Emg arti inferiori, cosa indica il risultato del reperto?

ho un dolore acuto al gluteo destro da settembre, che non riesco a risolvere perchè nessun medico prima di oggi aveva pensato potesse essere di causa neuromuscolare.

Oggi ho fatto l'EGM e il risultato indica: una modesta sofferenza neurogena periferica, di tipo cronico, pregangliare, di origine radicolare L4/L5 a destra.

Cosa significa?
mi devo preoccupare o riuscirò a risolvere il problema?
nel frattempo sono sotto ecubalin 75 da circa 3 settimane in attesa di fare questo esame, e la notte riesco a riposare ma il dolore è sempre e comunque fisso h24.

Ad ottobre ho scoperto inoltre di avere anche una borsite trocanterica che mi portava dolore fino alla caviglia (sempre lato dx) ma con le tecar terapie è stata risolta perchè la risonanza magnetica a gennaio non rivelava più nulla e quel tipo di dolore non c'era più.

il dolore ora è rimasto al gluteo soltanto.

Ringrazio anticipatamente per la risposta e spero di essermi spiegata bene
saluti
Miriam Merolla
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Signora,

l'EMG mette in evidenza un problema di origine L4-L5, cioè interessante la radice nervosa che fuoriesce tra la quarta e la quinta vertebra lombare.
Lei non menziona di avere fatto una RM a questo livello, nel qual caso è opportuno effettuarla. Poi, in base all'esito si vedrà come procedere.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Innanzitutto grazie mille per la risposta e si, in effetti ho dimenticato di aggiungere che la RM l'ho fatta sia all'anca che al tratto lombare. L'ortopedico dice che non risulta nulla dalla RM, ne un'ernia, ne una frattura, nulla a cui attribuire la causa di questa sofferenza nervosa. Oggi sono riuscita a tornare a visita dall'ortopedico e mi ha aumentato l'ecubalin e aggiunto siringhe di nicetile 2 volte al gg per 5gg e consiglia lo stretching (che già faccio)
Dice che è cronico e non è detto che risolverò. Cosa ne pensa ? Sono demotivata ormai
Grazie ancora
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Signora,

la terapia va fatta per lunghi periodi. La presenza di una sofferenza neurogena cronica non significa che avrà il dolore per tutta la vita ma che potrebbe presentarsi ciclicamente.
Non ha l’esito della RM lombosacrale?

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Si ho l'esito ma a quanto pare non si possono inoltrare foto per cui glielo scrivo qui, lei è gentilissimo.
L'esame RM del distretto vertebro midollare, tratto lombosacrale e dell'anca dx..... ha mostrato:
Rachide lombare ipolordotico.
Non evidenti significative alterazioni strutturali ossee dei metameri esplorati.
dischi intersomatici di regolare spessore e segnale.
Canale spinale di ampiezza nei limiti della norma.
Regolare morfologia e segnale del cono midollare.
Regolare morfologia e segnale della testa femorale nelle sue componenti corticale e midollare.
Non evidenti alterazioni morfostrutturali o del segnale della cavità acetabolare, della regione metafisiaria, diafisiaria prossimale e dei nuclei trocanterici del femore.
Regolare morfologia e segnale i tendini ed i muscoli periarticolari. Esigua falda di versamento articolare presente tuttavia anche controlateralmente.
R.A. annessi di tipo multifollicolare con follicolo dominante a dx. Falda fluida nel Douglas.

Ecco il referto grazie ancora
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Signora,

in effetti non si riscontra nulla a livello lombosacrale ma questo non significa che non possa insorgere una sofferenza neurogena.
Continui la terapia, con l’aumento del dosaggio come stabilito dall'ortopedico e col nicetile.
Non si scoraggi.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Il dottore non ha consigliato il riposo anzi dice che va bene camminare, però non si è espresso su attività fisica con pesi, non posso fare sport di alcun tipo ?

Intanto la ringrazio per tutte le risposte e la saluto cordialmente
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Signora,

non conoscendo approfonditamente il caso non posso darLe un parere in tal senso. È comunque da evitare attività fisica pesante e sforzi eccessivi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test