Utente
Buonasera.
Sono una ragazza di 26 anni, sempre stata in salute, sono normopeso, faccio sport, mangio bene e vario la mia dieta, lavoro in un negozio e mi reputo felice.
Però da maggio di quest'anno è iniziato per me un incubo: iniziai a sentire una specie di intorpidimento alla gamba destra, come se fosse più "stanca e pesante" rispetto alla sinistra.
Nei giorni successivi la stessa sensazione è passata anche al braccio, sempre destro.
Nel mentre io continuo a lavorare, uscire e fare sport.
Mi sento però più stanca e fiacca del solito, ma do colpa ai primi caldi.
Mi rivolgo al medico curante che mi consiglia una visita con un neurologo.
Ci vado e da esito negativo, ma mi prescrive per sicurezza una risonanza magnetica encefalica e al rachide cervicale con e senza mezzo di contrasto.
Durante l'attesa dell'esame ho avuto un attacco di panico e sono finita in pronto soccorso, dove mi fanno una tac cerebrale di cui riporto l'esito "lievi segni di involuzione trofica parenchimale sovratentoriale con proporzionale e pressoché simmetrico ampliamento degli spazi liquorali.
Sistema ventricolare nei limiti.
Non raccolte ematiche intracraniche né deviazione della linea mediana".
In ps al momento della dimissione mi dicono di non preoccuparmi e mi mandano fuori con esito di somatizzazione d'ansia (mi prescrivono alprazig).
Arriva il giorno della risonanza e io muoio di paura per la sclerosi multipla, fortunatamente però la risonanza da esito negativo per tutto.
A seguito di questo il mio medico curante mi esorta a mettermi tranquilla e non pensarci più, al massimo fare qualche seduta dall'osteopata.
Le faccio ma i miei sintomi sono ancora li.
Inoltre l'occhio destro mi sembra appannato, lo sento tremare spesso e mi da fastidio la luce, vado dall'oculista ma non trova nulla.
Io ho davvero paura per sclerosi multipla o ancora peggio la sla.
Negli ultimi giorni sento gli altri destri un po' piùdeboli, sento dei formicolii sotto il piede destro e ogni tanto ho qualche piccolo spasmo muscolare sempre a dx, inoltre sbadiglio tantissimo, uno dietro l'altro anche se non sono stanca.
Il mio medico curante non mi dà più retta e sostiene che io abbia problemi di tipo d'ansia, ma mi sento tranquilla a parte questi sintomi.
Ho davvero motivo di aver paura?
Cosa posso fare?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

non vedo elementi per potere sospettare le malattie che teme.
La RM encefalo e cervicale ha escluso la SM, della SLA non ha alcun sintomo, peraltro con visita neurologica negativa.
Affronti il disturbo d'ansia e vedrà che starà bene.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto, cercherò di curare l'ansia e stare tranquilla! Grazie

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prego.

Buonanotte
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buonasera. Le chiedo scusa se torno nuovamente a scriverle, oggi ho visto il nuovo medico curante a cui ho esposto la situazione che ho spiegato anche a Lei gentile dottore. Mi è stato detto che il referto della tac indica sicuramente qualche patologia a carico delle cellule del cervello. I problemi che le descrivevo in precedenza sembrano peggiorare, la mano dx risulta rigida nei movimenti e anche la gamba. Sto morendo di paura, mi è stato consigliato di fare un'altra valutazione da un neurologo. Mi è stata nominata ancora la famosa sla e altre mille patologie del cervello. Lei che dice? Grazie.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La RM però è negativa e questo esame dà notizie più dettagliate della TC, faccia vedere le immagini dei due esami ad un neurologo esperto, così sente un secondo parere anche da un punto di vista clinico.
Stia però serena.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Mi è stato detto che ci sono patologie che vengono evidenziate dalla tac mentre dalla risonanza no. Mi perdoni, non voglio essere indiscreta ma non ci sto capendo nulla. In ogni caso quello che c'è scritto sul referto della tac non è normale per una ragazza di 26 anni, giusto?

[#7] dopo  
Utente
Buonasera dottore, mi scuso se la disturbo ancora. Purtroppo sto avendo molti problemi a gestire la paura che ho della sla e della sua possibile diagnosi. Negli ultimi due giorni i miei sintomi sembrano sempre peggio, da ieri sera avverto anche delle pulsazioni sempre e solo alla gamba destra e la sento rigida. Da stasera invece sento anche un dolore (anche se leggero) alla coscia dietro, tra gluteo e retro del ginocchio per capirci. Inoltre ho dei dolori di tipo trafittivo alla mandibola sempre dx che prendono anche l'orecchio, tuttavia non provo dolore né fastidio a masticare. Quello che le voglio chiedere è: è possibile che sia il mio cervello che sta creando tutto questo? L'ansia ha questo potere?

