Utente 252XXX
Buongiorno dottori. Sono una ragazza 27 anni. Soffro di epilessia da quando ne avevo 18. Nel lontano 2008 feci per l appunto tra i vari esami del caso x la diagnosi di epilessia, anche una risonanza. Da cui ne risultò un lieve abbassamento della tonsilla cerebellare dx nel forame magno ma data la mia giovane età era da considerare parafisiologica. Di conseuenza nemmeno il mio epilettologo l'ha mai considerata nè tenuta sotto controllo. Nel 2015 in seguito a un mal di testa terribile e problemi oculari, faccio una nuova risonanza. Da allora, la tonsilla cerebrale abbassata Non è stata piu rilevata! In compenso sono risultate varie iperitensità, che facendo poi i dovuti esami, rachicentesi ecc, mi hanno portato anche alla diagnosi di sclerosi multipla! Da allora, o meglio dal lontano 2008, ho fatto ben... 4 risonanze (x la SM), tutte tra il 2016 e il 2017. In nessuna di queste si e mai piu parlato della tonsilla cerebllare abbassata. Nel frattempo ho anche cambiato ospedale e neurologi, essendomi trasferita! Credevo quindi che non ci fossero piu problemi alla tonsilla , dato che nelle risonanze successive non era piu stata menzionata! Venerdi pero ritiro la risonanza di controllo in Sclerosi Multipla , ed ecco che dopo 10 anni... risbuca fuori una ectopia della tonsilla cerebellare dx di 6mm. Ora certamente ne parlero con la neuroimmunologa. Però cercando su internet sono incappata nella sindrome di Arnold Chiari, e mi sto davvero angosciando. Possibile che io abbia questa sindrome? Ma se cosi fosse come e possibile che in 10 anni di risonanze, non era piu stato rilevato questo abbassamento della tonsilla dx, e solo ora è risbucato fuori?? Radiologicamente parlando, ha un significato patologico questa cosa , o anche no? Possibile che una tonsilla possa tornare in sede ed erniare quando "le va"?? O per essere una sindrome deve essere congenita e fissa? È possibile che questa protrusione che avevo 10 anni fa, fosse scomparsa, e solo ora sia ritornata?? Potrebbe esser colpa della rachicentesi fatta lo scorso anno?? Preciso anche che dei sintomi che potrebbe dare questa malformazione non ne ho nessuno, diversamente quando ho le ricadute per la SM. Grazie in anticipo a chi mi riaponderà.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
avrà sicuramente letto che della sindrome di Chiari si distinguono tre diversi tipi, dei quali il Tipo 1 (che interessa il caso suo) è quasi sempre un reperto occasionale a seguito di indagine RM effettuata per altre ragioni. La malformazione di Chiari, come indica il termine, è un errore di sviIuppo e non può essere conseguenza di manovre quali la rachicentesi. Il tipo 1 non è mai trattata chirurgicamente ed è sempre asintomatica. Si tranquillizzi.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it