Utente 482XXX
Buongiorno, mi chiamo Mattia e ho 29 anni, 30 tra qualche mese.
Volevo chiedere un parere spiegando i miei dubbi e i miei sintomi.
Premettendo che ho sempre sofferto d’ansia fin da quando andavo alle scuole elementari, ma niente di grave ,la situazione è peggiorata verso i 20 anni fino ad oggi che è molto più forte.

Ma inizio a spiegare i miei sintomi:
Da giugno 2017 ho cominciato a sentire dei forti mal di testa tutti i giorni sul lobo frontale che duravano tutto il giorno dalla mattina alla sera, ma erano dei mal di stessa mai sentiti in vita mia,sembravano lame nel cervello, non riuscivo a muovere bene la testa e gli occhi, che tra l’altro sembrerebbero molto calati.
Oltre al mal di testa ho iniziato a sentire una puzza molto forte di formaggio marcio o bruciato, ho fatto visite e pulizie del naso ma non è cambiato niente e non è stato trovato niente.
Sempre da giugno 2017 ho iniziato anche ad avere dei sintomi di depressione praticamente immotivata che sono andati peggiorando fino ad oggi.
Più i giorni passano e più mi sento stanco e ovattato fin dalla mattina, ho sempre dolore alle gambe e alla schiena.
Mi sono stati prescritti diversi farmaci dallo psichiatra tra cui: tavor, xanax, un betabloccante, cymbalta è un altro antidepressivo di cui non ricordo il nome. Ma purtroppo secondo lo psichiatra ho una ipersensibilità ai principi attivi e gli effetti collaterali sono stati fortissimi e ho abbandonato ogni tipo di farmaco. Ora nelle ultime settimane è sparita la puzza di formaggio e i mal di testa di sono fatti più sopportabili. Però la mia depressione e il mio comportamento sono cambiati, faccio sempre più fatica ad alzarmi dal letto, ho perso l’interesse per tutte le cose che mi piacevano, piango a dirotto per qualsiasi cosa e non riesco più a divertirmi in nessuna situazione,mi sento di avere un andatura molto goffa, non riesco più a seguire i discorsi delle persone che mi parlano, se provo a leggere ripeto la stessa riga 20 volte senza rendermene conto.
Sono completamente cambiato,non riesco più a ridere e scherzare, e molte volte ho pensieri suicidi. Ma ripeto che non hanno alcuna motivazione, perché nonostante tutti i problemi della mia vita non mi manca niente, ho una casa, una ragazza che mi ama, e anche diversi amici.
La memoria breve è quasi andata del tutto, non mi ricordo le cose che faccio a distanza di 10 secondi, o cerco una cosa per ore e non mi accorgo di averla in mano.
Un altro cosa che mi è successa un giorno, ha cominciato a muoversi da solo il dito medio della mano destra e non riuscivo a fermarlo, poi sempre sulla mano destra sento fastidio a taccare qualsiasi cosa come se avessi il tatto decisamente aumentato.
Sia lo psichiatra che la psicologa mi hanno consigliato di fare una risonanza magnetica, e spero di riuscire a farla a breve.
Ora credo di aver detto tutto, se ho lasciato qualcosa la scriverò in un altro post.
Grazie per l’attenzione, resto in attesa di una gentile risposta. Grazie ancora

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è ampiamente condivisibile il consiglio che Le hanno dato di effettuare una RM encefalica per escludere eventuali problematiche organiche.
Non so se ha mai effettuato una visita neurologica ed eventualmente con quale esito, già sarebbe un elemento importante da considerare.
Riguardo il disturbo depressivo che Lei dice immotivato, Le ricordo che in questi casi spesso non si riesce a trovare una causa, per cui questo particolare assume poca importanza.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 482XXX

Buongiorno dottore, la ringrazio per la sua gentile e celere risposta.
Comunque no, non ho mai fatto in vita mia una visita neurologica, spero di riuscire a farla a breve.
Mi era stato consigliato anche una decina di anni fa quando mi portarono al pronto soccorso perché avevo sei sintomi di infarto ma non avevo nulla.
Comunque un altro sintomo che non ho descritto è la perdita quasi completa di appetito in questi ultimi giorni e frequenti nausee improvvise che mi fanno vomitare di getto, come se fossi una donna incinta.

Potrebbe essere collegato ai questi miei dubbi?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stiamo parlando di sintomi aspecifici che sono in comune con altre condizioni, pertanto non si può dare una risposta univoca.
Prioritarie sono la visita neurologica è la RM encefalica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro