x

x

Depressione, ansia e insonnia

Fin da bambino ho sofferto di insonnia. Dall'età di 16 anni ho preso al bisogno le goccioline di en per dormire, e da settembre ho sostituito l'en con lo stilnox 10mg, che mi crea meno problemi di assuefazione. A metà febbraio ho in più iniziato una cura dalla stessa psichiatra che mi ha prescritto lo stilnox per disturbi di ansia associati a depressione e sporadici attacchi di panico. Assumo Citalopran 20mg/giorno e dopo il primo mese e mezzo mi sembrava di stare meglio, anche sotto il profilo del sonno. Cominciavo a uscire nuovamente e vedere persone, nonostante avessi sempre un pò di difficoltà nel relazionarmi senza provare una forte ansia. Da aprile la situazione è precipitata nuovamente: sono tornato ad essere apatico, all'università va malissimo, non riesco a concentrarmi, a memorizzare, a studiare: passo ore a non fare nulla, senza riuscire a leggere le pagine dei libri, e sto pensando di smettere Medicina perchè so che così non posso andare avanti. Potrebbe sembrare una cosa adolescenziale, ma in maniera costante e razionale penso al suicidio come unica e migliore soluzione. La prossima settimana rivedo la dottoressa, ma volevo avere anche un altro parere. è possibile che l'antidepressivo non funzioni o addirittura peggiori le cose (il non riuscire a concentrarmi)? se si come fare?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.7k 899 61
Gentile utente

È possibile che il trattamento attuale possa non compensare totalmente il suo disturbo cha va rivalutato ed eventulamente va fatta una variazione di trattamento.

Attenda la prossima visita per fare presente alla sua psichiatra la situazione.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto