Utente 498XXX
Salve, vi scrivo perché sono molto in ansia e ho paura di avere un tumore al cervello (ho 15 anni).
A fine marzo ho avuto un incidente come con conseguenza il colpo di frusta.
Sono stata portata subito in ospedale, ho eseguito un lastra ed è risultata negativa.
Dopo due settimane il dolore alla cervicale ha cominciato ad essere sempre più forte.
Sono andata dal medico di base tre volte il quale mi ha sempre prescritto cortisone e antidolorifici.
Il dolore però non passava e cominciavo a passare tutte le notti in bianco.
Sono andata anche tre volte all ospedale i quali mi hanno detto che è cervicale e che devo fare una terapia fisioterapeuca.
Sono andata a farla e la dottoressa mi ha detto che è cervicale e che si sta espandendo alla spalla al braccio alla schiena.
Mercoledì però devo andare a fare la risonanza magnetica perché a lei fa strano che io abbia un forte male al collo e che a volte perda la sensibilità delle dita.
Stamattina mi sono svegliata stano malissimo, avevo un forte mal di testa, un dolore molto acuto al collo (attaccatura dei capelli in su), tutto questo solo nella parte sinistra del collo (dove ho avuto il colpo di frusta).
Sto pomeriggio però ho cominciato ad avere, oltre al fortissimo mal di collo, anche giramenti di testa, sbandamenti, fastidio all'occhio e all guancia e anche un forte mal di testa, sia dietro che sulla tempia sinistra
Sono ipocondriaca e ho una forte paura di avere il tumore al cervello o qualche altra malattia..
Inoltre ho passato tutto il giorno a dormire e ho la febbre
Guardando anche su internet i miei sintomi corrispondono a queste malattie.
La prego mi aiuti anche solo a tranquillizzarmi.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

questo servizio è riservato ai maggiorenni per cui non Le posso dare nessuna informazione.
Le dico solo di stare tranquilla e di effettuare serenamente la RM prenotata senza pensare malattie importanti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro