Utente 510XXX
Buongiorno dottori,
Ho dei disturbi sensitivi credo che riguardano le zone innervate dal trigemino, soprattutto orecchio e emivolto sinistro (dallo zigomo in su), con queste strane “parestesie” ormai convivo da anni, spesso vanno via durante il giorno essendo più presenti la mattina (sensazione di lieve intorpidimento del viso, oppure se tocco l’orecchio inavvertitamente, ad esempio lo gratto, dopo un minuto si intorpidisce, sopratutto la punta del padiglione)
In ogni caso, le sensazioni che a volte mi preoccupano sono altre: li capita di sentire dei colpetti in testa (singoli) , come se qualcuno mi picchiettasse lievemente con un dito, o a volte come se avessi un elastico (immaginandolo intorno alla testa) la sensazione è come di sentirlo rompersi, non riesco a spiegarlo meglio. A volte sento proprio dei colpi dentro la testa come se il picchiettare che descrivevo sopra venisse dall’interno. A volte sono piuttosto forti e devo dire che è abbastanza impressionante (quelle interne diciamo). Il territorio è sempre quello frontale e temporale.
Dal lato sinistro vedo sovente dei flash rapidi luminosi al lato estremo del campo visivo.
A livello occipitale mi capita raramente di avvertire come se avessi un pugno di sabbia che scende alla base del cranio accompagnata da un lievissimo senso di stordimento (10 secondi)
Risonanza magnetica fatta un anno fa , senza contrasto, negativa, eeg negativo, doppler negativo. Ho solamente un prolasso mitralico senza insufficienza.
Fino all’adolescenza ho sofferto di emicranie poi raramente. Familiarità per emicrania con aura.
Grazie mille, se qualcuno volesse aiutarmi a capire ve ne sarei grata.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
dalla descrizione della sua sintomatologia si desume, come d'altro canto lei stessa riferisce, che lei sia affetta da emicrania con aura. Il fenomeno visivo consistente in scotomi scintillanti rappresenta l'aura. Non è infrequente che all'emicrania possa associarsi anche una cefalea di tipo tensivo che si esprime con la fenomenologia da lei descritta a carico del collo. Il mio consiglio è che lei consulti un Neurologo che valuti l'opportunità di istituire una terapia profilattica ed una appropriata terapia per gli attacchi.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it