Utente
Buonasera mio marito sul suo profilo ha scritto lo stesso consulto in cardiologia avendo timore si trattasse di qualcosa legato al cuore.
Ha risposto subito un cardiologo gentile e preparato ma senza voler togliere nulla a lui vorrei chiedere anche un parere qui in neurologia.
Ho 33 anni. Sono normopeso da sempre la pressione bassa, in buona salute e dalle ultime analisi hanno riscontrato anemia. Sono sempre stata bassa di ferro da anni. Da qualche giorno faccio integratore di ferro. Ho partorito da 2 anni tutto nella norma. Sabato mentre ero seduta sul water ho lamentato improvvisi e forti giramenti di testa nausea e senso di pressione alla testa (una sensazione come se qualcuno mi spingesse la testa) e debolezza alle braccia e pesantezza nel muoverle. Li per li facevo anche fatica ad alzarmi.
Il tutto durato neanche 2 minuti.
No stato confusionale, no mal di testa, nessuna parestesia, nessun formicolio e nessun altro problema di parola o vista.
Dopo poco tutto ok.
Misuriamo la pressione e stranamente era normale 120/70.
Quando oggi è 90/55
Faccio una vita stancante tra lavoro e poco sonno per il bimbo piccolo che abbiamo.
Ho timore possa trattarsi di qualcosa di grave.
Ho anche dolore al collo in questi giorni di forte umidità.
Dopodiché ho svolto regolarmente le faccende domestiche.
Non bevo e non fumo.
Nel 2010 ho fatto una rm al cervello per controllo ed era tutto nella norma e visita recente cardiologica ok. Concludo dicendo che sia ieri sia oggi ho dolori alla cervicale e si sente tutta la parte di spalle e collo rigide al tatto anche se la muovo bene.
Ho provato a fare doccia calda e sto meglio ma questo episodio di giramenti di testa forti e braccia pesanti mi è ricapitato oggi. Ho paura di tumori al cervello. Potrebbe essere riconducibile alla cervicale? Domani per sicurezza ho visita neurologica. Grazie buona giornata

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
dalla descrizione della sua sintomatologia inerente all'episodio acuto descritto come "improvvisi e forti giramenti di testa nausea e senso di pressione alla testa" è praticamente impossibile, a posteriori e per di più online, poter dare un giudizio diagnostico. E' più agevole, invece, poter interpretare gli episodi che riferisce come "dolori alla cervicale e si sente tutta la parte di spalle e collo rigide al tatto" che evocano abbastanza verosimilmente la diagnosi di cefalea di tipo tensivo. E' molto probabile che la visita neurologica che si accinge a sostenere in data odierna possa confermarla.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno la ringrazio della risposto. Ho effettuato la visita neurologica che a parte un lievissimo slivellamento nella prova delle braccia di mingazzini, tutto il resto era nella norma. Infatti il neurologo ha concluso dicendo che la visita è stata sostanzialmente negativa. Consiglia (già prenotata e la farò lunedi questo) rm encefalo con mezzo di contrasto. Ne avevo già fatte 2 sia nel 2010, sia nel 2011 per sintomi vaghi. Erano risultate negative. Ho timore di qualcosa di grave ma in generale a parte pressione bassa, anemia, carenza di sonno e stress sto bene. Sono in ansia per esito rm. Concludo dicendo che ho riferito al neurologo che questi episodi mi lasciano il mio solito mal di testa alla tempia destra che ho da molti anni e il neurologo mi ha parlato di possibili prodromi....attendo con ansia rm

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La possibilità che la fenomenologia da lei descritta possa costituire il quadro prodromico di una emicrania è, per il vero, un'ipotesi remota ma tuttavia possibile. Dopo aver effettuato la RM se vuole ne riferisca l'esito.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente
Salve grazie della risposta. Certo riferirò l'esito. Ma una visita neurologica negativa può da sola far stare abbastanza tranquilli per la presenza o meno di patologie gravi? leggendo su internet ho timore di TIA e /o tumori

[#5] dopo  
Utente
Salve ho ritirato ora esito rm encefalo con mdc. Premetto che già nel 2010 e 2011 c erano aree di gliosi aspecifici. All'epoca il neurologo mi fece fare svariati controlli ed esami per trovarne la causa ma non usci nulla. Allego referto odierno: Mediante sequenze d'acquisizione spin-echo,fast-spin-echo, FLAIR e spin-echo anche con tecnica fat-suppression sono state ottenute immagini sui tre piani ortogonali senza e con somministrazione di mdc. L'indagine in condizioni basali non evidenzia aree intraparenchimali patologiche sia in sede sotto che sopratentoriale. Si segnalano alcune aree focali iperintense alla sequenza T2 e FLAIR situate bilateralmente in sede sottovorticale frontale. Tali focalità  appaiono aspecifiche verosimilmente causate da gliosi microangiovascolare. Normali le dimensioni e la morfologia del sistema ventricolare, cisternale e sulcale. Dopo somministrazione di mdc non potenziamenti contrastografici sospetti.

Formazioni mediane in asse. 

Regolare aspetto delle cisterne dell'angolo ponto-cerebellare nel cui contesto sono ben rappresentati e simmetrici i tratti intracisternali dei pacchetti acustico- facciali.

Come le sembra il referto? Le aree focali iperintense di cui parla si riferiscono agli gliosi che ho sempre avuto? Grazie mille buona serata

[#6]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il referto della RM non indica alcuna significativa patologia, come del resto era apparso già alla valutazione clinica effettuata dal neurologo. Credo di poterla significativamente tranquillizzare e di poter ancora orientare un diagnosi presuntiva di cefalea di tipo tensivo, a riguardo della fenomenologia a lei riferita nella prima richiesta.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#7] dopo  
Utente
La ringrazio di cuore della disponibilità e velocità della risposta. Grazie ancora. Buona serata