Utente
Salve,
Dal mese di maggio ho continui mal di testa (15 al mese) , prima di maggio erano 2-3 al mese e non invalidanti, passavano con un comune antidolorifico.
Da maggio inferno: talmente forti da piangere.
Diagnosi: Emicrania senza aura ed emicrania catameniale curate con triptano, antidolorifici, integratori.
Da novembre in poi sono aumentate fino ad arrivare a 20 al mese (attacchi meno atroci ma ricorrenti, quasi ogni giorno).

Vorrei capire tanto le cause che hanno scatenato tutto ciò (sembra che il mio corpo è impazzito) e se c'è un rimedio (la mia vita sta diventando impossibile)
La ringrazio

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se la diagnosi è di emicrania la causa non è nota, infatti questa forma di cefalea è definita primaria, cioè a causa sconosciuta.
A volte si possono riscontrare dei fattori scatenanti ma comunque non rappresentano la causa.
Considerata l’elevata frequenza mensile degli attacchi è indicata una terapia di prevenzione, non è stata mai prescritta?
Non abusi con gli antidolorifici perché potrebbero cronicizzare il problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta, premetto che soffro di asma bronchiale di natura allergica di grado moderato/ severo e dopo averla curata si sono scatenate tutte queste crisi di emicrania, potrebbe aver inciso in qualche modo ? O ci può essere una correlazione tra asma e Emicrania ?
L'emicrania in genere non va crescendo ? Mi meraviglio come mai è scoppiata così tutta una volta ...
Non mi è stata prescritta nessuna profilassi per il momento..
Al mese quanti triptani in genere si possono prendere ? E quanti antidolorifici?
È possibile che in 2 mesi ho già cronicizzato l'emicrania ?
La ringrazio

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ci può essere una correlazione tra asma ed emicrania cronica in soggetti che prima degli episodi ansiosi avevano episodi emicranici sporadici, molto meno è la correlazione tra chi prima non soffriva di emicrania episodica ma è comunque possibile.
Da alcuni studi si è visto che l’asma raddoppia il rischio di emicrania cronica.
Lei quanti antidolorifici e triptani ha preso al mese?
Due mesi comunque sono un periodo insufficiente per parlare di cefalea da abuso.
Le confermo l’indicazione alla terapia di prevenzione.
Si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
I primi 7 mesi in media 10 antidolorifici al mese
Dopo visita :
1 mese : 9 triptani e 7 antidolorifici
2 mese : 15 triptani +9 antidolorifici
3 mese :12 triptani + 15 antidolorifici ( dovuto al fatto che come terapia ho da abbinare al triptano l'enantyum in fase mestruale, Perché il problema in questi ultimi 2 mesi è l'emicrania mestruale ( inizia in fase pre mestruale, durante il ciclo e continua dopo..quasi 15 giorni di fila senza pause )
Curando l'asma a lungo andare si possono avere miglioramenti sull'emicrania?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una cefalea da abuso di antidolorifici può essere ipotizzata quando si manifesta per almeno 15 giorni al mese e siano assunti 15 o più antidolorifici al mese per 3 mesi consecutivi.
"Curando l'asma a lungo andare si possono avere miglioramenti sull'emicrania?" su questo non c’è univocità di vedute, il consiglio che Le posso dare è curare l’emicrania.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
A questo punto spero di non essere in abuso , se si intanto dovrei resistere al dolore che a volte è atroce ? O c'è un rimedio per questo ?
A breve ho la visita al centro cefalee..
La ringrazio infinitamente
Saluti

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

quando il dolore è severo può assumere l’antidolorifico tenendo sempre conto di non abusare.
Può farmi sapere l’esito della visita neurologica presso il centro cefalee, se Le farà piacere.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Quindi secondo voi sono da ritenermi in emicrania da abuso?
Io sto passando i mesi a capire i fattori scatenanti: è giusto che continui a cercare oppure accettare il fatto che è emicrania e basta ? Sto valutando anche eventuale dente del giudizio mesoverso, eventuali denti devitalizzati 10 anni fa ...
La mia Emicrania è principalmente tempia sinistra e vena gonfia spesso e volentieri.
Certamente con piacere
La ringrazio, buona domenica

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ancora non si può catalogare con certezza come cefalea da abuso in quanto è iniziata con le stesse caratteristiche e frequenza anche prima dell’utilizzo dei farmaci.
Per il momento parliamo di possibile emicrania cronica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Esatto , le stesse caratteristiche..
Se si parlasse di emicrania cronica è possibile che è diventata cronica così di punto in bianco ?
E in caso di emicrania cronica c'è un rimedio per vivere meglio ( non riesco nemmeno a studiare )?

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le dicevo precedentemente, l'asma potrebbe essere un fattore di rischio.
Esistono delle terapie la cui efficacia è molto individuale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio per l'attenzione in merito ai miei quesiti, le farò sapere l'esito della visita
Saluti

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bene, leggerò volentieri.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Buonasera, mi è stato prescritto Adepril

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bene, inizi la terapia prescritta.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente
Spero di avere miglioramenti e di non aver effetti collaterali grandi
Mi chiedevo è normale che dopo aver preso il triptano il dolore sempre aumentare ? Ed è normale sempre dopo averlo preso di sentire le orecchie che rimbombano ( come se sentissi il battito del cuore )?
La ringrazio

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Che abbia la sensazione dei battiti cardiaci in testa può essere un effetto collaterale del triptano ma che la cefalea peggiori col farmaco è inusuale.
Quale diagnosi ha fatto il neurologo?
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente

Evidentemente era già il decorso dell'attacco, forse ho aspettato troppo a prenderlo...
Emicrania senza aura, esacerbazione catameniale
Frequenza elevata, intensità moderata

Insieme alla profilassi devo assumere magnesio ( che già ne faccio uso)