Utente 350XXX
Buongiorno,
in passato da circa 6 anni, ho sofferto d'insonnia causata dai non buoni risultati universitari; nei primi momenti sono riuscito a risolvere tutto assumendo pasticche di valeriana, passiflora o melatonina. Successivamente il problema si è ripresentato più volte e le erbe naturali non mi servivano più per addormentarmi, così rivolgendomi al medico di base, mi ha prescritto Halcion 250 mg da assumere metà pasticca prima di coricarmi per circa una settimana. Assumevo questa pasticca solo al bisogno e comunque il problema se ne andava da solo. Ho passato anni tra alti e bassi, il mio problema che si presentatva consisteva nella paura di non dormire che a sua volta mi impediva di prendere sonno (si instaurava un circolo vizioso); mi sono rivolto anche ad una psicologa per parlare del problema che mi si è presentato senza però grandi risultati. Ho capito comunque che l'insonnia che mi impediva di dormire era causata da ansia anticipatoria che mi si presentava all'avvicinarsi della sera. Sotto consiglio medico mi è stato prescritto anche Xanax 0,75 mg/ml da prendere in concomitanza con Halcion.
Sono riuscito comunque a laurearmi per la laurea trinnale e per la magistrale mi sono trasferito a Trieste con coinquilino un ragazzo con cui abbiamo studiato assieme per tutta la durata della laurea triennale. Ho passato l'ultimo anno e mezzo serenamente, senza mai un giorno insonne, fino ad ora. Dopo un esame non andato bene, ho passato ben due notti completamente in bianco, alla terza a mio malincuore ho deciso di prendere di nuovo mezza pasticca di Halcion; adesso sta succedendo proprio ciò che temevo; da ormai 10 giorni continuo ad assumere questa mezza pasticca che mi fa dormire 3-4 ore e negli ultimi 4 giorni assumo una pasticca intera per poter dormire almeno 6 ore. Il medico di base mi ha detto che posso anche asssumere Xanax per poter riposare meglio. La mia preoccupazione ora è quella di stare diventando dipendente da Halcion (lo Xanax l'ho sospeso dopo 3 giorni di trattamento). Sto affrontando l'ultimo semestre del 5° anno di università e dopo tutto questo tempo passato serenamente adesso si è ripresenatto questo problema che non mi permette di fare praticamente niente o poco. Tutte le notti riesco a rilassare il corpo ma la mente non riesce a "staccare la spina"; provo ad addormentarmi per 3-4 ore e dopo, non riuscendoci prendo una o mezza pasticca di Halcion. Non posso in questo momento rivolgermi ad uno psicologo/psichiatra dato che torno tutti i sabato a casa e la domenica ritorno a Trieste. Mi sono informato in modo molto dettagliato (forse sbagliando) di tutto ciò che riguarda la mancanza di sonno, della pasticca che assumo e letto molti articoli di casi simili al mio. Il mio problema è alla priorità di tutto ormai, senza il giusto e naturale riposo non posso affrontare la giornata e più continuo ad assumerla più è difficile smettere di prenderla; inoltre comincio a sentire i primi effetti collaterali.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Lo specialista lo può trovare nella sede attuale di studio in modo che possa essere seguito continuativamente per il trattamento del disturbo che rischia di cronicizzare se non trattato adeguatamente.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 350XXX

Grazie per la sua celere risposta.
Secondo lei come può essere successo che dopo oltre un anno e mezzo il problema mi si è ripresentato? Pensavo di essermene liberato per sempre e pensavo anche di riuscire a tenere a bada l'ansia; invece in questo ultimo periodo mi sono reso conto che devo rivalutarmi completamente.