Utente 518XXX
Salve , ho 23 anni.
Volevochiederle un parere in quanto da 1 mese a questa parte sto attraversandoun brutto periodo.
Circa un mese fa andai acercare su internet un disturbo che mi capita talvolta quando ho un rapporto con la mia ragazza ,la perdita di erezione,premettendo che sono un tipo ansioso nonho dato un gran peso a ciòche ho letto su internet nonostante mi venisse fuori "sclerosi multipla".
La mia preoccupazione èiniziata esattamente il giorno dopoquesta ricerca su internet .
Sono iniziati a venirmi sintomi mai avuti quali: dolore alla mano sinistra , sensazione di piede pesante(sinistro) durante la camminata , fiato corto a riposo e fascicolazioni che , sebbeneho sempre avuto sporadicamente e senza nessuna preoccupazione per via dell'intensa attività fisica che pratico,sono iniziate a venirmi più volte al giorno,ogni giorno e sempre al tricipite destro,per circa2settimane.
Ho chiesto parere al mio medicodello sport che mi ha detto difare una visita neurologica.
Sono andato dalmedico di base che mi ha detto che non avevo niente ma sono riuscito a"convincerlo "a farmi l'impegnativa per una visita neurologica.Dopocirca una settimana hofattola visita dal neurologo, riferendomi che era un problema di ansia,che i riflessi erano a posto e mi ha così prescritto diverse vitamine,delle gocce per l'ansia(lorans)e consigliato una nuova visita dopo 2 settimane.
In questi giorni queste sensazioni le ho sempre avute anche se in maniera altalenante , le fascicolazioni sono sempre state presenti , ogni giorno , più volte al giorno e sempre al tricipitedestro. Ho avuto formicolio in tutto il corpo ,braccia e cosce , che mi è durato soloun giorno . Il giorno dopo è iniziata una sensazione strana alla gamba sinistra , come se non riuscissi a rilassarla e come fosse ultrasensibile , che Mi è durata una settimana e che mi ha fatto venire il dubbio di un'atrofia in quanto solo al termine di questo fastidio mi sono accorto che il polpaccio della gamba sinistra è notevolmente più piccolo di quello della gamba destra. Durante la settimana in cui ho avuto il fastidio alla gamba , sempre nella stessa ho notato una vena sporgente vicino al polpaccio per 2 giorni,che mi ha portato a fare un ecoDopplervenoso che confermava l'assenza di problemi venosi alla gamba. Questo fastidio mi ha anche portatoa tornare dal neurologo che ha continuato a dirmi che non ho niente senza sapermi dare comunque una spiegazione . Adesso le fascicolazioni non le ho più ma fatico a respirare e stanotte l'ho passata insonne per un fastidio al braccio sinistro e scosse in varie parti degli arti, seguite da punture come aghi. Ho intenzione di prenotare una RM encefalica e cervicale con contrasto .
Da un mese non faccio più attività fisica e non riesco manco a studiare la mia testa pensa solo a quello che posso avere e mi sto seriamente preoccupando .
Volevo sapere il suoparere a riguardo dato che è sembrato impossibile farmi prendere sul serio fino ad ora .la ringrazio .

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il problema, almeno visto da qui, con due visite neurologiche negative, sembrerebbe di origine psichica, non vedo problematiche importanti, almeno per quanto possibile col mezzo informatico. Se poi per tranquillizzarsi vuole fare la RM nulla vieta di effettuarla, essendo anche un esame innocuo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 518XXX

Innanzitutto la ringrazio per la tempestività con cui mi ha risposto.
Comunque , la seconda volta che sono tornato dallo specialista non mi ha neanche visitato ma abbiamo solo parlato di quello che avevo avuto.
È poi è possibile che un fattore psichico comporti tutti questi disturbi ?
I miei sintomi li ho trovati sia sulla sclerosi multipla che per le naturopatie periferiche.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

di solito più sintomi si presentano e più è probabile la loro origine ansiosa.
In generale qualsiasi sintomo può riconoscere una natura ansiosa.
Internet non può avere spirito critico né analizzare il singolo sintomo per cui dà risposte generiche.
In più di 11 anni che collaboro con Medicitalia non ho mai visto una diagnosi corretta fatta dal dr. google (il minuscolo è voluto). Consultato per autodiagnosi serve solo per spaventare la gente.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro