Utente 437XXX
Salve dottori, vi scrivo per chiedervi un consiglio l'anestesia per l'estrazione dei denti del giudizio.
Lunedì mattina sono andata in un centro odontoiatrico per l'estrazione del primo dente del giudizio inferiore (I denti sono tutti estrusi e venivano considerati come abbastanza facili da estrarre) e mi è stata fatta una tronculare con carboplyna mepivacaina con adrenalina, sento la gola gonfia, stringersi come se non riuscissi a deglutire. Insomma, se la dose di anestetico fosse stata solo quella avrei potuto resistere, però, nonostante avessi tutto addormentato (fino al pomeriggio con una sola dose) mi è stato detto che avrei dovuto farne altre prima di estrarre è io non me la sono sentita dato che avevo quella sensazione di chiusura della gola. Mi hanno detto che forse avevo ingoiato un po' di anestetico e non era nulla, io sentendomi così ho deciso di non procedere con l'estrazione (stavo già prendendo l'augmdntin di copertura da 2 giorni e perciò l ho dovuto continuare). Per giorni ho avuto la guancia gonfia e un gonfiore altezza linfonodo sotto la mascella dove mi sentivo la sensazione di chiusura. Mia madre che è in cura in un grande ospedale ha voluto chiedere un parere è le è stato detto che la tronculare non si fa con adrenalina perché può chiudere le corde vocali, mentre il suo collega ha asserito che forse la puntura è stata fatta troppo giù e mi ha addormentato la faringe e il gonfiore esterno avuto per giorni dimostra la poca delicatezza nella puntura. Adesso io vi scrivo perchè onestamente sono spaventata perchè non vedo una via d'uscita. Parlando con altre persone non hanno mai avuto questa sensazione e addirittura non hanno mai sentito nemmeno le punture (io invece mi sono addirittura gonfiata e ho dolore quando apro la bocca). Io vi vorrei chiedere se esiste un anestetico che addormenti solo quella parte senza rischi per la faringe(senza darmi quella sensazione) e se davvero è solo stata eseguita male o con poca attenzione e quindi non è un'allergia. Vi ringrazio per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno
considerando quanto da lei descritto, sono d'accordo sul fatto che la causa di tutta la sintomatologia sia stata una puntura per l'anestesia locale "sfortunata".
Mi spiego, può capitare di pungere accidentalmente un vaso, seppur di piccole dimensioni, ed avere di conseguenza un piccolo ematoma.
L'ematoma in queste zone anatomiche tende a dare molto fastidio ancorché di piccole dimensioni, c'è poco spazio per espandersi e la conseguente compressione nervosa determina la serie di sintomi, soprattutto dolorosi, che lei descrive.
Per quanto riguarda l'eventuale allergia all'anestetico locale, non credo sia il suo caso.
Comunque, anche per uso odontoiatrico, esistono diversi anestetici locali, può affrontare la procedura semplicemente facendo presente al nuovo centro, ove si presenterà, dell'accaduto e il nome del farmaco "incriminato".
L'Adrenalina fa aprire le vie respiratorie, laringe compresa, non chiudere.
Buona giornata
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 437XXX

Grazie mille dottore per la risposta, quindi a questo punto la colpa di questa gola chiusa (che è rimasta così per ore) da cos'è dovuto? Mi spiego, la normale prassi prevede che durante l'utilizzo dell'anestesia si addormenti solo la bocca oppure accade sempre che anche la faringe dia questa sensazione?
Perché a prescindere che senza dubbio segnalerò il farmaco e magari proveremo con un altro, volevo capire se c'è un modo per far si che questa sensazione alla gola non accada perchè il mio disagio e paura è stato causato da quello.
La ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Verosimilmente è stata un'anestesia che ha interessato la mobilità delle corde vocali (associato a quel punto anche ad ansia, comprensibile perché stava male).
Il dentista esegue anestesie locali alla cieca e naturalmente ognuno di noi è fatto particolare, la stessa anestesia non ha mai gli stessi effetti in due persone diverse.
C'è anche da dire che l'anestesia per la parte mandibolare (quindi in basso) può dare eventi come è accaduto a lei.
Se fosse stata una reazione allergica avrebbe avuto necessità di assistenza ben diversa.
Vedrà che con della "banale" Prilocaina con o senza Adrenalina tutto andrà bene.
In bocca al lupo e mi faccia sapere.
Buona giornata
Dr. GUIDO GUASTI

[#4] dopo  
Utente 437XXX

Grazie dottore spero davvero stavolta vada bene perchè sono un po' sfiduciata e sono rimasta un po' con la paura. Spero che la prossima volta andrà bene e potrò cancellare questo evento.

[#5] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Sarà cosi.
Tranquilla
Dr. GUIDO GUASTI

[#6] dopo  
Utente 437XXX

Buongiorno dottore, sono qua a scrivere per chiederle delle cose. Ho sentito vari dentisti qua della zona per cercare qualcuno con cui mi trovassi bene (e ovviamente fare preventivi) per la questione di questi denti del giudizio (perché purtroppo non ne ho uno di fiducia e non voglio tornare da quello dell'esperienza scorsa perché non mi sono trovata molto a mio agio data l'esperienza che avevo raccontato). Ci sono delle cose che mi lasciano perplessa, spero potrà rispondere ai miei dubbi.

