x

x

Modafinil e ssri per la depressione?

Salve a tutti, avrei bisogno di alcuni informazioni su come il modafinil possa interagire con altri farmaci e se possa essere o no utile nel trattamento della depressione.
Sono in cura da ormai 5 o 6 mesi in seguito alla diagnosi di uno psichiatra con ssri (attualmente 200 mg di zoloft al giorno, ma ho iniziato con l'Entact da 20 mg) e Depas (etizolam), che prendo 2 volte al giorno, 0,5 mg ogni volta.
Purtroppo gli ssri così come gli ansiolitici non sono mai riusciti a darmi grossi aiuti, questo perché la radice, causa prima della mia depressione, è una mancanza di forza di volontà, di voglia di fare.
E' successo che ad un mio conoscente è stato prescritto del Modafinil per problemi diversi dal mio, e mi sono state date 2 pastiglie da 200 mg per "provare". Bene, ho preso il modafinil e inizialmente ho creduto di aver scoperto il farmaco definitivo, dopo mesi e mesi mi sentivo bene, potevo avere pensieri tristi ma questi non mi portavano alla depressione e all'apatia. Per una persona che si trova nella mia condizione da sempre questo è un miracolo.
Il giorno dopo, allo stesso modo, ho preso i miei 200 mg appena sveglio insieme allo zoloft e il depas. Anche questa volta la giornata inizia molto bene, ma ad un certo punto comincio ad avvertire un benessere quasi eccessivo, innaturale. Mi viene da piangere per la gioia, penso di aver trovato la cura per me, e a quel punto comincio ad avvertire i primi "effetti collaterali", in particolare pressione alta, sudorazione alta e un forte tremore alle braccia. Tornato a casa con la macchina guido a fatica, mi sento confuso, e la sera si aggiungono ansia e dolori di pancia.
Arrivando al punto, questi sono effetti collaterali normali o sono dovuti a qualche interazione con gli altri farmaci che prendo? E soprattutto, è davvero possibile che un farmaco come il modafinil, normalmente prescritto per ipersonnia o ADHD, possa aiutare così tanto nel miglioramento dell'umore e della volontà?

Ho davvero bisogno di queste informazioni, e vorrei conoscere il parere di altri medici oltre al mio, con cui avrò modo di parlare presto. So bene che il modafinil non è ufficialmente approvato per casi come i miei, ma se davvero quelli sono gli effetti positivi del farmaco sono disposto a sopportare qualsiasi effetto collaterale.

Grazie per l'attenzione
[#1]
Dr. Alex Aleksey Gukov Psichiatra 2.8k 118 6
Gentile utente,
in Italia le uniche indicazioni ufficiale del farmaco a me note sono la narcolessia e l'apnea ostruttiva notturna. Nonostante le ipotesi avanzate nel mondo scientifico dell'utilità del farmaco sia nel ADHD, sia nei disturbi depressivi, che negli altri dsturbi, le prove ed il consenso nel mondo scientifico non sono ancora sufficienti. Anche per questi motivi, benchè alcuni studi sono stati comunque condotti, l'interazione con gli antidepressivi (rispetto ai quali si pensava che possa essere un farmaco di potenziamento) non è abbastanza indagata, e non ci sono studi clinici di durata sufficiente per poter giudicare l'efficacia (e gli effetti collaterali) a lungo termine, né le dosi assodate di riferimento. Sono noti comunque i rischi a livello cardio-vascolare. Direi che siamo ancora nella fase sperimentale. Tutto questo è la situazione, al mio parere, a livello generale e non si riferisce a Lei.

Quanto riesco a capire, quello che a Lei interessa è la Sua propria situazione. Su questo non Le posso dare nessun parere, perché la prescrizione (tenendo conto dell'utilità e dei rischi) può essere valutata solo nel contesto della visita dal vivo e nel contesto di adeguata conoscenza del caso della persona. Via internet ciò non è possibile. Non vorrei che, in base a questo consulto Lei possa pensare che ha ricevuto un parere sull'uso del farmaco nel Suo caso individuale. Su questo sito non si fanno le prescrizioni dei farmaci.

Posso però esprimere il mio parere negativo rispetto all'assunzione dei farmaci senza prescrizione del Suo specialista (come è capitato a Lei) e rispetto all'interpellare prima gli altri specialisti e, benché "presto", ma solo dopo il medico che La segue. Dovrebbe essere all'incontrario. L'eventuale secondo parere (di un altro specialista, oltre a quello che La segue) è lecito, ma bisogna cercarlo non nel dialogo via internet ma facendo una visita dal vivo.

Dr. Alex Aleksey Gukov

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto. Mi rendo conto dei rischi che ci si assumono prendendo farmaci senza prescrizione, ma se non avessi sperimentato forse ora non avrei neanche valutato l'ipotesi di discutere un'eventuale prescrizione con il medico.
Non voglio mettere Lei così come nessun'altro medico del sito nella posizione di dovermi consigliare se prendere il farmaco o meno. Mi rendo conto che una mail su internet non può essere sufficiente per valutare la mia situazione e prescrivermi un farmaco, non è certamente questo che chiedo.
Al massimo mi farebbe piacere essere informato su cosa è noto oggi dell'interazione tra modafinil e ssri e sui benefici che possa avere sulla depressione. Credo che un paziente che conosce anche se vagamente le sostanze che sta assumendo possa avere un rapporto più chiaro e funzionale con lo psichiatra che lo segue. Le informazioni "pubbliche" sull'argomento sono vaghe e spesso contrastanti, e proprio perché da quello che ho potuto capire i vari specialisti hanno pareri diversi sull'argomento mi sono rivolto a questo sito.

Grazie.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.7k 898 60
Ricevere questo tipo di informazioni e' completamente inutile.

Il medico prescrittore e' tenuto a fornire i chiarimenti possibili anche su domanda.

Dare a lei spiegazioni di questo tipo senza conoscerla può essere motivo di giustificazione alla assunzione inappropriata di una terapia che, di fatto, non le e' stata prescritta.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio. Quando sarò morto le manderò una cartolina.