Utente 172XXX
Gentilissimi
Ho 42 anni. Da un mesetto circa soffro di mal di testa (che dura qualche secondo di solito) durante la giornata, in particolare quando starnutisco, tossisco, faccio sforzi o mi chino e mi rialzo. Ho avuto per circa un mese e mezzo una tosse secca dovuta a catarro accumulato nei bronchi, che ora è passata (dopo cura prescritta da un otorinolaringoiatra). Non ho mai sofferto di mal di testa (se non sporadicamente in occasione di alcuni attacchi di gastrite nervosa ma si tratta di 4/5 episodi l'anno che durano pochissime ore). Il mal di testa è iniziato in concomitanza con lo sparire della tosse fastidiosa che avevo. Non è tanto doloroso e lo sento sulla fronte e sulla parte superiore anteriore della testa. Ho prenotato una visita dal neurologo perché appunto non ho mai sofferto di mal di testa. Aggiungo che uso il pc per 8/10 ore al giorno. Non fumo, non bevo e faccio sport 3/4 volte alla settimana. Grazie per le vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
nella recente classificazione internazionale delle cefalee (ICHD-3beta) viene appunto citata questa entità nosologica definita "cefalea da tosse", che potrebbe ricalcare la sua descrizione del disturbo. Si sottoponga alla programmata valutazione da parte del Neurologo, che potrebbe appunto confermare questa ipotesi.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 172XXX

Grazie per la celerità Dottore.
Quindi può essere causata dal fatto che ho "tossito" a lungo durante il mese precedente, e manifestarsi adesso anche in assenza di tosse diciamo prolungata? Passa da se o dovrò curarla in qualche modo? Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Se il problema persiste, in assenza della causa promuovente e cioè la tosse, non si tratta più di cefalea da tosse. Allora, se il disturbo è consistente, consulti un Neurologo che la orienti per indagini e terapie adeguate.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 172XXX

Grazie Dottore, speriamo non sia nulla di particolarmente grave! Buon lavoro.