Utente 505XXX
Buongiorno

Volevo chiedervi: sono in salute, da qualche anno ho iniziato a soffrire di ansia e ipocondria. Da un annetto faccio molta attenzione alla memoria, e inizialmente la sera prendendo sonno iniziavo ad avere ricordi non veri, che si interrompevano appena uscivo dal dorniveglia. Però parlando con amici ho capito che è frequente questa cosa. Sempre in concomitanza con questi pensieri ansiosi, mi capita giornalmente di avere una specie di deja vu, anche se non.ho capito se lo sia di preciso: ad esempio leggo una parola in inglese di cui non so il significato e penso di cercarla sul dizionario,e all improvviso mi viene in mente il ricordo (spesso finto, a volte vero) di avere già cercato quella parola. Oppure a seguito di una parola particolare sulla quale mi soffermo, improvvisamente ricordo una situazione in cui l'ho già sentita (anche qui, a volte ci prendo altre volte no). Però appunto ricordo di aver già fatto una cosa in occasioni simili, non ho la sensazione di entrare in un sogno o vivere la stessa identica situazione.
Ho fatto una visita neurologica per delle vertigini un anno fa ed era perfetta, come la risonanza magnetica all encefalo. Per questa cosa ne ho parlato al.medico di famiglia (bravo) che mi ha tranquillizzato, ha detto però che un suo paziente che aveva deja vu (diversi da quelli che avevo io però) aveva l epilessia, e io ho paura di averla adesso. Quelli del paziente duravano di più (minuti) e gli sembrava di vivere in un'altra dimensione. Io non ho nemmeno capito se i miei sono deja vu o pensieri involontari che con l ansia diventano importanti...
Secondo lei dottore?

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio giovane,
il dejà vu può talora caratterizzare delle forme di epilessia, in modo particolare la cosiddetta forma psico-motoria a partenza per lo più da focolai in regione temporale. Lei ha comunque riferito una fenomenologia che ha ben poco a che vedere con questa manifestazione convulsiva. Ad ogni buon conto, per tranquillizzarsi può effettuare un elettroencefalogramma.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Buonasera e grazie per la.risposta.
Mi sembra di capire che a lei non sembra epilessia. Nel caso posso aspettare un po'e vedere se cambia la situazione giusto? Come si manifesterebbero con convulsioni?

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Le convulsioni, intese come manifestazioni accessuali motorie, nell'epilessia psico-motoria possono anche mancare del tutto e tutta la sintomatologia riassumersi appunto con pattern psichici o comportamentali. Aspetti e veda come procede il fenomeno.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 505XXX

Buonasera
Volevo confrontarmi con un neurologo un attimo riguardo quelle sensazioni sopra descritte. In pratica mi capita ancora di provare quelle sensazioni, mi spiego meglio, come se all improvviso (soprattutto in momenti di riposo) mi venisse in mente un ricordo di cui sono certo inerente al pensiero che stavo facendo, poi dopo 2 o 3 secondi mi capita di realizzare che quel forte senso di familiarità verso un ricordo che stavo per memorizzare era in realtà un falso, e non ricordo cosa fosse. Questo mi spaventa e mi entra ansia per una trentina di secondo. Secondo il mio medico di famiglia è un problema d ansia, pure secondo voi? Non potrebbero essere quelle crisi epilettiche vero? Non ho alcun altro sintomo...

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Risposta impossibile a darsi in un consulto online senza conoscere meglio la sua anamnesi ed ancor più il suo EEG.
Comunque il suo è un caso complesso da accertare attraverso un attento studio neurologico e neurofisisiopatologico.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 505XXX

Buonasera
Non ho fatto eeg, perché il mio medico di famiglia so rifiuta di pensare che questi miei pensieri, che durano non più di un attimo, uno-due secondi, siano crisi epilettiche. Secondo lui queste durerebbero qualche decina di secondi almeno, se non minuti. In effetti ha ragione, il pensiero dura un attimo il resto è l agitazione che mi causa questo.
Lei è d accordo con questo? Più che altro è che sono pensieri sempre diversi...

[#7] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Egregio Signore,
lo scopo di questi consulti non è certo di creare delle contrapposizioni a quanto ritenuto dai medici che curano gli utenti ma unicamente di esprimere un parere diagnostico che può essere seguito o meno. Pertanto, doverosamente, non ritengo di aggiungere altro a quanto Le abbia già detto.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it