Utente 426XXX
Salve dottore, a dicembre scorso per circa una decina di giorni ho avuto un mal di testa non continuo, ma si presentava come fitte un po' ovunque, alle tempie soprattutto, e un leggero male al collo. Ho il setto nasale deviato. Adesso dopo quasi 3 mesi dinuovo questo mal di testa stavolta legato al collo. Sempre le solite fitte non sono invalidanti ma fastidiose, ieri mentre facevo allenamento avevo male al collo ma di fitte alla testa quasi nessuna. Stavo pensando che a fine ottobre 2017 ho avuto un incidente con conseguente colpo di frusta ma non sono andata al prontosoccorso perché non mi semvrava nulla di grave. Mi capita ogni tanto di svegliarmi con una fitta costante in una parte della testa che scompare appena muovo il collo che magari è in una posizione scomoda. Le fitte non sono invalidanti ma sono molto ansiosa ed ho paura che sia un aneurisma o altro di grave. A dimenticavo sono alcuni anni, quasi 3 che la mandibola mi scricchia nella parte destra e a volte mi fa molto male e sento tutta la parte indolenzita.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia che riferisce, a parte una possibile origine cervicale, considerato lo "scricchiolio" e talora anche il dolore alla mandibola, potrebbe essere correlata anche ad una disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare.
Si rivolga ad uno gnatologo per una valutazione diretta del problema.
Non pensi gli aneurismi cerebrali perché di solito sono asintomatici prima della rottura.
Se si dovesse essere l'origine mandibolare si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 426XXX

Grazie tante dottore

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

solo ora mi sto accorgendo di un errore di battitura dovuto al completamento automatico della scrittura e mi scuso con Lei per l'evidente difficoltà d'interpretazione del concetto.

Le ultime righe recitano "Se si dovesse essere l'origine mandibolare si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee."
L'inizio corretto della frase è "Se si dovesse escludere l'origine mandibolare si rivolga ad un neurologo..."
Dr. Antonio Ferraloro