x

x

Grave claustrofobia mai manifestata prima

Buongiorno, chi mi può aiutare, mi trovo in una situazione estremamente grave. Premetto che ho quarant'anni e che soffro di varie malattie piuttosto gravi, ma non sono qui per parlare di queste in quanto sono già seguito dai vari specialisti del ramo (cardiologico, oncologico ecc.). In oltre dieci anni di patologie importanti ho effettuato una dozzina di risonanze, due tac, due pet, 5 p 6 colonscopie, una bronco ed una gastro senza grossi problemi. Improvvisamente, alcuni mesi fa, durante l'esecuzione di una normalissima rmn dell'encefalo, ho provato una sensazione di angoscia che mi vergogno quasi a dirlo, non riuscivo a tollerarla, sono schizzato letteralmente fuori dal macchinario innervosendo ed in un certo senso impaurendo tutti. Non c'è stato verso di completare l'esame. Ho prenotato a pagamento una rmn "aperta" ma quando mi hanno messo quella specie di "caschetto" al capo, idem! Ho provato a lavare la macchina rimanendo all'interno, COME HO SEMPRE FATTO, ma non appena è arrivato il rullo verso di me, sono volato fuori dall'auto facendomi anche male, non posso più prendere l'ascensore e via dicendo. Mi hanno detto che ho sviluppato una CLAUSTROFOBIA improvvisa, che prima non AVEVO MAI e dico MAI avuto! Mi danneggia tantissimo sia perchè devo sottopormi per forza, nelle mie condizioni, a svariati esami specie di risonanza, sia perchè mi complica ulteriormente la vita. Ho sentito uno psichiatra che mi ha prescritto la PAROXETINA in gocce, ma dopo circa una settimana ero tale e quale anzi, cosa ridicola, trovandomi a Perugia all'EUROCHOCOLAT ho dovuto urinare nei bagni chimici a disposizione del pubblico tenendolo APERTO, con un amico davanti che tentava di pararmi alla meglio: una cosa incredibile, non riuscivo proprio a chiudere lo sportello. Mi sono preso a schiaffi, ma nulla, non riesco. Mi hanno detto che occorre una psicoterapia, poi mi hanno detto che dev'essere fatta una psicodiagnosi con ipnosi e regressione insomma non ci capisco niente, vorrei un consiglio urgente perchè devo per forza tornare alla normalità. Inoltre vorrei sapere, non navigando nell'oro, quali di queste prestazioni siano a carico del SSN e quali a pagamento e soprattutto la durata e quali le più indicate per me, e se nella mia zona (SIENA) esiste un centro indicato, perchè mi hanno detto che all'ASL farei soltanto inutili chiacchierate che nulla servirebbero ai fini della claustrofobia. Chi può mi suggerisca perchè sono molto angosciato, grazie!!
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
Gentile utente

In presenza di una diagnosi di claustrofobia il trattamento con paroxetina può essere indicato.

I tempi di risposta non sono comunque inferiori a 4 settimane a dose piena quindi la sospensione dopo una settimana è stata errata.

I servizi del SSN offrono prestazioni psichiatriche adatte al suo tipo di problema ed erogano prestazioni al costo del ticket.

Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto