Utente 912XXX
Salve dopo esito della prima RM 2015 sotto riportata, (poiché ho crampi notturni esito piccolo ischemia vedi sotto, ho eseguito poi varie esami con Tia (bolle) i ecocardiacatransofagea in cui si è evidenziato un PFo con shunt. Mi è stato prescritto plavis, con il cambio del Cardiologo a novembre 2017, è stato soppresso antiaggregante, sono allergica aspirina, e prescritta una nuova RM con contrasto.
Sono solo preoccupata pe il meningioma e se questo potrebbe peggiorare a seguito delle bolle. vivo con mamma ammalata di alzhaimer ictus spot ed BPCO tiroidite, psichiatrici ha spesso allucinazioni uditive, quindi sono preoccupata he questi piccoli segnali al cervello siano propedeutici ad una brutta vecchiaia.
Alla luce della seconda RM 2018 devo tornare dal Neurologo?
La ringrazio per la cortese collaborazione

RM anno 2018RM DIFFUSIONE
Esame eseguito su apparecchiatura 3T mediante acquisizione su piani multipli di sequenze T1-3D, T2-TSE, DWI,
FLAIR-3D e T2-GRE, in fase pre-contrastografica, completato con sequenze T1-FSE su piani assiale e sagittale dopo
aomministrazione per via endovenosa di chelati di Gadolinio e confrontato con ultima indagine RM del 19.10.15.
Fenuto conto delle differenze di apparecchiatura e di protocollo di studio utilizzati, appaiono sostanzialmente immodificati
multipli focolai di di iperintensità di segnale nelle sequenze T2 e FLAIR, prive di effetto massa e prive di iperintensità di
;eguale in DWI e dopo mdc, riconoscibili nella sostanza già precedentemente descritte nella sostanza bianca sottocorticale
profonda in sede frontale e parietale e temporale da entrambi i lati ed in sede periventricolare e sottotentoriale
)ilateralmente, compatibili con piccoli esiti gliotici stabilizzati.
Invariato anche il piccolo esito stabilizzato nucleo-basale destro.
kttualmente riconoscibile piccola formazione espansiva extra-assiale adesa al rivestimento durale parietale destro, con
naggior asse su piano assiale pari a 6 mm circa, caratterizzato da tenue iperintensità di segnale in FLAIR ed accentuazione
li segnale dopo mdc, compatibile in prima ipotesi con piccolo meningioma.
aia prima che dopo mdc, non sono comparse significative aree di alterata intensità di segnale nel tessuto encefalico sopra-
) sottotentoriale.
Z.egolare la differenziazione tra sostanza grigia e sostanza bianca, la rappresentazione del corpo calloso e del tronco
,cefalico e la posizione delle tonsille cerebellari.
3trutture della linea mediana in asse.
mmodificate la morfo-volumetria ventricolare e la rappresentazione degli spazi sub-aracnoidei, peri-corticali e cisternali.
nvariati i rimanenti rilievi.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi perchè l'esito dell'ultima RM è stata refertata dal neuroradiologo come invariata rispetto alla precedente.
Le bolle di cui parla non causano nessun "peggioramento del meningioma".
Mi sembra di capire che il plavix sia stato sospeso per allergia all'aspirina ma questo farmaco non ha il principio attivo dell'aspirina.
Riguardo un'eventuale terapia antiaggregante si rivolga al Suo neurologo che valuterà l'entità dello shunt e la possibile correlazione con gli esiti gliotici riscontrati alla RM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro