Utente 191XXX
Gentili Dottori, ringrazio ancora una volta per il servizio che offrite e approfitto per chiedere un consiglio. Il mio bimbo di quattro mesi che allatto esclusivamente al seno, da circa un mese ha diminuito il numero e la durata delle poppate (massimo 5 minuti) e durante la poppata stessa è molto agitato, si attacca e si stacca continuamente e piange. Fa molti ruttini e anche dopo averli fatti rifiuta il seno.il risultato è stato che ha ridotto molto la crescita (meno di cento grammi a settimana e negli ultimi dieci gg niente), a differenza dei primi mesi in cui mangiava tranquillamente ed è cresciuto moltissimo. Pur sapendo che il ritmo di crescita diminuisce, sono preoccupata perchè vedo ceh sta male mentre mangia e mi rendo conto che la quantità di latte che prende è pochissima, e ho paura che andando avanti così perderò il latte. per il resto si mangia spesso le manine ma dorme la notte (il giorno poco), cmq il sonno non è disturbato.
Ho fatto un eco per il reflusso e risultano vari reflussi a pieno canale, fisiologici per l'età, e il fatto che per fortuna l'esofago si ripulisce velocemente per cui nn rimane in contatto con l'acido.
Vorrei un consiglio su quale soluzione è più opportuna, visto che rientra nel rge di grado moderato ma comunque con ripercussioni sulla crescita e sulla qualità e quantità delle poppate. Potrebbe essere sufficiente e opportuno un antiacido, considerando che il bimbo è ancora molto piccolo?
é consigliabile una terapia omeopatica?
Vi ringrazio per l'attenzione che potrete darmi e invio cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Cara Signora,
l'andamento della crescita andrebbe valutato nella settimane e non solo in 10 giorni.
prima di iniziare terapie farmacologiche (antiacidi, domperidone, ranitidina, inibitori di pompa) inizia con i consigli posturali e di frequenza dei pasti.
Eventulamente è possibile anche fare un esame che si chiama impedenzometria per la diagnosi dei reflussi acidi.

in ogni caso valuti sempre il parere del suo pediatra sull'utilizzo dei farmaci.
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 191XXX

Gentile Dottor Giacchetti, la ringrazio molto per la sua risposta.
La crescita è diminuita molto da circa un mese, ma nelle ultime due settimane niente.
Per quanto riguarda le poppate, sono abbastanza ravvicinate (circa un ora e mezza due), quando provo prima senza che il bimbo mi dia segnali, non prova nenache ad attaccarsi. Stasera piangeva disperatamente e quando si attaccava si staccava subito, allora ho provato a dare il biberon e lo ha bevuto senza dare segni di disturbo da reflusso....Se spremo il seno il latte c'è (anche se non cola come i primi due mesi), quindi a questo punto non so più se il problema è il reflusso, visto i risultati dell'eco e il fatto che con il biberon non ha problemi....
Cosa devo fare? Sinceramente ci tengo molto a continuare con il mio latte, anche perchè il bimbo ha una dermatite atopica da quando aveva due mesi, che tratto con kouriles ma che si ripresenta appena sospendo, e temo quindi che sia particolarmente predisposto alle allergie, penso che con il latte materno possa essere più protetto....
Resto in attesa di un Suo parere e prgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile Signora,
mi sembra strano che un reflusso gastroesofageo si manifesti solo al seno e non al biberon!
Se il bambino non lo richiede è inutile attaccarlo prima di 1-2 ore, a meno che non sia lui.
tenga monitorato il peso nelle prossime settimane, ed eventualmente se può esserle utile può anche momentaneamente stimolare anche un pò il seno con il tiralatte.
Vedrà che non perderà il suo latte, ma cerchi di essere più tranquilla.

di più via web non riesco ad aiutarla

cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#4] dopo  
Utente 191XXX

Gentile Dottore, come mi ha consigliato cercherò di monitorare il peso e magari dare un aggiunta la sera. In proposito le chiedo quanto dovrebbe essere l'aumento di peso considerando che il bimbo ha quattro mesi e che prevedo di dare l aggiunta solo una volta al giorno.
Inoltre le chiedo se l'uso del ciuccio in questa situazione può interferire negativamente.
La ringrazio molto per l'attenzione e le auguro buona giornata!

[#5] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Controlli il peso settimanalmente e consideri le curve di crescita (percentili) del suo pediatra.
per quanto riguarda l'uso del ciuccio, se non lo ha mai usato le consiglio di non usarlo, se invece già lo usa non c'è motivo in questa fase di eliminarlo.
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#6] dopo  
Utente 191XXX

Gentile Dottore,la ringrazio per le sue risposte. Il ciuccio non l'ho ancora usato e quindi non lo userò.
Per quanto riguarda le curve di crescita la pediatra non ha mai fatto riferimento ai pervengono, neanche con l'altra mia bimba.mi ha solo detto che dovrebbe crescere 200 gr a settimana, ma io so che e' cresciuto così solo fino ai tre mesi (ha fatto circa un kg al mese quindi anche un po' di piu') ma ora non ha piu questo ritmo e penso che sia anche normale, altrimenti mi arriva a 10 kg ancora prima di iniziare le pappe! Mi aspetto quindi una crescita piu' lenta.considerando solo il latte materno,e' accettabile un aumento minino di 120 gr a settimana?
La ringrazio e le invio cordiali saluti.

[#7] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile Signora,
concordo con lei per il ciuccio!
non conosco i percentili, ma l'accrescimento mi sembra più che buono settimanalmente.
continui ad allattare splendidamente al seno come sta facendo
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#8] dopo  
Utente 191XXX

Gentile Dottore, la ringrazio molto.
Questa settimana il bimbo ha preso 100 grammi, non è molto ma sono contenta perchè almeno ha ripreso, visto che prima si era fermato..
Per quanto riguarda il reflusso non so più che pensare,visto che lo avevo escluso perchè gli avevo dato il biberon un paio di volte e lo aveva preso senza problemi Adesso non lo p rende più, quindi non so che pensare.
La dottoressa mi aveva parlato di qualcosa da dare come protettore della mucosa, ma poi nn se ne è più parlato. Lei cosa ne pensa?
Ovviamente prima di dare qualsiasi medicinale ne parlerò con la pediatra, ma mi farebbe piacere sapere cosa ne pensa Lei.
Inoltre le chiedo se è consigliabile dare qualche medicinale omeopatico per questo problema.
Intanto la ringrazio per l'attenzione e la saluto cordialmente.