Utente
Egr. Dott.
prima di tutto mi associo ai complimenti e ai ringraziamenti per il tempo, la pazienza con cui si dedica e per lo spazio che ci riserva. Le espongo in breve il mio problema: durante una partita di calcetto ho avvertito un lieve ma intenso dolore al ginocchio sinistro. Avendo già subito una ricostruzione dell'LCA al ginocchio destro, ho escluso a priori che si potesse trattare dello stesso problema in quanto sintomi e dolori post infortunio erano completamente diversi. Nessun gonfiore nè ematomi nella zona interessata.
Ho comunque effettuato una RMN a distanza di due mesi con questa diagnosi: "Non si rilevano lesioni delle fibrocartilaginimeniscali, dei legamenti crociati e del complesso capsulo-legamentoso collaterale nè si apprezzano lesioni ossee a focolaio. Si si segnala lieve incremento della quota fluida articolare che si dispone nella gola intercondiloidea e nel recesso articolare posteriore. Circoscritto assottigliamento e disomogeneità di segnale della cartilagine rotulea sulla faccetta mediale".
La ringrazio in anticipo per la risposta che Vorrà fornirmi e La saluto cordialmente.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il referto descrive la presenza di liquido sinoviale (probabile espressione di infiammazione del ginocchio) e sofferenza della cartilagine della rotula.
Occorre ricordare che la RMN non ha nessun significato clinico da sè sola ma acquista rilievo solo quando va a completare la visita specialistica, andandosi ad aggiungere alla Sua storia clinica, alla descrizione dei Suoi sintomi e ai segni clinici che possano essere emersi dalla visita stessa. Sarà quindi il Suo ortopedico a decidere, DOPO averLa visitata e DOPO aver preso visione delle immagini RMN , cosa sia necessario fare.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dott.
Nel ringraziarLa per la solerte risposta, vorre sapere se, in attesa della visita con uno specialista che sosterrò "solo" tra tre settimane, è Suo consiglio effettuare una cura antinfiammatoria e, nel caso di risposta affermativa, con quali medicinali. Completo la mia domanda rendendoLe noto che la mia storia clinica, o meglio quella del ginocchio in questione, esordisce proprio con quest'infortunio non avendo mai avuto alcun tipo di problema o peggio ancora, patologie particolare.
Ringraziandola ancora per il tempo dedicatomi, la saluto cordiamente

[#3]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Le linee guida del sito ( https://www.medicitalia.it/consulti/linee-guida-consulto-online/ ), ma ancor più la Legge italiana e il Codice deontologico dei medici, non consentono giustamente di prescrivere terapie online, in quanto per questo è indispensabile una diagnosi, che si ottiene solo con la visita diretta.
E' possibile che possa essere utile una terapia antinfiammatoria, e per questo Le consiglio di rivolgersi al Suo medico curante
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it