Utente 425XXX
Gentili dottori già mi sono rivolta a voi in altre occasioni. Assumo xanax dal 2011 nelle seguenti dosi. Mattina 8gocce,pomeriggio 7,sera tregocce. Mi sono riproposta più volte di diminuire per ridurlo. In questo momento sto affrontando un cambiamento di vita e non me la sento ma ho paura che il suo uso possa portarmi effetti collaterali..infatti è da un po' che manifestò dei sintomi dopo l'assunzione (anche se non tutti i gg). Aumento dell'ansia, qualche volta tremore e oggi una strana sensazione di impazzire. Vorrei sapere se questi sintomi possono essere riconducibili al farmaco e quindi procedere subito alla sospensione oppure lo posso tenere ancora un po' visto il periodo difficile. Grazie attendo vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Portuesi

28% attività
20% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Appare improbabile che i sintomi lamentati siano dovuti allo xanax, specie se lo ha sempre usato come ansiolitico. Una sintomatologia simile potrebbe essere dovuta a una mancanza di xanax, come astinenza, nei primi tempi. I dosaggi da lei usati sono bassi, non vi è ragione per sospenderlo proprio ora, però evidentemente l' uso di xanax comincia a rappresentare un problema per lei, quindi valuterei con un specialista l' affiancamento con un antidepressivo con una funziona ansiolitica, per poi rivalutare l' uso dell' alprazolam.
Dr Giovanni Portuesi

[#2] dopo  
Utente 425XXX

Grazie dottore per la celere risposta le sono veramente grata. In che senso inizia a rappresentare un problema? Nel senso che non voglio più prenderlo?