Utente 295XXX
Buongiorno ,
Sono un ragazzo di 24 anni e sono stato operato di mav paramediana sx 5 anni fa , poco fa ho fatto proprio il controllo dal neurochirurgo a 5 anni dall intervento e mi è stato detto che é tutto ok, ma dall inizio dell estate scorsa soffro di mal di testa anomali , proprio per questo motivo sono in cura da un neurologo da agosto che non é risultato essere molto collaborativo , nel provare a spiegargli tutti i miei sintomi dei mal di testa si é autoconvinto che soffrissi di emicrania solo perché ne soffre anche mia madre , nonostante a me non dia fastidio la luce, non abbia aura (che mia madre ha) e non corrisponda molti altri sintomi "tipici" , mi ha messo in cura con 8 gocce al giorno di laroxyl e auradol a bisogno da inizio settembre e le cose ,anche se prima sembrassero essere migliorate ora stanno tornando come prima.
Gli attacchi di quest estate erano giornalieri e anche se si manifestassero spesso in molti modi diversi ( il peggiore fu un attacco che partí dalla nuca e mi continuó a far male tutto il giorno senza passare prendendo tachipirina 1000) i tratti "comuni" erano una sensazione di costrizione al lato sx della testa, stesso lato dell operazione (ma il neurologo dice non essere collegati al mio intervento), dolore che solitamente partiva dalla tempia sinistra e si diffondeva poi alla mascella, orecchio, occhio dello stesso lato e molto spesso brividi sul lato sx .
Ad oggi mi stanno proprio tornando questi sintomi , anche ora mentre scrivo sento questo fastidio alla tempia sx , come se qualcuno con un dito stesse spingendo la mia tempia verso l interno .
Ho fatto il vaccino per la meningite (4 ceppi) circa un anno fa .
Ci tengo a precisare che questi mal di testa sono molto raramente invalidanti , non devo stare al buio o in silenzio (come mia madre) per farmeli passare e posso svolgere tutte le funzioni normali , tranne forse studiare, ma non sono assolutamente mal di testa fortissimi che mi impediscono di vivere.
Rispetto a quest estate peró sono cambiate due cose , che il neurologo crede non abbiano importanza al fine della diagnosi : la prima é che é da ottobre che non riesco piu a dormire , sto prendendo tutte le sere 5 pillole da un grammo di melatonina ( ho informato il mio medico di base di ció e mi ha dato il via libera) perché altrimenti non riuscirei a chiudere occhio , ho provato anche a ridurre la dose ma senza successo , pare proprio che questa sia la mia dose .
La seconda cosa che é cambiata é che da un paio di mesi vedo quasi costantemente un pallino dall occhio sinistro , é tipo come quando guardo il sole , ma non si ingrandisce , rimane sempre questa piccola pallina che segue il mio sguardo , sono giá andato da un oculista che mi ha detto che danni all'occhio non ce ne sono .
Mi piacerebbe avere delle delucidazioni su come debba muovermi , ad oggi sto continuando a prendere le 8 gocce di laroxyl ma la preoccupazione di non star centrando l obiettivo mi si ripropone ogni giorno .

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buon giorno a Lei

mi sembra come la situazione descritta sia trattata in maniera un poco confusa.

Questo è solo un consulto a distanza e come tale non può sostituirsi ad una visita medica di persona.

Pertanto le consiglio di iniziare con una seconda opinione/un secondo parere neurologico presso altro professionista.
Non è un atto di disconferma/sfiducia nei confronti del primo neurologo ma una pratica, una buona pratica, sempre più diffusa quella della "second opinion" in questioni controverse.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it