Utente 511XXX
Buonasera,
10 giorni fa ho tolto il dente del giudizio inferiore e ad oggi ho ancora dolore piuttosto forte che si irradia dall’orecchio a tutta l’arcata dentale (fino ad arrivare ai denti davanti, come se fossero sensibili) ed in più ho una sorta di pulsazione dei denti (che mi parte dalla zona dell’estrazione per irradiarsi lungo i denti) e una sorta di fitta dolorosa che ho nella zona dell’estrazione (ma non capisco se è esattamente sulla ferita o nei denti adiacenti) quando muovo la mandibola in un certo modo e quando ingoio saliva o qualsiasi liquido (credo sia per via del movimento che faccio).
L’estrazione è stata piuttosto complicata, nel senso che nonostante il dente fosse dritto, era completamente incluso e molto sotto. Motivo per cui l’estrazione è durata circa un’ora e il dentista ha dovuto romperlo in più parti per estrarlo e ha fatto davvero molta forza e leva per estrarlo! Un altro dettaglio che posso dare è che al momento dell’anestesia ho sentito una fitta molto forte di sì e no un secondo quando ha fatto l’iniezione all’altezza dell’orecchio (dove si congiunge la mandibola per intenderci). Ho preso augmenting per 10 giorni e l’ho interrotto due giorni fa.
Siccome l’anno scorso tolsi un dente del giudizio, con un’estrazione simile a livello di difficolta, e non ebbi alcun dolore passati 3:4 giorni, la scorsa settimana (dopo 6 gg dall’estrazione) mi sono recata dal dentista, esponendo il problema. Dopo avermi vista ha detto che a livello visivo era tutto ok, che era tutto chiuso e pulito e che non c’era pus o altro. Mi ha detto che probabilmente poteva essere dovuto alla forza che ha esercitato e mi ha detto che ero molto contratta muscolarmente (tant’e che riuscivo appena ad aprire la bocca) e che probabilmente tutto ciò era dovuto anche al gonfiore (che era ancora molto presente quel giorno). Mi ha detto che ci saremmo visti giovedì 6 per togliere i punti e che se non fosse passato questo blocco avremmo provato con il muscoril. Dando però poca importanza alla pulsazione e all’indolenzimento dei denti e al dolore all'orecchio con conseguente fastidio nella deglutizione!
Il dubbio che mi sta venendo, non essendo ovviamente ne esperta ne competente, è che si possa trattare di alveolite secca! La mia domanda è “se si fosse trattato di alveolite secca, il dentista lo avrebbe visto dal quinto giorno dopo l’estrazione o è possibile che questa appaia dopo (per appaia intendo quella sorta di buco/vuoto che ho letto si forma nella gengiva)”? A cosa pensate possa essere legato questo fastidio? Me lo chiedo più che altro perché non credo che dopo 10 giorni sia normale avere questo dolore

Grazie mille anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
L'alveolite si manifesta in genere in quinta giornata,a distanza é possibile ipotizzare una lesione della corticale ossea avvenuta durante manovre chirurgiche.La contrattura muscolare,interessante verosimilmente anche i muscoli ioidei va spiegata con un trisma muscolarel, risolvibile con antinfiammatori ed impacchi caldo umidi.
Qualcosa sull'alveolite



https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/304-l-alveolite-post-estrattiva-o-alveolite-secca.html



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Le aggiungo qualcosa sul trisma


https://www.medicitalia.it/consulti/odontoiatria-e-odontostomatologia/629863-trisma-gonfiore-post-estrazione-dente-del-giudizio.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia