Utente 993XXX
Sono la mamma di un bimbo di 4 anni ormai 'quasi' disperata.
Il 23 febbraio la pediatra ha prescritto il veclam al bimbo per una ghiandola sottomandibolare gonfia e gola arrossata(poi gia' che il fratello 5 anni aveva molta tosse conseguenza di raffreddore con una punta di febbre)e raffreddore.Dopo un giorno e' comparsa la febbre che la notte fra il 25 e il 26 ha raggiunto i 40.
Nei giorni successivi la febbre toccava i suioi livelli piu' alti il tardo pomeriggio e la notte sempre39 40.Siccome il bimbo aveva preso veclam per 11 giorni solo 3 settimane prima gli e' spuntata sulla lingua una grossa afta molto dolorante,cosi,la peditra il 1 marzo mi ha detto di interrompere il veclam.Sino a ieri quando ho chimato un'altro pediatra a causa di brividi e febbre alta,ed ha trovato una bronchite ,mi ha vridato il veclam e ha detto che la febbre e' dovuta all'influenza.SE MPRE IERI LA FEBBRE ALLE 19 E' ARRIVATA A 40 E poi non e' piu'salita sino alle 17 di oggi a 39.Ho chiamato il 2 pediatra e mi ha detto di fargli sapere come va la notte perche' forse bisogna cambiare antibiotico e la febbre e' la causa della bronchite.Il bambino ha preso sempre e solo veclam perche' all'eta' di 6 mesi si riempi di macchie su viso e torace dopo aver preso AGUMENTIN.Vi prego ditemi che devo fare perche' il bimbo e' debilitato non mangia molto e tutto questo antibiotico ho paura che gli faccia male.Aspetto con ansia un consiglio grazie

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Verosimilmente si tratta della solita forma influenzale, molto fastidiosa in questo periodo, perchè ha tempi di guarigione spesso molto lunghi. Qualsiasi antibiotico serve solo a prevenire un'infezione batterica "opportunistica" che può svilupparsi durante queste fasi in cui le difese immunitarie sono ridotte.
Oltre a seguire i consigli del pediatra, insista con l'alimentazione, sopratutto con cibi freschi e ricchi di vitamina C come la frutta (es. premute d'arancio).
Faccia inoltre molta attenzione alla pervietà nasale di entrambi i bambini, effettuando, magari, frequenti lavaggi nasali con fisiologica e spruzzando anche un antistaminico topico (es Rinofrenal). Per l'afta sarebbe utile aggiungere un colluttorio lenitivo (anche Alovex, con aloe vera).
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente 993XXX

Molte grazie dottore,prima della sua risposta ho portato il bimbo a fare un eco toracica ed e'emerso che aveva 2 focolai di broncopolmonite,e' stato ricoverato e adesso sta bene per fortuna,ho trovato dottori preparati e bravi anche con il bimbo.Dagli analisi e'risultato positivo a un erpest gli altri quelli per clamidia e micoplasma devono arrivare.Comunque il peggio e' passato il bimbo e' sfebbrato anche se non ho capito cosa puo' aver scatenato la bcp visto che era in cura con claritromicina gia' una settimana prima.Grazie per la sua risposta.
Cordiali saluti