Utente 417XXX
salve a tutti allora mio padre ha da quasi un anno un idrocele sul linguine e gli ha sempre procurato dei fastidi e dei dolori... l'ha trascurata e l'altro giorno doveva fare la visita.. ma il giorno prima alla mattina si è svegliato con una colica fortissima al linguine da non riuscire più a respirare.. poi è svenuto... mia madre lo ha portato al prontosoccorso dove lo hanno sedato per il dolore, si è svegliato alla sera ma non ricorda cosa sia successo effettivamente quel giorno... adesso sono 4 gg che è ricoverato in ospedale sotto ossewrvazione.. gli hanno fatto un ecocardiogramma e tutto apposto, pressione apposto (soffre di alta pressione), elettroencefalogramma apposto... analisi del sangue apposto.... tutto negativo.. questa mattina ha fatto una risonanza con contrasto e devono ancora dare il risultato.. i dottori dicono che questa crisi non può essere stata causata dall'idrocele perchè appunto sembrava una crisi epilettica... adesso loro non sanno cosa possa essere.. io sono molto preoccupata e ho paura che sia qualcosa di grave e che noin si possa curare tipo qualche tumore.. vi prego ditemi un'ipotetica cosa che potrebbe avere che son giorni che piango perchè ho paura
ah ora ha male tutti i muscoli specialmente una spalla o le gambE.. SECONDO VOI COSA PUò ESSERE??

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la possibilità della crisi epilettica teoricamente esiste ma l'EEG (effettuato lo stesso giorno della "crisi"?) negativo è una buona notizia. La cosa difficile da capire è come mai Suo padre si sia "svegliato" dopo un giorno, questo non può essere giustificato da una crisi epilettica la cui durata è di pochi minuti a meno che non subentri uno stato di male epilettico che non è difficile da diagnosticare e che rappresenta un'emergenza assoluta che porta di solito il paziente in Rianimazione.
In ogni caso non abbiamo notizie sulle caratteristiche della presunta crisi (scosse, contrazioni, perdita di urina, morso della lingua, ecc.) né quali farmaci siano stati somministrati.
In alternativa si potrebbe anche pensare una sincope di tipo vagale scatenata dall'intenso dolore, questa eventualità non è rara a verificarsi ma non spiega un giorno intero senza coscienza, a meno che ci sia stata una reazione abnorme all'eventuale sedativo somministrato.
Aspettiamo l'esito della RM per avere le idee più chiare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 417XXX

la ringrazio per la risposta esauriente...si ha pure perso dell'urina durante questa crisi... credo abbia pure contratto i muscoli... qwuesta crisi è successa la mattina, e lui si è svegliato poi in ospedale ma solo alla sera... ora sta bene nel senso che non ha piu avuto crisi e dolore all'idrocele... e non ha mai sofferto di epilessia ne di altre malattie... non so piu cosa fare ho paura.. ma è grave???? lui si è svegliato il giorno stesso che è stato portato al prontosoccorso in neurologia ma era un po intontito, ma il giorno dopo stava bene non capisco perchè è successo tutto ciò all'improvviso se è sempre stato bene.. però per favore mi dica che si può curare se c'è qualcosa. mi sto distruggendo dall'ansia.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la RM sarà negativa il disturbo assume tutt'altro aspetto ed è ovviamente curabile, anche se non è detto che necessiti di cure, ancora è prematuro parlarne.
Si rassereni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 417XXX

e se invece è positiva? cos'è? no no non riesco dottore è piu forte di me sto avendo delle crisi nervose dall'ansia non ne posso piu
cosa succede se trovano qualcosa sulla RM? non voglio perdere mio padre, per favore mi dica che lo stesso non sarà grave

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se è positiva? Consideri che esistono tante condizioni, molte di natura assolutamente benigna, non si faccia prendere dall'ansia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 417XXX

condizioni di che tipo? mi stia a sentire per cortesia, non riuscirei a sopportare un altro lutto in famiglia.. non riesco a pensare che non lo rivedrò mai più...n per piacere mi dia una mano e mi aiuti a capire quali sono queste condizioni le chiedo per favore, non posso continuare a piangere e a innervosirmi, per favore

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente

non ha senso fare un elenco delle possibili patologie, potrebbe anche non esserci nulla.
Stia serena, la visita neurologica è negativa, tutti gli esami finora effettuati pure.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 417XXX

Salve dottore la dottoressa di turno ha ci ha detto i risultati della RM ed è venuto fuori che ha delle piccole ischemie sulla testa.. E per un quadro clinico migliore devono aspettare settimana prossima ora devono dargli delle cure.. esistono delle cure p si muore?

