x

x

Scatti nervosismo, depressione

buongiorno
sono una ragazza di 22 anni e al momento non sono sicura di ciò che mi sta accadendo, sono sempre stata una ragazza molto solare, sensibile, tenera, sempre allegra e con voglia di fare, mai aggressiva, la classica ragazza della porta accanto.
Circa 2 anni fa ho iniziato ad avere attacchi d'ansia e di panico e subito dopo ho iniziato con le crisi di pianto che terminavano dopo ore e ore per un periodo di circa 3 mesi (da li gli attacchi di pianto si sono ridotti a dei periodi di alcune settimane o giorni) quando sto male così sento un forte senso di tristezza e di solitudine e abbandono anche se nessuno di questi sentimenti rispecchiano la mia situazione quotidiana. inoltre in aggiunta a questo ho anche dei forti scatti di nervosismo scatenati da stupidate che per me diventano gigantesche, tanto che piu di una volta mi e capitato di allontanare il mio ragazzo senza motivo per poi, a momentaccio passato, andarlo a cercare in lacrime non sapendomi spiegare la motivazione dei miei gesti, ma questo non capita solo con lui ma anche con tutti i membri della mia famiglia. Quando esco x i locali sono sempre sopra le righe, abuso, tutte le volte che esco, di alcool in maniera incontrollata e alla fine mi ritrovo ubriaca, ma sono sempre allegra, pronta a scatenarmi ma spesso cerco lo scontro (e quando l'ho ottenuto tiro fuori unghie e denti con cattiveria ma non sono mai violenta) con le persone che non mi vanno a genio o se mi sento attaccata e non ne capisco il motivo dato che sono sempre stata una persona dall'animo pacifico. Ho poco desiderio sessuale, spesso sento un forte senso di stanchezza, voglia di far nulla, insoddisfazione e che non riuscirò nei miei progetti e che ogni cosa che faccio mi sembra di sbagliare.
mi sono già rivolta a uno psichiatra che mi ha liquidato in 2x3 dicendomi che soffrivo d'ansia, non trovando nessun giovamento dalle sue cure e nell'andare agli incontri ho smesso tutto e ho cercato di voltar pagina ma sono qui, quindi vuol dire che la pagina non sono riuscita a voltarla anzi...
non so se può influire il fatto che ho una sorella, a cui sono legatissima, che è tossicodipendente dall'eroina da 10 anni e che la mia famiglia non è mai stata benestante anzi con molti problemi di soldi oltre ad altri 1000 problemi, ma io non voglio sapere la causa del mio "non star bene" ma voglio sapere che cos'è o se sono solo paranoie mie...non mi sento normale e non mi sento bene...qualcuno sa darmi dei consigli utili??grazie davvero a tutti
[#1]
Dr. Alex Aleksey Gukov Psichiatra 2,8k 117 6
Gentile utente,
non sono solo le Sue preoccupazioni, il motivo di preoccuparsi c'è. Dalla Sua descrizione non escludo che possa trattarsi di un disturbo depressivo (non solo d'ansia). Nell'età giovane i disturbi di umore si manifestano in maniera apparentemente paradossale. Apparentemente, perché le persone nella compagnia delle quali Lei è "sopra le righe" dificilmente lo direbbero. Ma se conoscere il quadro nei maggiori dettagli, lo stato depressivo è abbastanza probabile. Gli altri sintomi ne possono far pate. Come ad esempio l'abuso di alcool, che è anche un problema a sé, che può peggiorare ulteriormente il disturbo l'umore che ho ipotizzato. Con la familiarità che ha, Lei è a rischio che possa radicarsi sia la depressione, sia la condotta d'abuso. Se il rapporto con lo psichiatra che Lei ha trovato non avverte come soddisfacente, bisogna cercare un altro, ma lasciare evolversi questa storia nella sua maniera naturale non si può.

Dr. Alex Aleksey Gukov