Utente 486XXX
Carissimo dottore, sono una ragazza di 37 e sono da pochi mesi diventata mamma per la seconda volta. Premetto che sono una persona ipocondria. Sto attraversando un periodo davvero brutto, 4 mesi fa è nato mio figlio e solo una settimana dopo è morto mio suocero. Mi sono trovata a dover affrontare un periodo davvero difficile, stare vicino a mio marito per la perdita e invece di sorrisi per il nuovo arrivato intorno a me avevo solo lacrime e disperazione. Avrei voluto allattare, ma per il dispiacere il latte è completamente sparito. Sono molto negativa e credo di attraversare quella maledetta depressione post partum. Andiamo al problema che mi affligge. Da circa un mese e mezzo soffro di scatti e movimenti involontari che sorgono poco dopo essermi messa a letto e cerco di rilassarmi. Questi scatti o movimenti involontari si concentrano maggiormente nella gamba destra, ma tutto il corpo bene o male ne è coinvolto. Non contemporaneamente, gamba, mano, dita, per poi tornare alla gamba. Questo disturbo non mi fa dormire e tra il bambino e questi movimenti dormo male e poco. Circa 15 g fa mio figlio è stato ricoverato per brionchiolote e durante la degenza ho avvertito un forte formicolio in entrambe le mani. In più si è scatenato un forte prurito che è durato un paio di sere, ieri ho avuto ( mai in vita mia) una fascicolazione alla mano sinistra mentre guardavo la tv. Può ansia, frustrazione e nervosismo scatenare tutte queste reazioni oppure è qualcosa a cui devo prestare più attenzione? Ps. Inoltre mi cadono tantissimi capelli. Grazie anticipatamente per la vostra attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

la sintomatologia riferita sembrerebbe causata da ansia e stress, in effetti gli avvenimenti che Le sono accaduti, a parte quello gioioso della nascita del figlio, giustificano ampiamente il Suo stato d'animo.
Sarebbe utile, se avesse il tempo, rivolgersi ad uno psicologo che possa supportarLa in questo periodo un po' negativo che sono certo si risolverà presto. Non pensi malattie neurologiche di cui, con i famosi limiti del consulto a distanza, non vedo elementi sospetti.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Grazie infinite per la sua risposta celere e rincuorante. Inutile dirle che già pensavo a malattie gravi come la SLA e la sclerosi multipla. Purtroppo l’opocondria mi porta a somatizzare i sintomi e al mio stato nervoso e ansioso si unisce la paura di malattie neurodegenerative. Il consiglio dello psicologo di certo lo seguitò, la cosa importante è che questi sintomi finiscano

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Gentilissimo dottore, volevo un po’ aggiornarla sul mio stato. Volevo un po’ aggiornarla sulla mia situazione. Sono già quasi due settimane che lavoro e non ho visti molti cambiamenti. A dire il vero, mi addormento abbastanza velocemente adesso la sera e quindi questi “movimenti involontari “ li avverto molto meno. Ma continuano ad esserci. L’altra mattina, per fartle un esempio, ero in dormiveglia e con il braccio sulla fronte, mi si è mosso per due volte da solo. O poco fa che ero a letto, avevo la mano destra sulla guancia e ha tremato per un paio di secondi al punto di svegliarmi dal dormiveglia. Gliene parlo perché nonostante stia ricercando di rilassarmi e non stressarmi questi fenomeni continuano. Ho fatto pure una visita neurologica con prove di sforzo, rilessi risultata negativa. Per la visita negativa sono molto sollevata anche se infastidita perché continuo ad avere questi fenomeni. vokevo chiederle, secondo lei quando finiranno questi fenomeni che non mi lasciano tranquilla,

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non è possibile stabilire quando regrediranno i disturbi riferiti, la loro durata è infatti molto variabile.
Rassicurante l'esito negativo della visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro