Utente
Buongiorno ho 38 anni,
ho eseguito i seguenti esami negativi x capogiri soggettivi:
-esame sangue di routine -tac al capo - esame cocleovestibolare - ecodoppler vasi aortici del collo - holter cardiaco (rilevate extrasistole) - ecocardiogramma -
raggi x alla cervicale ( mi hanno detto a voce che c'è un leggerissimo abbassamento di una vertebra mi pare c4-c5 ma nel referto non l'hanno neanche scritto.)
Sono andata dal neurologo e mi ha detto che poteva essere tensione muscolo nucale prescrivendomi un'ansiolitico.
Ho prenotata di mia iniziativa una risonanza alla cervicale per la settimana prox che ne dice? puo' essere utile? Dove devo indirizzarmi altrimenti? da un fisiatra?
Oltre ai capogiri che ho da mesi, alla notte mi si addormentano spesso le mani (o solo anulare e mignolo) e mi fa male il braccio sx durante la notte.
grazie

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Esistono diversi tipi di "capogiri", e in base al tipo ci si può indirizzare su una possibile causa e richiedere una visita specialistica in quel campo.
Se si tratta di vertigini oggettive, in cui si vedono le cose nella stanza che si spostano da una parte, specie in alcune posizioni del capo, allora possono esserci cause labirintiche e la visita dell'otoneurologo è quella da fare.
Se ci si sente "girare", cioè le cose intorno restano ferme ma c'è una sensaziome di movimento monolaterale soggettivo, allora si potrebbe andare dal neurologo per escludere cause centrali, e molto più raramente dal fisiatra per un problema dei recettori del collo. Se la sensazione è quella di sbandamenti improvvisi, oppure sentirsi "in barca", o sensazione di gommapiuma sotto ai piedi, o tutto un corredo di sensazioni che non sono riconducibili alle vertigini propriamente dette, la diagnosi si fa più difficile e si devono escludere cause cervicali, vestibolari, psicologico/psichiatriche, neurologiche, vascolari, occlusali dentarie (quest'ultima cosa è ancora discussa).
Di più non posso dire.
Domanda: con l'ansiolitico è stata meglio?
A quale delle vertigini che ho descritto possono somigliare le sue?
Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
buongiorno dott.re
intanto grazie per la risposta e l'interessamento.
Le vertigini accadono quando muovo il capo in avanti, indietro o lo ruoto a dx e sx. Quindi direi capogiri soggettivi, infatti il neurologo le ha chiamate cosi.
Ho preso per venti giorni l'ansiolitico poi ho sospeso e sono passata a cure a base di erbe per non avere effetti collaterali!
L'agitazione che accompagnava questi stati di capogiri mi è passata ma i capogiri ci sono ancora.
Come ho scritto sopra ho eseguito vari esami ma nessun esito. La risonanza secondo lei puo' esser utile?
Io sono gia stata operata nel 2008 di ernia l5 s1 con inserimento protesi discale forse c'è qualche protusione cervicale che non si vede.
Grazie.

[#3]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prima di fare degli esami, conviene farsi vedere da un fisiatra preparato. Sinceramente, un'ernia discale cervicale di per sé non ritengo che possa essere causa di capogiri.
Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it