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi fa piacere che alla RM encefalica non sia stato riscontrato nulla di particolarmente grave. Piccole ischemie sono frequenti a riscontrarsi, in tal senso è possibile una terapia di prevenzione, se indicata. In ogni caso stia tranquilla, non si muore.
Suo padre è iperteso? Diabetico? Soffre di emicrania?
Quanti anni ha?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 417XXX

Mio padre ha 53 anni e non è diabetico però soffre di pressione alta..
Hanno detto che é stato fortunato perché poteva anch3 non farcela ed è stato meglio che abbia avuto questa crisi epilettica piuttosto che un ictus
Ora devono finire i controlli tipo l'holter ecc ecc
E hanno detto che gli danno una pastiglia da prendere a vita..
Lei dottore che pensa? Che può risuccedere? O che sia a rischio?

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

tra le possibilità non escluderei, essendo Suo padre iperteso, che le piccole ischemie (sarebbe utile però conoscere la descrizione del referto) siano state causate da picchi ipertensivi passati inosservati. Anche la ricerca di eventuale forame ovale pervio, un forellino presente nel cuore di cui un soggetto su quattro ne è portatore, potrebbe essere motivo di indagine, per es. mediante un doppler transcranico.
Considerato però che Suo padre è ricoverato in un reparto dì Neurologia, i colleghi sanno perfettamente cosa fare.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 417XXX

Buona sera dottore allora gli hanno già dato delle pastiglie, da prendere a vita ma lei già lo saprà cardioaspirina quindi settimana prossima gli fanno un ecodoppler è un holter 24 ore e poi vedranno bene il quadro completo.. spediamo si riprendi bene

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la terapia è corretta.
Aspettiamo gli altri esami programmati.
Si tranquillizzi adesso, Suo padre si riprenderà e tornerà come prima.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 417XXX

Salve dottore io sto avendo delle crisi nervose per questa situazione.. Non credi di farcela ho troppo paura è non credo ai dottori so che non sarà finita qua ho paura che possa riaccadetgli in modo più forte e morire

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dovrebbe curare il disturbo d'ansia, ne parli inizialmente col Suo medico curante.
Che la condizione di Suo padre non fosse particolarmente allarmante si percepiva anche da qui e fin dal primo post del consulto, poi considerato l'esito degli esami effettuati si è avuta la conferma.
Stia tranquilla

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 417XXX

Buon giorno dottore allora hanno mandato a casa mio padre e gli hanno detto che non si può definire una vera e propria crisi epilettica ma una sincope convulsiva causata da stress da lavoro, del fatto dei turni e del dormire poco.. ora comunque deve prendere sempre la cardio aspirina e stare attenti al sale.. E riposarsi di più.. lei che dice?

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ovviamente lo stress psicofisico può causare queste crisi convulsive ma, come Le dicevo inizialmente, considerato che l'episodio si è verificato dopo un dolore intenso, non escluderei una sincope vasovagale, quest'ultima in ogni caso nulla d'importante.
Concordo sull'opportunità di maggiore riposo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 417XXX

Buongiorno dottore allora mio padre ha fatto tutti gli esami possibili ma è risultato tutto negativo.. i dottori non sanno cosa può essere stato o se può succedere ancora.. io non capisco e stata una crisi epilettica o una sincope convulsiva? Non capisco da cosa sia stata provocata e i dottori non sono di aiuto.. può risuccedere? Lei che pensa?

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le dicevo precedentemente, l'insorgenza dell'episodio dopo un dolore intenso e l'esito negativo degli esami diagnostici farebbero propendere per una sincope vagale, ovviamente è solo un'ipotesi e nulla più.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 417XXX

E cos'é una sincope vagale?

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sincope vagale è il comune "svenimento".
Spesso si manifesta in seguito a stress, dolore intenso, paura, vista del sangue, caldo eccessivo, prolungata stazione eretta, ecc.
È un disturbo benigno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 417XXX

Ma mio padre non è svenuto cioè ha avuto una specie di crisi epilettica senza motivo
Non riusciva a respirare ha perso della urina a letto, tremava e i dottori non riuscivano a tenerlo fermo gli hanno fatto una puntura sul collo... E si è svegliato poi sono alla sera non ricordando nulla

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la mia era solo un'ipotesi a distanza considerato che Lei aveva scritto che "i dottori non sanno cosa può essere stato".
Capisce bene che se il problema non è chiaro ai medici che hanno seguito Suo padre e di cui conoscono approfonditamente il caso è impossibile per noi a distanza dare una risposta attendibile.
Tutti gli esami diagnostici effettuati hanno avuto esito negativo, ciò fa escludere patologie importanti e questo elemento dovrebbe tranquillizzarvi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro