Fascicolazioni ed intorpidimento

Buongiorno.

Da alcuni mesi ho avuto alcuni crampi muscolari dopo attività fisica, che compio quotidianamente perché consigliatami molti anni fa per ernie alla colonna vertebrale e dolori a spalle e ginocchia.
Circa 6 episodi principali, in diverse parti del corpo, sempre dopo attività fisica, ma risolti in poco tempo con riposo ed esercizi di allungamento.

Vi sono stati anche quattro casi di perdita di sensibilità di una mano, durante il sonno.
In verità questo mi era già accaduto alcune volte in passato, negli anni.
Ogni volta il problema si è risolto in pochissimi secondi, con lo spostamento della mano, che era rimasta compressa sotto il corpo oppure con il braccio in postura "contorta".

Avverto dolori alle mani ed alle braccia, che ho da anni, ma che si sono aggravati.
Secondo il mio medico è un problema di tendini, dovuto sia ad affaticamento per gli esercizi che svolgo, sia all'uso prolungato del computer dovuto alla mia professione.

Avendo cercato i sintomi delle malattie possibili, ho scoperto che possono essere quelli di sclerosi e che essa può determinare spasmi e fascicolazioni.
Da allora ho avuto due episodi di spasmi, mentre ero a letto, e quando sono a letto oppure seduto mi sembra di avvertire, anzi ho, fascicolazioni come piccoli guizzi (senza movimento visibile) ovunque: piede, polpaccio, gamba superiore, schiena, braccia, mani, spalle, viso.
Queste fascicolazioni si spostano continuamente, anche se in alcuni punti "ritornano".
Quasi sempre paiono assai focalizzate, anche se eccezionalmente ho avuto l'impressione che potessero coinvolgere più fibre muscolari, ma non ne sono certo.


Non mi pare di avere altri problemi, poiché coordinazione (camminare sui talloni, sulle punte, restare immobile ad occhi chiusi etc.
), livello di forza muscolare, funzionamento apparato digerente, capacità sessuale, vista, concentrazione, "energia" (non mi sento stanco, tranne in giornate assai pesanti) etc. mi paiono immutati.


Secondo il mio medico curante non è una malattia neurologica e mi ha detto di fare esami del sangue e delle urine per controllare carenze vitaminiche o simili, dicendo al contempo che soffro d'ansia. (E' vero che sono ansiosissimo.)

La sua diagnosi è tendenzialmente corretta?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

lo sforzo fisico è una delle cause di fascicolazioni per cui, nel Suo caso, la correlazione cronologica li giustifica ampiamente.

"Vi sono stati anche quattro casi di perdita di sensibilità di una mano, durante il sonno.
In verità questo mi era già accaduto alcune volte in passato, negli anni.
Ogni volta il problema si è risolto in pochissimi secondi, con lo spostamento della mano, che era rimasta compressa sotto il corpo oppure con il braccio in postura "contorta"." Non è patologico.

IN conclusione, non vedo elementi che possano fare pensare malattie neurologiche per cui condivido quanto Le ha detto il medico curante.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie infinite, Dottor Ferraloro: risposta velocissima, esauriente e ragionata.
Ero in preda all'angoscia dovuta all'ansia.
cordiali saluti e grazie ancora per la sua disponibilità
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Prego, grazie a Lei per la cortese recensione.

Buon fine settimana

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Stimato Dottor Ferraloro, chiedo scusa se mi permetto di disturbarLa nuovamente.
Sempre in fatto di fascicolazioni, questa mattina ne ho avuta una persistente, beninteso ad intervalli, sul braccio destro, sopra il gomito. Successivamente, mentre muovevo il braccio per sollevare un bicchiere, ho avuto sempre una fascicolazione in quel punto e, subito dopo, mi sono ritrovato con un leggero crampo nel muscolo posto presso l'ascella destra, sotto la spalla. In verità esso era un poco indurito già da prima, per un leggero esercizio fisico in mattinata, condotto quando le fascicolazioni nell'area del braccio già erano state percepite.
La persistenza della fascicolazione e l'episodio in cui, mi pare, ha coinvolto anche muscoli di altre fibre muscolari, con crampo, è un sintomo preoccupante?
Grazie della risposta, se avrà tempo e modo, e perdoni il disturbo!
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Un episodio singolo ed isolato potrebbe restare tale e non assumere significato patologico.

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie molte Dottor Ferraloro. La fascicolazione nel braccio è sparita e la contrattura fortemente ridimensionata. Se il fenomeno si ripresentasse però, potrebbe essere patologico? Non mi pare di avere altri sintomi neurologici, tranne le fascicolazioni (comparse da alcuni giorni quando ho saputo che possono essere sintomi di gravissime malattie) ed una certa facilità alle contrattura muscolari che ho da mesi, o forse anni.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
In caso di recidiva dell’episodio precedentemente descritto, innanzitutto non deve preoccuparsi, poi per una tranquillità Sua può effettuare una visita neurologica.

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie molte Dottor Ferraloro! Perdoni, sono di temperamento estremamente ansioso. Grazie ancora per la Sua attenzione ed il Suo tempo. Cordiali saluti

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test