Utente 507XXX
Buongiorno. Da alcuni mesi ho dei tremori persistenti: è iniziato tutto verso maggio, quando mi sono accorta mentre studiavo che mentre rimanevo con la mano ferma per sottolineare tremava la mano. Inizialmente pensavo di star semplicemente premendo il nervo causando il tremore, ma pi sono accorta che la mano tremava e basta, ho pensato quindi all'ansia e ho lasciato stare. Ad oggi mi trovo con il tremore peggiorato e non solo più a destra ma anche a sinistra, e diffuso in tutto il corpo, arti specialmente. Noto che aumenta se tendo i muscoli e nel caso della mano aumenta ancora di più se stringo il pugno, ed in particolare il pollice trema molto. Sento i muscoli indolenziti spesso, dolori agli arti in generale. Non vi nego che da studente di medicina mi sono fatta un giro su internet, sui siti giusti, e in effetti non sono rimasta molto incoraggiata, ma vorrei sapere un parere specialista medico prima di fasciarmi la testa. Ho assunto talidomide da marzo a dicembre 2013 per trattamento di RCU (diagnosticatami nel 2012), e a parte gli effetti collaterali sul momento, dopo che essi erano passati, non ho avuto più problemi neurologici.
Aspetto una vostra gentile risposta ed opinione.
Cordialmente,
Ilaria

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Cara Ilaria,
stai serena, perché il fenomeno che hai descritto nel tuo resoconto anamnestico non configura alcun quadro definito di malattia neurologica, al di là di un semplice ipereccitamento neuro-muscolare. Debbo però farti presente che la malattia di Crohn può includere dei sintomi extra-intestinali tra cui neuropatie e miopatie. Prova a discuterne con i Colleghi che ti tengono in cura.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it