi che non è nulla di grave e che può succedere se si sono subiti dei traumi psicologici , come nel mio caso, seppur per una causa banale come la mia.