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

in generale la sintomatologia può essere ansiosa, il cervello può creare qualsiasi sintomo., ovviamente come informazione generale.
Le confermo che della sla non ha nessun sintomo.
Non si può nemmeno escludere un problema alla schiena.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Di nuovo grazie, in accordo col medico di base giovedì ho una visita con un neurologo che mi effettuerà una visita generale di valutazione e deciderà se è il caso di approfondire con altri esami strumentali. Non voglio approfittare della sua gentilezza, ma mi farebbe comunque piacere tenerla aggiornata.
Nel caso la visita neurologica desse esito negativo curerò la mia ansia come si deve e poi approfondiró eventualmente le cause del mio problema.
Grazie ancora.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, può farmi sapere l’esito della visita neurologica.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, nuovamente scusi se la disturbo ancora. Domani avrò la visita neurologica per valutare la presenza di patologie organiche. Le scrivo perché mi sto torturando sull'esito della tac che le ho trascritto nei messaggi precedenti. Che cosa potrebbe essere secondo lei? È possibile che sia un qualcosa che la rmn non vede? Potrebbe essere qualcosa di collegato alla sla?
Davvero mi scusi, ma sto morendo di paura, non riesco a dormire, mangio a malapena e ho giusto le energie per lavorare

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

senza vedere direttamente le immagini dell’esame non posso dare alcun giudizio, non si faccia prendere da paure immotivate e veda cosa Le dirà il neurologo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, le scrivo per informarLa a proposito dell'esito della visita neurologica fatta giovedì. Il neurologo fortunatamente non ha riscontrato nessun tipo di deficit di forza, i riflessi sono apposto, la sensibilità anche. Mi ha fatto anche altre valutazioni ed è tutto negativo! Sono molto più tranquilla, Tuttavia i miei problemi che le spiegavo in precedenza sono ancora li, e mi rendono le cose piuttosto difficili. Spero vivamente di poter trovare la causa di tutto questo! Nel frattempo la ringrazio molto della Sua attenzione e gentilezza, le auguro una buona giornata e ancora grazie!

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

mi aspettavo l'esito negativo della visita neurologica (veda la mia prima risposta di questo consulto).
Mi fa piacere che sia più tranquilla.
Il neurologo non ha fatto nessuna diagnosi? Non ha prescritto nessuna terapia?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente
La diagnosi del neurologo è somatizzazione d'ansia sostanzialmente. Ho avuto modo di parlargli parecchio spiegandogli i miei sintomi e mi consiglia semplicemente di riprendere la mia vita in mano, riprendere con lo sport e ad uscire (essendo che a causa dell'ansia avevo iniziato ad avere un atteggiamento apatico nei confronti di tutto: sport, vita sociale, relazione col mio ragazzo e lavoro..)
Facendomi comunque le varie valutazioni ha notato che sono molto contratta e "scricchiolante" a livello muscolare, specialmente zona cervicale e schiena. Il medico di base tuttavia mi aveva prescritto dosaggio di vitamina b12 e folati, ma devo ancora iniziare il trattamento!
Approfitto quindi per chiederle, se posso come procederebbe lei ora. Magari una visita ortopedica? (Tramite l'osteopata ho scoperto che la gamba dx, quella problematica, è più corta di 1.5 cm..)

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

concordo ampiamente con quanto detto dal neurologo. Segua i suoi consigli.
Come procedere? Ritengo che la visita più indicata sia quella fisiatrica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, sono consapevole di approfittare nuovamente di lei e la sua gentilezza ma negli ultimi due giorni sono ripiombata nel totale sconforto e nella paura.
Le spiego: come detto già nei precedenti messaggi, sotto Suo consiglio e anche quello del neurologo sono andata a fare una visita fisiatrica. La fisioterapista controlla tutti referti dei vari esami, non trova particolarità problemi e nemmeno lei deficit di forza. Ritiene comunque opportuno farmi fare elettromiografia a gamba e braccio a dx. Inoltre sospetta una sindrome dello stretto toracico essendo risultata positiva al test di adson (mi ha indirizzata verso un medico angiologo a fare un eco doppler) ho paura però perché con la sindrome dello stretto toracico non c'è alcuna correlazione con le problematiche della gamba.. e ho paura dei risultati dell'elettromiografia, ho paura di tornare a pensare alla Sla.

[#18]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Cosa c’entra la sla? Non vedo nessun nesso, né l’EMG si effettua solo per diagnosi di sla, tutt’altro, solo in una minima percentuale.
Dr. Antonio Ferraloro