Utente cancellato
Salve, mia nonna ha la malattia dal 2009.
Prendeva Sirio e sembrava funzionare abbastanza, poi non essendo disponibile ora prende Madopar.
Oltre a questi ne prende altri in combinazione.
Purtroppo ora si blocca e quando cammina inciampa spesso, di sera peggiora e ha dolori.
Volevo sapere se la malattia peggiora a prescindere oppure é colpa del farmaco..
Non esistono alternative con lo stesso principio del sirio ?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

purtroppo la malattia di Parkinson ha un decorso progressivo e i farmaci possono solo rallentarlo ma non arrestarlo.
Nello stesso tempo è pure possibile che la sostituzione di Sirio con Madopar abbia causato qualche scompenso dovuto ad un diverso assorbimento del secondo farmaco e talvolta alla sua biodisponibilità irregolare, sempre che la dose di levodopa sia equivalente tra i due farmaci.
Le ricordo che la melevodopa, principio attivo del Sirio, si trasforma in levodopa, principio attivo del madopar per cui alla fine è sempre quest’ultima ad agire farmacologicamente.
Ne ha parlato col neurologo che segue la Nonna? Età?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
507265

dal 2018
72 anni.
Si abbiamo parlato, dice che deve modificare la dose credo.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in effetti potrebbe essere un problema di dosaggio dei farmaci ma non si esclude il decorso naturale della malattia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro