Utente 317XXX
Gentilissimi dottori,
spero tanto che voi possiate tranquillizzarmi. Sono una ragazza di 20 anni e soffro terribilmente di ansia da somatizzazione. Ho già scritto i dermatologia ma non mi è giunta riposta e il messaggio è stato eliminato. Il disturbo di questo periodo è nato da un lieve prurito che avvertivo prima di addormentarmi la sera. Da brava ipocondriaca sono andata a cercare su internet e mi sono imbattuta nelle peggiori ipotesi di prurito generalizzato (anche se il mio si concentra sulle gambe) e mi sono fissata con il linfoma. Ho letto in sintomi e da allora il prurito alle gambe, raramente da altre parti, si presenta ogni giorno.. non è un prurito forte, non mi viene da grattare, e qualche volta cambia trasformandosi in punture di spillo. In alcuni momenti totalmente assente, in altri subentra poi sparisce. L'unico momento in cui non c'è mai è durante la notte, dove dormo. Ma dopo aver letto del sintomo della sudorazione notturna è due notti che la mattina mi sveglio sudata sotto le ascelle e sul corpo in generale. Dormo con il piumone e con il mio ragazzo in un letto molto piccolo e mi chiedevo se il contatto con il calore del suo corpo e i piumone pesante potessero influire. Sono andata dal medico di base e dallo psicologo che mi liquidano con "è ansia" e mi dicono di non fare analisi. Nel dubbio ho preso appuntamento dal dermatologo. La mia domanda è se i devo fidare o no di questi consigli e attribuire la cosa alla mia mente o no. E se davvero è possibile che tutti questi sintomi siano somatizzazioni suggestionate da intenet? Cordialissimi saluti e grazie.

[#1]  
Dr. Roberto Di Rubbo

28% attività
16% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
EMPOLI (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,
posto che non si devono trascurare gli esami fisici,cosa che ha già chiesto al suo curante, credo che la cosa migliore per lei sarebbe farsi vedere da uno psichiatra che potrebbe inquadrare la sua situazione e darle in'eventuale terapia adeguata. I sintomi che mostra sembrano sintomi ansioso depressivi, più precisamente fobico/ipocondriaci e, verosimilmente, andrebbero trattati come tali.
Cordialità,
Dr. Roberto Di Rubbo

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Gentile dottore,
la ringrazio. Purtroppo quando si soffre di questo disturbo si è facilmente vittima della storia di "al lupo! Al lupo!". Alla fine i miei genitori, il mio medico e i due medici in famiglia non credono più ai miei disturbi. Forse fanno bene, o forse no? Non vorrei che questa negligenza si rivelasse deleteria..Ho avuto un brutto trauma due mesi fa e probabilmente i miei attribuiscono a ciò i miei malesseri .Non vogliono farmi fare esami per non aumentare la mia ipocondria in accordo con il mio psicologo. Ma se si sbagliassero ? Ho cercato su Internet tutti i sintomi e su siti affidabili come il vostro e so che il Linfoma è difficile da diagnosticare: prurito, sudorazione notturna, febbre, linfonodi...io per ora ne presento due, ma se non mi do una calmata mi verrà anche la febbre. Il prurito non è costante, certe volte se non ci penso sparisce, ma poi riappare anche nei momenti di tranquillità. Vorrei andare a fare le analisi del sangue ma a quanto ho capito anche quelle non sono utili per la diagnosi del linfoma. Aspetto con ansia di andare dal dermatologo, ma ciò che vorrei capire è dove inizia e dove finisce il confine tra la mia mente ed il mio corpo.

[#3]  
Dr. Roberto Di Rubbo

28% attività
16% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
EMPOLI (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,
perchè non farsi vedere da uno psichiatra e fare una cura? Magari dandosi un mese di tempo dall'inizio della cura e vedere cosa rimane dei sintomi che ha adesso? Dopo potrebbe fare gli esami se sono ancora necessari. Se avesse un linfoma in un mese sarebbe in tempo a fare gli esami ed iniziare le cure opportune.
Cordialità,
Dr. Roberto Di Rubbo

[#4] dopo  
Utente 317XXX

Gentilissimi dottori,
volevo informarvi che ho fatto gli esami del sangue Ves immunoglobulina LDH ecc..Sono quelli che il medico mi ha consigliato per tranquillizzarmi a quanto dice lui specifici per l'individuazione della malattia che temo. Tutti normali, eccetto Linfociti che dovrebbero essere compresi tra 10 e 40 e i miei sono 42, ma il medico dice di stare tranquilla, che non è un livello allarmante e che è del tutto normale. E che ora devo mettermi tranquilla e non indagare oltre. Ho cominciato a prendere En 5 gocce prima di dormire e le sudorazioni sono sparite. Il prurito torna solitamente quando porto i jeans e indumenti aderenti, mai quando dormo, solitamente la sera o nel pomeriggio, poi quando cambio indumenti sparisce. So che l'En (che mi è stato indicato dal neurologo) non è il più indicato ma presto inizierò la terapia psichiatrica e spero che lo psichiatra riesca ad individuare la terapia più adatta a me. Ma vorrei un'ultima conferma, la vostra, se è il caso che veramente mi fermi e accetti che i miei sono sintomi prodotti dal cervello. Ci tengo a precisare che il prurito salta fuori in momenti, almeno apparentemente, di tranquillità (girata a fare spese, durante le ore di studio ecc..) Vi ringrazino tanto per questo servizio. I miei migliori auguri.
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Roberto Di Rubbo

28% attività
16% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
EMPOLI (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
mi metterei l'animo in pace, se possibile, e farei la cura psichiatrica.
Eventuali altre valutazione le farei solo dopo l'eventuale raggiungimento del benessere.
Cordialità,

Dr. Roberto Di Rubbo