Possibile sla?

Buongiorno Dottori.

Sono una donna di 36 anni in cura da una psicoterapeuta per problemi di ansia e ipocondria (diagnosticata da uno psichiatra, attualmente non assumo farmaci perché allatto).

Il motivo del mio consulto è collegato a dei sintomi che avverto nelle ultime settimane.

Circa 3 settimane fa, dopo una passeggiata di 20 minuti per andare al lavoro, ho iniziato a sentire le gambe estremamente stanche.
Stanchezza che non mi impediva di stare in piedi e di lavorare e che è migliorata da seduta e che non si è più ripresentata.
Come mi capita sempre, non sono riuscita ad evitare di controllare su internet e l'acronimo SLA ha fatto la sua comparsa.
Da quel giorno non riesco a togliermi dalla testa di esserne affetta.
Ho iniziato ad avere delle contrazioni involontarie dei muscoli, principalmente alle gambe (gamba dx più della sx) ma anche alle braccia, schiena, addome.
Queste contrazioni hanno peggiorato notevolmente la mia preoccupazione.
Ho puntualizzato la mia condizione psicologica proprio perché vorrei capire se i sintomi che avverto sono collegati alla mia ansia o se potrebbero essere realmente qualcosa di grave.
A volte mi sembra che peggiorano quando ho una crisi ma non vorrei sottovalutare il problema e catalogarlo come "ansia" senza un parere esperto.
Per dare un quadro più specifico, a novembre ho eseguito una visita neurologica perché avevo formicolii alle gambe, fastidio alla gamba dx per il contatto con i pantaloni e sensazione di "bagnato".
La neurologa non ha riscontrato nessun problema però mi ha prescritto una RM cerebrale, risultata negativa.
Spesso possiate aiutarmi.
Ringrazio per l'attenzione
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Signora,

si tranquillizzi subito perché non c’è nessun elemento che possa fare pensare la sla. La stanchezza non ne è un sintomo e nemmeno le fascicolazioni diffuse che, guarda caso, si sono manifestate dopo avere letto i sintomi della malattia.
Stia tranquilla e continui la psicoterapia che ha iniziato.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio