Assente

Salve mia mamma ha 54 anni,da due anni non è più lei,aiutatemi.Lei avverte una sorta di restringimento e apertura alla testa associati ad un forte mal di testa.Si dimentica che deve andare al lavoro,si dimentica che deve cucinare ecc.Non riesce più a seguire un discorso,mentre qualcuno parla si assenta e non risponde.Alcuni giorno non riesce ad aprire gli occhi e non riesce più a parlare.Siamo andati da un neurologo che ha fatto eseguire Rm.Ora inserisco la risposta ,il Neurologo purtroppo non mi ha saputo aiutare.Nel frattempo il suo ginecologo le ha prescritto integratore Flavia notte,lei assume sevikar perchè ha l’ipertensione arteriosa. Risonanza magnetica:minima dilatazione cistica dello spazio subarocnoideo al passaggio ponte-mesencefalico a destra (rilievo occasionale).Piccole sporadiche aree di alterato segnale T2/Flair si apprezzano nella sostanza bianca del centro semiovale di destra e in sede sottocorticale frontale bilateralmente come da zone gliotiche da possibile sofferenza microangiopatica.Le tonsille cerebellari si affacciano nel forame magno.
Potete indicarmi se è neccessario fare altri accertamenti,il motivo di questi suoi attegiamenti grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

la RM encefalica non è indicativa di particolari condizioni patologiche e non giustifica certamente la sintomatologia che descrive.
Oltre la RM sarebbe utile effettuare i test neuropsicologici ed un elettroencefalogramma, poi si vedrà se è opportuno un secondo parere neurologico.
Se tutto negativo si potrebbe pensare un problema psichico ed in tal caso lo specialista di riferimento diventa lo psichiatra.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per avermi risposto,nel frattempo ho contattato il neurologo ha richiesto un ecocolordoppler dei tronchi sovrasortici,voi dite che è necessario??
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

è opportuno effettuarlo soprattutto se l'ha richiesto il neurologo.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve,mia mamma ha effettuato un elettroencefalogramma ed è negativo,ecocolodopler dei tronchi sovraortici anche negativo,mentre ha effettuato delle analisi dove sono tutte nella norma solo il valore dell’ammonio è di 95 (valore di riferimento 27/90).Ora ci sta seguendo un medico psichiatra,dove gli ha prescritto nuovi farmaci: ISKIDROP 10gocce mattina pranzo e cena,TALOFEN 5gocce mattina pranza cena,Folina,TOPAMAX ,BRINTELLIX.Ora questa cura la sta seguendo da 20 giorni ma non avverte nessun miglioramento,si sente come se la testa fosse vuota...
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

20 giorni potrebbero essere insufficienti per vedere benefici.
Il dosaggio del topamax e del brintellix?
Qual è la diagnosi dello psichiatra?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
TOPAMAX uno la mattina e uno la sera,brintellix uno la mattina...secondo lo psichiatra è dovuto tutto a problemi di circolazione,in minima parte depressione.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Sia il topamax che il brintellix hanno più dosaggi, quali?

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Salve mi scusi per il ritardo,il brintellix ha assunto 5mg 1 cp al giorno,mentre topamax da 25 mg due volte al giorno.Stasera siamo andati a visita ha modificato il tompamax solo la sera,il brintellix l ha sospeso,ha aggiunto alla terapia haldol 5 gocce da 2 mg.A modificato questa terapia perchè mia mamma si sente questo vuoto,da alfuni attegiamenti il medico dice che se non si cura è un inizio di demenza,puó essere da cosa lo ha dedotto??Mia mamma è contraria hai farmaci quindi spero che questa cura l aiuti secondo voi??
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

ogni soggetto reagisce in maniera individuale ad un farmaco, quindi non possiamo sapere se la terapia prescritta possa dare benefici.
Il brintellix che la Mamma assumeva era ampiamente sottodosato ed in caso di depressione difficilmente poteva essere efficace.
Nessuno ha consigliato i test neuropsicologici?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#10]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per avermi risposto.Nessuno ha prescritto questi test.In caso dove bisogna effettuarli??è necessario effettuare quache altro esame?
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

deve informarsi alla Sua Asl dove vengono effettuati questi test.
No, al momento gli esami effettuati sono sufficienti.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#12]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi,dal momento in cuoi può avere un inizio di demenza,questi farmaci secondo voi vanno bene??Io avrei pensato di portarla a visita in un grande centro che si occupa di questa patologia, stanotte in questo momento si sente nervosa,dopo aver assunto haldol e non assumenti più il Talofen.Guardi mi scusi ma sono molto scossa,sono due anni che mia mamma cambia sempre umore,è diffidente dei farmaci e dei medici,lei ha solo a 55 anni tutto questo è abbastanza deprimente
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

i farmaci prescritti non sono specifici per la demenza, vengono utilizzati per disturbi di tipo psichiatrico e come stabilizzatore dell'umore.
Condivido l'idea di fare visitare la Mamma in un centro specializzato.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#14]
dopo
Utente
Utente
Grazie tante per avermi risposto,farò fare un visita in un centro apposito.....
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Bene, mi faccia sapere eventuali sviluppi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#16]
dopo
Utente
Utente
Salve,ho prenotato un visita neurologica vascolare al Carlo besta, ma purtroppo ancora ci vuole un mese. Ha fine gennaio purtroppo mia mamma ha ritenuto opportuno non prendersi più i farmaci,da Fabriano ad oggi diciamo che è stata bene...Ora sono due settimana che ha cominciato ad avvertire forti mal di testa,ad assentarsi.Lei ora è in fissa sui profumi, cioè gli dà fastidio qualsiasi odore.Siccome lunedì ha avuto una forte crisi di nervi(non riusciva ad aprire gli occhi ,fino ad arrivare a gridare in maniera esagerata)io gli ho dato 5gocce di Talofen per calmarla.Dal giorno dopo non sapendo cosa fare, gli ho cominciato a fargli somministrare 4 gocce di Laroxyl .(prescritte dal Neurologo pera cefalea)Io queste crisi e mal di testa le associo alla cefalea che lei non cura...Lei è contro i farmaci assume solo il Sevikar per ipertensione .da lunedì assume questa 4 gocce di laroxyl..Solo che io in questo momento non so dove portarla e dosa fare,non sopporta ne me è ne mio padre,dice che siamo noi a portargli questi profumi,ci aggredisce...Nel frattempo di questa visita cosa devo fare?Come devo comportarmi, la lascio stare nelle sue convinzioni?Quando ha queste crisi la devo portare al pronto soccorso??
[#17]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

in attesa della visita specialistica può rivolgersi al medico curante per "tamponare" momentaneamente il problema qualora la Mamma non senta i farmaci che Le sta somministrando.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test