1) Più della metà di quelli con cui ho parlato mi hanno detto che non fanno tronculare per dente del giudizio inferiore in quanto troppo invasiva (a me quando è capitata la questione di sentirmi stringere in gola è stata fatta la tronculare) e fanno quella intorno al dente.

2) La maggior parte dei dentisti, a seguito del mio racconto mi hanno consigliato di fare le prove allergiche per stare tranquilli

3) Chi fa la tronculare (pochi) non usano adrenalina perché "non si fa" mi è stato detto (a me hanno usato l'adrenalina).

4) Perché ci sono queste divergenze di approcci per un cosa di routine come un dente del giudizio? (C e chi dice di non usare la tronculare perché invasiva ecc è quindi usa la tradizionale e chi dice senza tronculare non si può estrarre un dente del giudizio inferiore).

Grazie per la disponibilità. Buon lavoro

[#7] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno a Lei
Allora. La tronculare è necessaria per non sentire male. Si può fare anche la locale ma non è completa.
Il problema dell’allergia non dipende dal sito di iniezione. Cioè se uno è allergico lo è e basta, sia che si faccia la locale sia la tronculare. Probabilmente chi fa la locale è perchè è più familiare a questa tecnica. L’invasività non c’entra nulla.
Opterei x prove allergiche (se riesce a programmarle) e poi tronculare. È buona cosa mi creda.
Buona giornata
Dr. GUIDO GUASTI

[#8] dopo  
Utente 437XXX

Gentile dottore, grazie per la risposta. Prenoterò le prove allergiche e incrociamo le dita!
Buona giornata e buon lavoro!

[#9] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Non faccio MAI la tronculare.
Nemmeno per le più difficili estrazioni di denti inclusi.
Non mi serve, ottengo una anestesia completa anche con gli altri tipi di anestesia locale.

Ovviamente, occorre saparle fare, come occorre saper fare le tronculari (non facendole mai, non sono nemmeno capace).

Uso solo anestesia con vasocostrittore.

Le prove allergiche sono inutili se non viene estata l'effettiva sostanza che viene iniettata.
A volte la sensibilità è data dagli eccipienti e dai conservanti e non dall'anestetico vero e proprio.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#10] dopo  
Utente 437XXX

Gentile Dott. Formentelli, grazie per la sua risposta. In effetti il mio dubbio era proprio sul discorso della differenza di vedute tra chi usa esclusivamente la tronculare per le estrazioni dei denti del giudizio perché dice che con altre tecniche non sia possibile (premetto che i miei denti sono estrusi) e chi invece dice che si possa fare anche con altre metodiche.

Quindi da qua la mia confusione anche sulla scelta di un dentista, considerando che purtroppo non ne ho uno di riferimento.
Quando dice che utilizza altri modi si riferisce alla intraligamentare? È sufficiente quindi anche per l'estrazione dei denti del giudizio inferiori?

Le dico la verità, permane il dubbio se la sia stata la tronculare a dare quella sensazione (sentendo i dentisti che la fanno tende a fare anche questa sensazione in gola), oppure sia allergia.
Mi chiedo se magari, se mi fosse stata fatta un altro tipo di anestesia (sia come principio che come metodica) forse non avrei avuto questa sensazione?
Oppure a suo avviso anche un'altra modalità, come l'intraligamentare, può dare questa sensazione di gola chiusa, stretta?
La ringrazio.

[#11] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
"con altre tecniche non sia possibile "

la frase esatta che dovrebbe essere pronunciata è:

"con altre tecniche non sono capace".
E non è una vergogna...
Io non sono capace a fare le tronculari!

Probabile sia stata la tronculare.
Con l'intralegamentosa non succede, con la plessica (che associo in questi casi) può succedere quando l'anerstetico va verso la gola.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#12] dopo  
Utente 437XXX

Grazie dottore per la sua risposta.
Quindi ritiene che all'intralegamentosa debba essere necessariamente associata anche la plessica per l'estrazione dei denti del giudizio?
Perché se non fosse (e spero) allergia, e scegliessi un dentista che non pratichi la tronculare, ci sarebbe la possibilità di utilizzare solo all'intralegamentosa evitando così il fastidio (se scendesse una goccia) alla gola?

[#13] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Io l'associo.

Ho però l'impressione che lei stia discutendo del colore del gatto, e non del fatto che prenda i topi.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#14] dopo  
Utente 437XXX

Certo dottore capisco il suo punto di vista, forse mi sono un po' "fissata" per capire bene le alternative ecc insistendo su alcune cose che per un professionista come lei appaiono un po' scontate. Io mi sono affidata, la scorsa volta, senza fare domande e senza che mi siano state date indicazioni, ed io ero convinta della banalità della cosa essendo una cosa di routine e solo adesso sto capendo che invece ci sono molte alternative che magari possono causare minor disagio.

La ringrazio per la pazienza e disponibilità.
Buon lavoro.