Utente 462XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni, studentessa fuorisede. Scrivo perché da circa un anno la mia vita ha iniziato il suo declino a causa di una relazione sbagliata e di molte vicissitudini che hanno fatto emergere problematiche psicologiche. Negli ultimi mesi la situazione è diventata così grave da avere un'ansia che mi "paralizza" nel letto giornate intere. Non riesco più a studiare e sono molto indietro con gli esami, uno dei motivi che accresce il mio malessere e che mi fa sentire una fallita. Chiedo aiuto perché la mia mente è continuamente invasa dal pensiero del suicidio, non riesco a trovare pace durante le mie giornate, ci sono momenti molto difficili che non riesco a fronteggiare se non stando nel letto immobile e rannicchiata a piangere e a provare forte tensione e agitazione. Chi mi conosce è a conoscenza del mio stato di salute,ma forse sottovaluta troppo. La mia famiglia sa, alcuni amici anche e la famiglia del mio ex e il mio ex hanno utilizzato questa cosa contro di me,umiliandomi e accrescendo solo questo desiderio di morte. Ho attraversato periodi di forti crisi di nervi grazie a questa persona che ha danneggiato in modo significativo la mia psiche e la mia immagine insieme alla sua famiglia. Non sopporto il modo in cui mi hanno voluto fare del male, premetto che ho provato sempre sentimenti sinceri nei confronti di questa persona, probabilmente affetta da disturbo narcisistico di personalità. Gli ho chiesto aiuto molte volte ma non è mai riuscito a capire davvero il mio dolore, così come tutti gli altri. Non capisco perché il male psichico viene sottovalutato così tanto. La mia vita sta andando a rotoli, non è più come prima, vedo i miei coetanei progredire e vedo me andare sempre più a fondo. Non so uscirne da sola e non ho nemmeno disponibilità economiche per andare da uno psicologo, psicoterapeuta o psichiatra. Non so come fare, non mi fido di nessuno e penso solo ad un modo per porre fine alla mia vita ma allo stesso tempo cerco di combattere per riprendermi. Non so piu cosa vuol dire essere sereni e spensierati, non sono felice da moltissimo tempo, anche estremamente sono un morto che cammina. Anche la mia infanzia è stata segnata da eventi dolorosi. Grazie in anticipo a chi mi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

In quanto ai costi, non so che tipo di costi immagina, ma la psichiatria pubblica è a disposizione anche per persone che non hanno reddito, e le eventuali medicine sono spesso fornite dal sistema sanitario.
In caso di necessità di ricovero, ci sono strutture convenzionate in cui ci si può ricoverare senza spese.
Contatti uno psichiatra anche semplicemente tramite la sua ASL.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it