x

x

Muco in gola e respiro faticoso

Salve dottore.
Sono molto preoccupata.
Dopo una cura antinfiammatoria di più di una settimana e soffrendo particolarmente di stomaco, i sintomi del reflusso gastroesofageo si sono acuiti.
È compromesso il respiro, nel senso che l'aria non passa al meglio nell inspirazione anche perché spesso incontra muco che non riesco ad espellere.
Faccio revinty quotidianamente perché dall'ultima visita pneumologica il dottore mi ha detto che soffro di asma da reflusso.
Questi sintomi che descrivo (riguardano esclusivamente l'atto inspiratorio) sono asma?
Quali sono i rimedi?
Praticamente il muco sta nell'esofago o nei bronchi?
Non ci capisco più nulla.
Grazie
[#1]
Dr. Vito Di Cosmo Pneumologo 1,1k 62
Gentile utente, un po' di chiarezza: 1 la presenza di muchi in gola non possono avere nulla a che fare con il reflusso (potrebbe avvertire, al limite, sensazione di acidità). È assai più verosimile che i muchi scolino dalla parte posteriore del naso, in gola. Tali secrezioni possono effettivamente dare dispnea, durante gli atti inspiratori; 2 l'ostruzione relativa all'asma, invece, si verifica in fase espiratoria. È sicura di avere una diagnosi di asma bronchiale adeguata? Ha effettuato almeno una spirometria dove si evidenzi un deficit ostruttivo significativo, con relativa spirometria di reversibilità positiva? Se non l'avesse effettuate, le consiglio di effettuare tali esami ed in assenza di antiasmatici da almeno 10 giorni. Se tutto normale, la diagnosi di asma sarebbe davvero da rivedere. Non vorrei che si stesse facendo prendere da ansia, e inutilmente.
CORDIALMENTE

Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore, l'ultimo pneumologo che mi ha visitato mi ha fatto effettuare una spirometria risultata perfetta, sono una cantante lirica. Ma mi ha prescritto il revinty dicendomi che la mia capacità di utilizzare il diaframma supera la capacità dell esame di evidenziare il problema. L'asma che ha ipotizzato è quello da reflusso. Sono confusa.
[#3]
dopo
Utente
Utente
C'è anche da dire che ci sono volte in cui sento un restringimento del passaggio dell'aria con un rumorino simile al fischietto, brevissimo, e mi causa il colpo di tossetta.
[#4]
Dr. Vito Di Cosmo Pneumologo 1,1k 62
Gentile utente, credevo di aver già spiegato che il rumorino simile al fischietto che causa il colpo di tosse è relativo esclusivamente ha un po' di secrezioni della via aerea alta, che con l'asma non può avere assolutamente nulla a che fare. La sensazione di restringimento, poi, sembra relativa ad un po' di tensione nervosa. Questa determina tensione muscolare, i muscoli inspiratori non si rilassano adeguatamente e cominciamo a respirare polmoni mezzi pieni. In realtà non vi è nessun restringimento ma una certa difficoltà ad allargare polmoni e torace già parzialmente allargati: tutt'altro che restrizione, in realtà. Prova ne è che la spirometria è normale, ma la sensazione è proprio quella di restringimento, oppressione fiato corto ecc. Se la spirometria è sempre normale in assenza di farmaci, la saturimetria normale,
DEVE ASSOLUTAMENTE VIVERE TRANQUILLA!!
SEMPRE CORDIALMENTE.

Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, le scrivo perché ho avuto una bronchite curata con antibiotico zitromax più cefixoral e Bentelan 2 mg due per 10 gg. La tosse e lespettorato vanno meglio. Ma sento il respiro strano. Ancora quel solletico al passaggio dell'aria ma soprattutto mi preoccupa la dispnea. Non completo né l'atto inspiratorio né quello espiratorio. Ho paura di questa difficoltà. Attualmente faccio solo fluimucil 600. Può essere asma? Mi aiuti. Grazie
[#6]
dopo
Utente
Utente
Dimenticavo di specificare che le auscultazioni non hanno rilevato rumore e soprattutto la rx è negativa. Ma questo disturbo dispneico mi allarma.

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test