Depressione o forte ansia di esserlo

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni. Da un po' di anni soffro di periodi di forte ansia e non ho ancora capito bene le cause. Spesso l'ansia si manifesta con nodo alla gola, tachicardia, sudorazione.. altre volte sono fortemente ipocondriaca (ad esempio ho provato a pensare di avere la sclerosi multipla quando invece avevo una banale sciatalgia che interessava le gambe). questo perchè continuo a cercare i sintomi su google e so che non c'è nulla di più sbagliato. Ora son circa 3 giorni che mi sento molto giù di morale. Sarà che ho ripreso il lavoro dopo la pausa natalizia e ho un'enorme paura di essere depressa. Avverto una costante tachicardia, non ho voglia di lavorare e non mi va molto di uscire di casa anche se cerco di farlo per non abbattermi di più. Sento un bisogno continuo di parlarne con qualcuno tipo con mia mamma ma non vorrei metterla in agitazione. Ho paura a fare le cose che ho sempre fatto fino a una settimana fa perchè ho paura che non mi piacciano più come prima o che l'ansia rovini il momento. Non riesco a star tranquilla e vorrei piangere a volte e dormire per non pensarci. Questa sensazione non mi è nuova. Un paio di anni fa mi è capitato e l'ho associato al fatto che avevo appena iniziato a prendere la pillola anticoncezionale e so che può dare disturbi dell'umore. Alternavo brevi periodi di tranquillità e brevi di depressione (15 giorni/1 mese) anche dopo averla smessa. E' quasi un anno che tutto ciò non succedeva più. Non capisco come mai ora ricompare così all'improvviso. Vorrei capire se si tratta di depressione o di un inizio di depressione oppure di una forte ansia, preoccupazione e fobia di essere tristi, di essere annoiati ecc. Non riesco a pensare ad altro e ora mi sembra più forte di prima forse perchè son spaventata. E' possibile che la depressione prenda piede così all'improvviso senza un evento tragico?? Fino a una settimana fa mi sentivo bene a parte un po' di ansia generalizzata.
[#1]
Dr. Michele Patat Psichiatra, Psicoterapeuta 640 11
Gentile utente,
dalla sintomatologia che descrive non emergono aspetti depressivi. Al contrario sembrano evidenti quelli ansiosi.
Tenga presente che spesso l'ansia non ha motivi scatenanti, ma si manifesta apparentemente senza alcuna spiegazione.
Forse, vista l'intensità dei sintomi ed il ripetersi della situazione, varrebbe la pena parlarne con un medico, preferibilmente uno psichiatra, per inquadrare la sua patologia ansiosa ed impostare eventualmente una terapia opportuna.
Cordiali saluti,

Dr. Michele Patat
https://www.medicitalia.it/michelepatat

[#2]
Utente
Utente
Gentile Dottore,
nel caso dovessi intraprendere una terapia presso uno psichiatra, è possibile che la terapia consista anche solo in colloqui psicologici? oppure vengono per forza somministrati farmaci tipo ansiolitici ecc?
[#3]
Dr. Michele Patat Psichiatra, Psicoterapeuta 640 11
Gentile utente,
la terapia scelta dipende da molti fattori, tra i quali bisogna valutare anche ciò che il paziente richiede.
Generalmente la terapia dei disturbi d'ansia si avvale sia di farmaci che di colloqui psicologici (questo abbinamento garantisce le migliori probabilità di successo), tuttavia può anche basarsi su uno solo di questi aspetti.
La decisione va presa insieme ad uno specialista che possa spiegarle le indicazioni e le eventuali controindicazioni dei vari trattamenti.
Cordiali saluti,
[#4]
Utente
Utente
La ringrazio per le informazioni. Quindi l'ansia può portare anche a sintomi simili alla depressione? Io questo periodo il fastidio principale che avverto è questa tristezza e irrequietezza e alla paura di non trovare gioia e divertimento nelle cose che ho sempre fatto. E di conseguenza mi incupisco e mi concentro solo su questo pensiero negativo e non riesco a distrarmi. Per questo ho pensato alla depressione. Il tutto associato alla tachicardia e al nodo alla gola, e a qualche disturbo del sonno. Mi sveglio un po' di più del normale durante la notte ma riesco a riaddormentarmi solitamente. Credo anche di essermi un po' fissata.
[#5]
Dr. Michele Patat Psichiatra, Psicoterapeuta 640 11
Gentile utente,
i sintomi sono manifestazioni di una malattia, ma non sono esclusivi di tale malattia. Pensi ad esempio alla febbre, che può presentarsi in molteplici situazioni.
Nel caso dell'ansia e della depressione esistono diversi sintomi comuni. Proprio per questo è necessario che la diagnosi venga formulata da uno specialista che possa visitarla.
Cordiali saluti,
[#6]
Utente
Utente
Gentile Dottore,
ho visto che esercita anche a Busto Arsizio. Vorrei contattarla ma non riesco a trovare un numero di telefono. Come posso fare? Grazie
[#7]
Dr. Michele Patat Psichiatra, Psicoterapeuta 640 11
Gentile utente,
la ringrazio per la fiducia.
Per regolamento non posso fornirle qui il mio numero di telefono, tuttavia se consulta la mia scheda (cliccando sull'indirizzo internet che trova in fondo al consulto dopo il mio nome) e apre la pagina con le sedi dove ricevo (sulla colonna di destra bisogna cliccare su "vedi tutte le sedi") troverà l'indirizzo ed il numero di telefono al quale contattarmi.
Mi rendo conto che sarebbe più semplice scriverlo qui, ma esiste un regolamento da rispettare.
Cordiali saluti,
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto