Forte depressione e altro

Salve, da ormai 3 anni ho finito di campare, dopo che ho subito torture dalle forze dell'ordine ho trovato solo porte chiuse e mi sono ammalato di depressione, ricoveri tentativi di suicidio ecc. dopo la bellezza di 3 anni sembra andare meglio quando rimuovo i farmaci che il mio psichiatra mi aveva dato per la depressione, assicurandomi sempre che avevo solo quella, ma assegnandomi farmaci come Depakin, Quetiapinia, EN, Invega, Entumin gocce, e un altro farmaco della ditta orion di cui non ricordo il nome, ma lessi che serviva per il Parkinson, ah anche una puntura mensile, ma non ho mai conosciuto il nome del farmaco. Tutte queste cure nn facevano che peggiorare le cose, e ad ogni visita vedevo dosi di farmaci aumentare, e sintomi peggiorare, divenni totalmente inabile in qualsiasi cosa, non guidavo nemmeno più per paura di far del male a qualcuno. Smisi quando mio padre iniziò a star male, e dopo una settimana senza quelle maledette droghe riacquistai una lucidità incredibile la mia dialettica e moltissime delle mie doti, eccetto per la memoria, che prima era ottima, adesso decisamente meno. Assistendo mio padre negli ultimi sette mesi però, ricevendo pochi ringraziamente, prendendomi molti spaventi, e trovando poco conforto in famigliari, e non dico amici perchè non ne ho più da molto, sono iniziato nuovamente a stare male, l'altro giorno ho preso 1 compressa di quetiapina, leggera, solo 100mg, prima era 600 al giorno, alla prima assunzione mi sentivo bene, alla seconda sono stato malissimo, per 2 giorni ho avuto dolori muscolari spossatezza mal di testa ecc senza contare glicemia a 166 in persona ipoglicemica. Ora mi chiedo, non e che quel signor medico che mi ha avvelenato per anni ha fatto danni ti tipo magari cerebrale o fisico, non so esprimere bene il concetto ma penso abbiate capito, io 3 anni fa sotto EEG avevo un cervello sanissimo, ora nn so, ho anche paura a ripetere... se mi sono ammalato e sono diventato inabile in modo totale tantovale che mi uccido. Non riesco nemmeno ad aiutare mio padre ad uscire durante quelli che forse sono i suoi ultimi mesi di vita, faccio pena e schifo agli altri e a me stesso. Non sopporto di vivere con questa menomazione mentale.
So benissimo che alla depressione non esiste una cura, inutile che mi diciate che esiste ecc ecc, astenetevi grazie se la pensate così. Però c'è qualche cosa che posso fare? io ho deciso, che se non risolverò, andrò all'estero per praticare l'eutanasia. Io ho praticamente impostato la mia vita sull'intelligienza, mia unica qualità, sono brutto come la fame e anche imbranato in tutto. insomma che campo a fare se non posso nemmeno più usare la mia unica qualità?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.8k 992 63
Nessuno ha utilizzato farmaci per avvelenarla. Ciò che esprime fa parte della sua patologia che va curata per bene.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2015 al 2016
Ex utente
Capisco Dottore, non ho detto che io sia stato avvelenato o cose del genere, almeno non mi sembra, e non era mia intenzione offendere nessuno, ma cerchi di capire che gli unici risultati che ho ottenuto sono stati l'aumento di crisi psicotiche in modo esponenziale, circa 65KG di aumento di peso con conseguente difficoltà nel muovermi, e di fatti in un periodo ho dovuto usare una stampella. Se mi permette sono un tantino scoraggiato. Cosa altro dovrei prendere? Considerando anche che comunque ho molta paura adesso dei farmaci, non so se l'ho scritto, ma poco dopo aver preso l'ultima compressa di quetiapina vedevo luci bianche ad occhi chiusi in stanza buia e ho avuto febbre fino ad ora. Non mi sento sicuro sul fronde dei farmaci che mi sono stati al momento forniti.

In più mi sono arrabbiato, perchè il medico non mi aveva affatto detto che sarei diventato uno zombie con il trattamento, anzi mi riferì che avrei potuto condurre una vita normale senza nessun tipo di conseguenza sul mio aspetto e sulla mia mente.
Questo non lo trovo molto giusto, avrei dovuto essere avvisato delle possibile contro indicazione. Sono diventato anche impotente per un periodo, e per una ragazzo della mia età non è bello.

Il morbo di Parkinson è una malattia degenerativa che colpisce il Sistema Nervoso Centrale. Sintomi, cause, fattori di rischio e farmaci per la qualità di vita dei malati.

Leggi tutto